Sviluppo Fomapan 400 esposta a 100

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

user20190605

Re: Sviluppo Fomapan 400 esposta a 100

Messaggioda user20190605 » 12/01/2019, 20:42

Gabryel76 ha scritto:Visto che il Asa 100 non le fa male...ansi, con questa fotocamera potrò usare spesso i Fomapan 400, che sono anche molto economici!
Volendo togliere un po di grana con il D76 1:1 dovrò stare sui 9-10 minuti? e magari agitando il primo minuto al posto dei 30 sec per guadagnare un po di contrasto?


Dovresti provare. 6 minuti (360 sec) + 45% portano a 8 min e 45 sec, per esempio.
Importante è il metodo costante con cui assicurerai sempre gli stessi risultati, parametrizzando tutto. In questo senso, meglio rimanere sull'agitazione ogni 30 sec - 2 o 3 ribaltamenti nell'arco di 10 secondi di durata complessiva.
Dovrai valutare il consumo del rivelatore; con diluizione 1:1 potresti consumare 1 L per soli 4 rullini con ID-11. Comprando Fomadon P (sempre di produzione Foma), che è identico a ID-11/D-76 e che costa appena 4 euro o poco di meno, potresti risparmiare.

Gabryel76 ha scritto:Non ha tasto di sovraesposizione, ma ha misura spot, potrebbe essere utile, peccato che fa anche il fuoco nello stesso tempo che misura la esposizione spot
Usando la FP4 asa 125 visto che la fotocamera è automatica e non posso sovraesporre, i negativi non verranno sottoesposti? Non mi conviene usare una asa 400 o 200 senza il codice DX (la fotocamera imposta asa 100) cosi almeno guadagno 1-2 stop?
Gab


Con FP4 Plus e la tua compatta automatica con misurazione spot, i negativi potranno essere sicuramente sottoesposti, per i casi come tue foto di quelli paesaggi, strade alberate, le foto con tanti riflessi o zone di luce sparpagliati assieme con le parti anche scure. (quando non riesci a misurare sui punti che corrispondono ALMENO alla V zona cosiddetta grigia media Kodak - https://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_zonale). Dall'altro canto, avendo un oggetto-soggetto in un inquadramento vicino a questo grigio medio, privo di mix delle luci, potrai rilevare che sono stati esposti correttamente o anche sovraesposti e che perfino dovrai sovra-sviluppare per pompare il contrasto.

Con quel Fomapan 400 che diventa 100 ISO nella compatta DX-izzata, e con uno sviluppo tenue come quello, potresti assicurare un compromesso per le foto veloci. Molto probabilmente in certe scene con enormi contrasti, dovrai insistere sulla misurazione specifica sulle zone più scure (zona III o IV).

In ogni caso, sovraesponendo e sviluppando meno, otteniamo i negativi di contrasto più basso, più idonei per le stampe. Con diluizioni 1:1 o 1:3 abbassiamo ulteriormente i contrasti. Esistono degli rivelatori che assicurano i contrasti bassi, ovvero sono compensatori in partenza e con cui non è tanto necessaria questa predetta metodologia talmente estesa.

Aspettiamo le stampe! :-)



Advertisement
Avatar utente
Gabryel76
fotografo
Messaggi: 92
Iscritto il: 17/02/2018, 23:14
Reputation:

Re: Sviluppo Fomapan 400 esposta a 100

Messaggioda Gabryel76 » 13/01/2019, 23:38

@Sordisk grazie mille per tutta l'informazione! Proverò senz'altro il rivelatore Fomadon P! Il prezzo è molto buono!





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti