Libro "La Ragazza con la Leica"

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 613
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda emmeffepi » 18/10/2018, 10:07

Confermo che non ha preso molto neppure me al punto da non finirlo


Massimiliano

Advertisement
Avatar utente
Scordisk
guru
Messaggi: 305
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda Scordisk » 18/10/2018, 12:03

emmeffepi ha scritto:Confermo che non ha preso molto neppure me al punto da non finirlo


E va be', per il libro in oggetto, l'autrice ha vinto "Premio Strega 2018", il che parla da sé.

Se un foto-amatore desidera leggere su come sono state fatte le foto durante la Guerra civile in Spagna, con che tipo di foto-camere e cineprese, con quali pellicole e esposizioni, bagni, sviluppi - è un discorso che in questo libro non troverà.

Lo troverà nei forum di questo tipo.

Ma, nel libro in oggetto, troverà una descrizione dell'energia e volontà che ha spinto i giovani dell'epoca di inventarsi una professione nuova. Così come le idee motrici di molti di loro.



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda Elmar Lang » 18/10/2018, 12:17

Non mi riferisco al voler trovare un manuale di tecnica della fotografia o del reportage in guerra.

"Professione nuova"... Matthew Brady e prima di lui anche Roger Fenton in Crimea nel 1855-'56, avevano già creato la professione del reporter… e pure in tempi nei quali la pellicola 35 mm. forse non se l'era neppure immaginata Jules Verne.

E' che, Premio Strega o non Premio Strega (che oggidì non è certo una garanzia!), io ho trovato il libro abbastanza noioso ed a tratti scontato. Per nulla avvincente.

Ma è il mio parere personale di semplice appassionato di lettura, che incidentalmente ha l'hobby della fotografia.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
Scordisk
guru
Messaggi: 305
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda Scordisk » 18/10/2018, 13:35

Forse avrei dovuto scrivere "una nuova professione", ma anche "professione nuova", secondo me, spiega abbastanza: non ne erano in pochi: Capa, Taro, Seymour. E la differenza tra Brady e loro, è che loro ormai potevano accompagnare le truppe, "partecipare" nelle battaglie nel senso diretto. Brady e Fenton fotografavano i combattenti in righe in piedi agli attenti, o morti, secondo le possibilità tecniche del periodo.

Leggendo recentemente "Hotel Florida" (il romanzo intitolato su albergo a Madrid in cui soggiornavano E.Hemingway, Marta Geldhorn la sua futura moglie e altri giornalisti durante la buona parte della Guerra civile spagnola), ho trovato di nuovo delle conferme: Capa andava con le truppe...In una situazione diversa, alcuni giornalisti americani si erano messi a fotografare i militanti che salutavano da un camion che passava; Capa non ha scattato alcuna foto di loro. Rispondendo ai colleghi, spiegava che questo tipo di foto non era per lui. "Hotel Florida" - non saprei se fosse stato ormai tradotto, l'ho letto in EN.

Elmar Lang ha scritto:Non mi riferisco al voler trovare un manuale di tecnica della fotografia o del reportage in guerra.

"Professione nuova"... Matthew Brady e prima di lui anche Roger Fenton in Crimea nel 1855-'56, avevano già creato la professione del reporter… e pure in tempi nei quali la pellicola 35 mm. forse non se l'era neppure immaginata Jules Verne.

E' che, Premio Strega o non Premio Strega (che oggidì non è certo una garanzia!), io ho trovato il libro abbastanza noioso ed a tratti scontato. Per nulla avvincente.

Ma è il mio parere personale di semplice appassionato di lettura, che incidentalmente ha l'hobby della fotografia.



Advertisement
Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 613
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda emmeffepi » 18/10/2018, 14:28

Elmar Lang ha scritto:E' che, Premio Strega o non Premio Strega (che oggidì non è certo una garanzia!), io ho trovato il libro abbastanza noioso ed a tratti scontato. Per nulla avvincente.
Ma è il mio parere personale di semplice appassionato di lettura, che incidentalmente ha l'hobby della fotografia.


ecco...allora non ero il solo ad averlo trovato profondamente noioso... ;)

Scordisk ha scritto:E va be', per il libro in oggetto, l'autrice ha vinto "Premio Strega 2018", il che parla da sé.


non e' che vincere un determinato premio faccia si che a tutti un libro (ma anche un film...o, piu' banalmente, una fotografia) debba obbligatoriamente piacere ;)


Massimiliano

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda Elmar Lang » 18/10/2018, 15:54

Beh, di solito, le opere vincitrici ad esempio del Premio Stalin, difficilmente venivano criticate, ma questa è un'altra storia...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 618
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Libro "La Ragazza con la Leica"

Messaggioda tonyrigo » 18/10/2018, 22:56

:) :) :)


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.



  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti