platinotipia da file digitale

Disussioni sulle tecniche alternative come l'infrarosso od il foro stenopeico

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Domenico
guru
Messaggi: 439
Iscritto il: 19/04/2011, 19:51
Reputation:

Re: platinotipia da file digitale

Messaggioda Domenico » 06/02/2019, 12:13

negativo ha scritto:Visto che sei appassionato di antiche tecniche di stampa mi permetto di segnalarti , qualora tu non ne sia a conoscenza, un volume di un mio amico che come me fa parte del Gruppo Namias ( nessun intento promozionale da parte mia) che tratta con competenza e in modo esauriente questi processi: https://www.ibs.it/dell-eta-del-ferro-d ... 8869273568. Ciao e buon lavoro.


Ciao, grazie per la segnalazione.
Domanda: il testo tratta del processo partendo anche da un file digitale o solo da un negativo?



Advertisement
Avatar utente
negativo
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 10/03/2017, 1:35
Reputation:

Re: platinotipia da file digitale

Messaggioda negativo » 06/02/2019, 19:28

Non possiedo questo volume, quindi ho contattato l'autore il quale mi ha riferito che gli argomenti trattati si riferiscono solo al negativo analogico.



Avatar utente
Domenico
guru
Messaggi: 439
Iscritto il: 19/04/2011, 19:51
Reputation:

Re: platinotipia da file digitale

Messaggioda Domenico » 06/02/2019, 20:57

Grazie!



Avatar utente
photo8x10
esperto
Messaggi: 129
Iscritto il: 17/02/2015, 14:45
Reputation:
Località: Prato
Contatta:

Re: platinotipia da file digitale

Messaggioda photo8x10 » 07/02/2019, 9:06

Sono stato tentato e sono tutt'ora tentato nell ottenere un negativo digitale, provato una volta ed è venuto qualcosa di buono, di letteratura italiana non conosco molto, io ho letto questo testo qui, molto tecnico ma molto interessante, ti posto il link : https://www.precisiondigitalnegatives.com/ e il libro molto più easy Making Digital Negatives for Contact Printing by Dan Burkholder. Appena avrò finito trasloco a casa nuova e lo studio e camera oscura di nuovo in funzione, sicuramente riprenderò in mano la questione, anche perchè si ho visto cose magnifiche fatte con tecniche alternative, ma ultimamente ho visto un bellissimo lavoro partendo da file digitale con negativo digitale e stampato a contatto su carta Ilford 50x60.


"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Advertisement
Avatar utente
Esus9
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 01/08/2018, 14:23
Reputation:

Re: platinotipia da file digitale

Messaggioda Esus9 » 07/02/2019, 22:24

Sergio provo ad essere quanto più conciso possibile.
Ho letto Making Digital Negatives di Burkholder e Easy Digital Negatives di Peter Mrhar. Il primo ha un approccio semplice (è incluso anche un CD) e prende in considerazione molti casi ed esigenze di stampa diverse, mi è piaciuto ma l'ho trovato vago per alcuni aspetti. Il secondo è altrettanto semplice ma è un metodo di profilazione a mio avviso più preciso e ho trovato più facile ottenere costanza di risultati.
Lo riassumo in breve:
1 Calcolo del giusto tempo di esposizione
2 Individuazione del colore inattinico
3 Stampa della scala di toni di grigio
4 Scannerizzazione della stampa per la lettura dei valori
5 Applicazione dei valori emersi dal provino su un filtro gradiente in PS
6 Stampa del negativo su supporto acetato
La stampante è a pigmenti, una Canon pro10
Ad oggi ho provato 3 tipi di acetato: Pictorico, Ferrania e Agfa. Quello dell'Agfa ha una sua texture che va presa in considerazione e l'inchiostro tende a staccarsi dopo il contatto con l'emulsione se la stampa non è perfettamente asciutta.





  • Advertisement

Torna a “Tecniche alternative”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti