La terza col banco.

Racconta un tuo scatto, le scelte prese, l'inquadratura, il soggetto, la tecnica di sviluppo e la metodologia di stampa...

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 923
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Lollipop » 27/11/2018, 13:47

Il fatto è, @
Avatar utente
Scordisk
, che quando in stampa cercavo il punto di massima densità mi si chiudevano le ombre, andando a perdere i dettagli dei tronchi. Pertanto ho dovuto tenermi sopra il “nero” della carta (un grigione), come succede con i negativi sottoesposti. Da qui l’idea di dare alla Foma 400 un ulteriore terzo di luce.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
Ri.Co.
guru
Messaggi: 754
Iscritto il: 06/09/2015, 23:36
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Ri.Co. » 27/11/2018, 14:10

Concordo, non so per la Foma, ma mi pare che i tronchi avessero avuto un po' più di esposizione non avrebbe guastato. Almeno da quel che vedo qui



Avatar utente
Scordisk
guru
Messaggi: 312
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Scordisk » 28/11/2018, 12:35

Lollipop ha scritto:Il fatto è, @
Avatar utente
Scordisk
, che quando in stampa cercavo il punto di massima densità mi si chiudevano le ombre, andando a perdere i dettagli dei tronchi. Pertanto ho dovuto tenermi sopra il “nero” della carta (un grigione), come succede con i negativi sottoesposti. Da qui l’idea di dare alla Foma 400 un ulteriore terzo di luce.


Ora stavo consultando le schede FOMA per i bagni B/N, per motivi miei.

Per Fomapan P, che è identico a D-76/ID-11, dicono 10-11 minuti nello stock per Fomapan 400.

Andiamo "subito" a declassare questi 400 ISO del produttore, sui 250 ISO, okay.

Uno sviluppo nello stock, di 10-11 minuti, nella diluizione 1:1, diventa (+45pct per esempio) = 14 1/2min --> 16 min.
Avendo considerato nominalmente nel momento di esposizione, questa pellicola con 1 stop in meno (okay, dovrebbero uscirne 125 ISO, invece dei tuoi 160), dobbiamo accorciare il tempo di sviluppo per 30 pct. il che ci da il tempo di 10 minuti.
E tu sviluppavi sui 6 minuti e mezzo.

Anche con un calcolo più concreto e semplice: 10 minuti nello stock per 250 ISO, daranno per 125 ISO, un tempo di 7 minuti. Con la diluizione 1:1, dovrebbero grosso modo esserne 10 minuti.

Conclusione (mia): poco sviluppo del negativo?



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 923
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Lollipop » 28/11/2018, 13:34

Scordisk ha scritto:
Lollipop ha scritto:Il fatto è, @
Avatar utente
Scordisk
, che quando in stampa cercavo il punto di massima densità mi si chiudevano le ombre, andando a perdere i dettagli dei tronchi. Pertanto ho dovuto tenermi sopra il “nero” della carta (un grigione), come succede con i negativi sottoesposti. Da qui l’idea di dare alla Foma 400 un ulteriore terzo di luce.


Ora stavo consultando le schede FOMA per i bagni B/N, per motivi miei.

Per Fomapan P, che è identico a D-76/ID-11, dicono 10-11 minuti nello stock per Fomapan 400.

Andiamo "subito" a declassare questi 400 ISO del produttore, sui 250 ISO, okay.

Uno sviluppo nello stock, di 10-11 minuti, nella diluizione 1:1, diventa (+45pct per esempio) = 14 1/2min --> 16 min.
Avendo considerato nominalmente nel momento di esposizione, questa pellicola con 1 stop in meno (okay, dovrebbero uscirne 125 ISO, invece dei tuoi 160), dobbiamo accorciare il tempo di sviluppo per 30 pct. il che ci da il tempo di 10 minuti.
E tu sviluppavi sui 6 minuti e mezzo.

Anche con un calcolo più concreto e semplice: 10 minuti nello stock per 250 ISO, daranno per 125 ISO, un tempo di 7 minuti. Con la diluizione 1:1, dovrebbero grosso modo esserne 10 minuti.

Conclusione (mia): poco sviluppo del negativo?


No no, questo no :) .
Come vedi il negativo è ben sviluppato e in modo l'aumento del tempo di sviluppo non avrebbe influito sulle ombre. Infatti il negativo si è fatto stampare benissimo con diffusore e filtro 2.
Per risponderti mi costringi ad esibire le mie vergogne e se mi legge Andra mi cazzia abbestia (Diego è solitamente più clemente). :)
Comunque, al tempo di sviluppo ci sono arrivato dopo lunghi test, non sempre rigorosi certo ma che mi hanno portato ad un certa confidenza con la Fomapan 400 in D76 1+1.
Facendo un breve e grossolano riassunto del percorso con questa pellicola, e in assenza di un dato "ufficiale" per la diluzione 1+1, sono partito mesi fa dalle indicazioni per questa diliuzione, e alla sensibilità nominale di 400, trovate su internet: 12-13 minuti.
Sempre per approssimazione scelsi i 200 iso come sensibilità reale, test e foto successive mi indicarono che erano più o meno corretti.
il tempo di sviluppo, sempre col d76 1+1 , a 200 iso e per scene di coprenti 5 stop (4 di differenza) mi risulto poi di 9' 20"
Seguono i diversi sviluppi in compressione:
- n-1 = 7'
- n-1.5= 6'10"'
- n-2= 5' 15"

Se dovessi mai impostare considerare una SE di 160 iso dovrei rivedere questi tempi.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
Scordisk
guru
Messaggi: 312
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Scordisk » 28/11/2018, 14:29

Lollipop ha scritto:Facendo un breve e grossolano riassunto del percorso con questa pellicola, e in assenza di un dato "ufficiale" per la diluzione 1+1, sono partito mesi fa dalle indicazioni per questa diliuzione, e alla sensibilità nominale di 400, trovate su internet: 12-13 minuti.
Sempre per approssimazione scelsi i 200 iso come sensibilità reale, test e foto successive mi indicarono che erano più o meno corretti.
il tempo di sviluppo, sempre col d76 1+1 , a 200 iso e per scene di coprenti 5 stop (4 di differenza) mi risulto poi di 9' 20"
Seguono i diversi sviluppi in compressione:
- n-1 = 7'
- n-1.5= 6'10"'
- n-2= 5' 15"

Se dovessi mai impostare considerare una SE di 160 iso dovrei rivedere questi tempi.


C'è un errore nel tuo conteggio. Facendo riferimento al tuo tempo nominale di 13 minuti per Fomapan 400/declassato200, e aprendo 1/3 di stop, andiamo dire aprendo 1 stop per arrivare sui 100 ISO sviluppati n-1 cioè 13 min - 30pct = 9 min e 6 sec.

9 minuti con D-76 1:1 e non 6 e mezzo. Vero è che fra 6,5 e 9 minuti ci sono 40-ina di pct, ma questi non contribuiranno ad un drastico annerimento del negativo, ma molto più morbido con curva di annerimento non tanto ripida.

Va bene, va bene.



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 923
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Lollipop » 28/11/2018, 14:54

Scordisk ha scritto:C'è un errore nel tuo conteggio. Facendo riferimento al tuo tempo nominale di 13 minuti per Fomapan 400/declassato200

No no, 13 minuti per la sensibilità nominale di 400 asa. Per la sensibilità di 200 Iso e a n0 sono 9’20”


Lorenzo.

Avatar utente
Scordisk
guru
Messaggi: 312
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Scordisk » 28/11/2018, 15:42

Lollipop ha scritto:
Scordisk ha scritto:C'è un errore nel tuo conteggio. Facendo riferimento al tuo tempo nominale di 13 minuti per Fomapan 400/declassato200

No no, 13 minuti per la sensibilità nominale di 400 asa. Per la sensibilità di 200 Iso e a n0 sono 9’20”


La sensibilità nominale, ovvero reale, sebbene con piccole variazioni della regola fra le pellicole, della Fomapan 400 davvero risulta come 2/3 di uno stop, cioè come 250 ISO. E se leggiamo nel bugiardino del produttore FOMA che questa pellicola necessita uno trattamento nel D-76 di 10-11 minuti, questo dovrebbe essere uno buono, cioè ottimo riferimento. Un altro paio di maniche è il discorso se loro la dichiarano come 400. Tanti di noi la consideriamo come 250 ISO incirca CON QUEI TEMPI DEL PRODUTTORE. Significa che in partenza, da subito, immediatamente, per default, o come vorrei dire in tutte le possibili forme, le diamo più luce, continuando ad applicare il tempo prescritto - il fatto che loro scrivono 400, per noi è 250 sull'esposimetro. E se le consideriamo come 100 ISO, svilupperemo per una 30-ina pct in meno. Questo è il secondo paio di maniche. Il terzo paio di maniche è zone system dei punti di esposizione.

Miei trattamenti con un rivelatore che non diminuisce la sensibilità (ID-11, Fomadon P):
Fomapan 400 esposto come 250
Fomapan 200 esposto come 160
Fomapan 100 esposto come 80, quasi come 100.

Con Rodinal R09 ancora 1/3 dello stop in meno, ma "a causa" di Rodinal.

Annotazione: per questo fatto empirico delle effettive sensibilità, io non considero queste pellicole inferiori alle altre nella categoria "del prezzo". Sicuramente sono migliori delle K.....e e di quelle I... pan 100 e pan 400 o almeno uguali.



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 923
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: La terza col banco.

Messaggioda Lollipop » 28/11/2018, 18:18

Scordisk ha scritto:
Lollipop ha scritto:
Scordisk ha scritto:C'è un errore nel tuo conteggio. Facendo riferimento al tuo tempo nominale di 13 minuti per Fomapan 400/declassato200

No no, 13 minuti per la sensibilità nominale di 400 asa. Per la sensibilità di 200 Iso e a n0 sono 9’20”


La sensibilità nominale, ovvero reale, sebbene con piccole variazioni della regola fra le pellicole, della Fomapan 400 davvero risulta come 2/3 di uno stop, cioè come 250 ISO. E se leggiamo nel bugiardino del produttore FOMA che questa pellicola necessita uno trattamento nel D-76 di 10-11 minuti, questo dovrebbe essere uno buono, cioè ottimo riferimento. Un altro paio di maniche è il discorso se loro la dichiarano come 400. Tanti di noi la consideriamo come 250 ISO incirca CON QUEI TEMPI DEL PRODUTTORE. Significa che in partenza, da subito, immediatamente, per default, o come vorrei dire in tutte le possibili forme, le diamo più luce, continuando ad applicare il tempo prescritto - il fatto che loro scrivono 400, per noi è 250 sull'esposimetro. E se le consideriamo come 100 ISO, svilupperemo per una 30-ina pct in meno. Questo è il secondo paio di maniche. Il terzo paio di maniche è zone system dei punti di esposizione.

Miei trattamenti con un rivelatore che non diminuisce la sensibilità (ID-11, Fomadon P):
Fomapan 400 esposto come 250
Fomapan 200 esposto come 160
Fomapan 100 esposto come 80, quasi come 100.

Con Rodinal R09 ancora 1/3 dello stop in meno, ma "a causa" di Rodinal.

Annotazione: per questo fatto empirico delle effettive sensibilità, io non considero queste pellicole inferiori alle altre nella categoria "del prezzo". Sicuramente sono migliori delle K.....e e di quelle I... pan 100 e pan 400 o almeno uguali.

250 Iso come sensibilità effettiva... mmmmh, io sono arrivato a conclusioni diverse. Anche vero, come leggo qua, che questa può differire dal metodo, dalla catena, dallo sviluppo, dai gusti e un terzo di stop (due se considero la mia a 160) ci può pure stare.
Per quanto concerne i tempi di sviluppo, come ti dicevo (e supportato anche dai fatti) io mi trovo bene coi miei. Al momento in cui ho dei negativi ben stampabili coi filtri centrali e le operazioni di mascheratura e bruciatura le relego alla “interpretazione” della foto e non al recupero di errori, posso dirmi soddisfatto.

Quanto a K e I, beh, non saprei: parlo solo di cose che ho provato e la FP4 in tutta onestà mi lascia indifferente proprio per le tonalità. Della Kodak non ho provato nulla, pertanto no so proprio dire.


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “Racconta uno scatto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti