Simulatore di obiettivi

Forum dedicato alla catalogazione di altre tipologie di documenti

Moderatore: etrusco

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5097
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda -Sandro- » 01/11/2018, 12:36

Tony, se tu avessi un'idea della complessità ottica di un esposimetro spot non elogeresti a cuor leggero quella roba che costa così poco.
Una delle più grandi difficoltà nello spot da un grado è quella di impedire che la luminosità delle zone immediatamente adiacenti a quella misurata possa falsare la misura. Ciò si ottiene mediante un cammino ottico accuratamente studiato, mediante tubi ad alto grado di assorbimento, mediante sistemi di specchi e lenti molto complessi ed accuratamente studiati. Non può proprio esistere che tutto questo venga adattato a quella ridicola (otticamente) fotocamera incorporata nel telefono, che ha un angolo di campo enorme. Avrai sicuramente letture fasulle.



Advertisement
Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 561
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda tonyrigo » 01/11/2018, 13:17

Non lo metto in dubbio SANDRO e non voglio di certo sostituire il SEKONIK con l'iPhone.

Io - personalmente - molto spesso studio la luce ed i suoi effetti, anche senza la fotocamera.

Mi piace fare a "garetta" con mia figlia di 14 anni che è ovviamente della mia "scuola" a chi indovina gli EV di una determinata scena, così come la differenza di EV tra un punto e l'altro di una scena di ripresa.

Ma non ho sempre il SEKONIK con me ... e li lo smartphone non servirà per fare la foto, ma almeno per avere una idea di chi vince la gara!

:) :) :)


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5097
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda -Sandro- » 01/11/2018, 14:02

L'occhio non può essere usato come strumento, la sua enorme capacità di adattamento al contrasto, alle variazioni di luminanza, ai colori lo rendono uno strumento pessimo.



Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 561
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda tonyrigo » 01/11/2018, 15:49

Caro Sandro,

se fosse proprio del tutto come dici Tu, vorrebbe dire che nel 800' non si sarebbero potute fare le fotografie, visto che non c'erano gli esposimetri.

Ma il corpo e la mente umana hanno capacità di adattamento e di riconoscimento impensabili.
Basta essere allenati.

Negli anni 60' mi hanno insegnato ad esporre ad occhio, perchè molti dei vecchi fotografi dell'epoca, che erano nati alla fine del 800' - inizio 900', sapevano regolare la luce ad occhio. E sono stati loro i miei maestri: i sessantenni e settantenni degli anni 60'.

Sai bene che gli esposimetri a carta fotosensibile, i primi inventati, avevano un costo di utilizzo e quelli ad estinzione erano poco precisi.

Solo negli anni 30' iniziarono ad avere diffusione i primi sistemi esposimetri elettronici al selenio e molti esponevano ad occhio in quegli anni, senza paura di sbagliare, facendo di necessità virtù.

Io ho avuto modo raramente di mettere in pratica l'esposizione "a occhio", salvo quando ero un ragazzino con la M3 o con la ROLLEIFLEX (che non amavo) in quegli anni, ma ero sempre sotto la guida attenta dei miei maestri.
Oggi con l'avvento dell'era digitale la cosa è diventata del tutto inutile, ma per diletto provo tutt'ora spesso ad indovinare la luce e debbo dire che al massimo sbaglio di 1 EV e lo stesso vale in larga massima anche per mia figlia.
Questo nel range 3-16 EV. Sotto i 3, almeno per me, è oggettivamente difficile.

In questo momento, dove sono adesso, ad esempio ho detto ad occhio 3 EV e l'esposimetro mi dice 3,5 EV ...

Non pretendo che si possa fare il sistema zonale ad occhio, ma scattare una foto decente si, con un pò di allenamento.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5097
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda -Sandro- » 01/11/2018, 16:54

L'autosuggestione è un motore potente, peccato che poi i negativi dicano sempre la verità, ma basta non mostrarli, e il gioco è fatto.

P.S.: se vuoi ho un trattato di fotografia primi 900, di un tal Rodolfo Namias che ti smentisce. Non esponevano AFFATTO ad occhio, ma esistevano già tabelle di esposizione molto accurate.

Comunque se ne sei convinto, lungi da me insinuare che il tuo scarto di mezzo EV, ad occhio, è del tutto aleatorio.



Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 561
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda tonyrigo » 01/11/2018, 17:05

Lo so che sei un cultore della storia della fotografia, come me del resto, nel mio piccolo, e colgo anzi l'occasione per complimentarmi per il Tuo bel blog sull'argomento dove in poche pagine hai sapientemente riassunto i primi vagiti di questa nuova arte moderna.

Le tabelle c'erano, certo.

Erano un metodo scientifico di approcciarsi al problema, ma sempre sull'occhio si basavano.
Magari prendendo spunto dalle cartine fotosensibili, ma l'occhio era determinante, anche perchè non è tanto una questione di occhio inteso come organo della testa, ma inteso come esperienza sensoriale.
Come gli esposimetri ad estinzione, che proprio sull'occhio si basavano e si basano.

Certamente i grandi paesaggisti dell'epoca, avevano un approccio particolarmente attento, ma Ti garantisco che i bravi fotografi professionisti di provincia, raggiungevano buoni risultati anche - appunto - ad occhio nelle foto di tutti giorni in buona luce.

Tanto in quegli anni ruggenti con ISO - anzi ASA - 12 o 25 (o 50 quando andava bene) se non c'era luce non si fotografava (quindi in pratica si andava da 9 a 16 EV o giù di li), se non con il flash, ma con il flash conta solo il numero guida, la sensibilità e la distanza del soggetto e la luce ambientale centra poco.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 561
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda tonyrigo » 01/11/2018, 17:11

Comunque, tornando a bomba sull'APP in questione, è arrivato proprio oggi un aggiornamento di una comodità unica:

- scegli il formato;
- scegli la lente;
- scatti la foto di quello che poi andrai a fotografare e lui nella foto ti memorizza i (chiamiamoli così) metadati della foto, insomma quello che in digitale si chiamano EXIF: ottica, esposizione, data ed ora, ecc.

Questo può essere molto comodo anche per poter ricordarsi poi di cosa è stato fatto in sede di produzione analogica, senza dover prendere appunti.

Interessantissimo.

P.S.
Ho appena cambiato stanza: luce spenta, ho detto EV 2, lettura EV 2,3.

Ho acceso la luce: ho detto EV 6, lettura EV 5,6.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8420
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda chromemax » 01/11/2018, 21:41

Quelle app, ce ne sono a dozzine, con i telefoni di fascia media sono poco utili dato che la fotocamera incorporata ha angoli di campo piuttosto ristretti costringendo all'acquisto di aggiuntivi ottici. Anche simulando le lunghe focali tutto è sgranato e balla talmente tanto che è difficile riuscire a farsi un'idea; se metti l'occhio in un "traguardometro" professionale il confronto è insostenibile (come pure la differenza di prezzo). Queste app forse possono sembrare utile a chi vuole fare il videomaker, che adesso fa un sacco figo, e al livello qualitativo di quel prodotto si sono allineate.

Per gli appunti "sul campo" ho sempre trovato più utile il registratore vocale, presente praticamente di default in tutti gli smartphone anche quelli più economici, che star lì a scrivere appunti sgrammaticati dal correttore automatico.
Sulle funzioni di esposimetro non mi pronuncio proprio, dato che l'argomento è stato ampiamente dibattuto e fino alla noia, (evidentemente in Sekonic sono pazzi visto che recentemente hanno rinnovato tutta la linea di esposimetri quando basta spendere l'equivalente di due caffè per ottenere risultati analoghi.)

Sulla misura ad occhio della luce, sinceramente l'"occhio assoluto" mi mancava (e per fortuna la psicologia percettiva è una scienza e inoltre l'esistenza degli esposimetri è lì a dimostrare che l'occhio proprio non è adatto a fare quel lavoro) ma questo forum serve per confrontarsi su argomenti fotografici e non per comunicare urbi et orbi i lux presenti nel proprio soggiorno quando si accende il lampadario o la lampada a stelo.



Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 561
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Simulatore di obiettivi

Messaggioda tonyrigo » 02/11/2018, 0:25

Mai richiamo ai "cechi ed agli orbi", libera traduzione di liceale memoria del pontificio "urbi et orbi", fu più appropriato!

:)) :)) :))


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.



  • Advertisement

Torna a “Altri Documenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti