Valori dei termometri

Discussioni sui vari accessori necessari in camera oscura (tank, termometri, marginatori, taglierine, focometri, timer, esposimetri, etc..)

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9965
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Valori dei termometri

Messaggio da chromemax »

impressionando ha scritto:ne ho preso uno certificato che comunque è perfettamente d'accordo solo con un vecchissimo Agfa galleggiante con contrappesi in mercurio
:))
I miei vanno più d'accordo, quelli digitali tutti entro 0,3 e quelli a mercurio e alcool stanno comunque dentro il mezzo grado. L'importante è usarne uno, magari che non dia valori completamente sballati, e tararsi la catena con quello.



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5360
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Valori dei termometri

Messaggio da impressionando »

Infatti il problema era quello di averne UNO che facesse tutto....
....colore e BN e scalato al 1/10.
Quelli precisi solitamente hanno un range ridotto.

Avatar utente
tripletto
fotografo
Messaggi: 77
Iscritto il: 29/10/2018, 20:23
Reputation:
Località: Roma

Re: Valori dei termometri

Messaggio da tripletto »

Io tempo fa presi un termometro digitale da laboratorio, di quelli seri, ingombranti e costosi, perché mi ero rotto di spaccare i termometri a mercurio che mi restavano (termometri a mercurio da laboratorio, con il decimo di grado, anch'essi ingombranti e costosi, ma in più anche fragili), e perché mi serviva per altre evenienze; sul campo, è risultato perfettamente allineato ai magici termometri a mercurio da laboratorio. È importante notare che tutte le sonde, quale più quale meno, hanno una deriva nel tempo, che comunque è molto inferiore alla deriva del termometro digitale (precisione +/- 0,05 C°, deriva dichiarata 0,1 C°/anno). Le sonde, comunque tarate in fabbrica ma non certificate, possono essere a caro prezzo tarate e certificate in qualsiasi momento da una società terza accreditata; sono attrezzature che i laboratori che hanno necessità di elevata precisione sottopongono a taratura e certificazione con cadenza periodica; tant'è che considerando le tolleranze minime del sistema termometro+sonda, e le ben maggiori variabili dei ns. procedimenti, personalmente non ho richiesto la certificazione. Per di più i termometri digitali seri si possono tarare in proprio, per esempio con il confronto diretto con i termometri a mercurio sopra citati, e visto che a me non serve tanto la precisione assoluta, quanto quella relativa....
E, per le considerazioni esposte, si conferma che a questo mondo è veramente tutto relativo, compresa la costanza di precisione dei termometri digitali, bisogna farsene una ragione :ymhug:

Avatar utente
FeliX
esperto
Messaggi: 174
Iscritto il: 30/06/2016, 14:43
Reputation:

Re: Valori dei termometri

Messaggio da FeliX »

Ma per fare lo sviluppo colore, quelli sanitari senza mercurio (al gallio mi pare) non andrebbero più che bene? Devono misurare i canonici 38° e hanno pure i decimali... insomma chi non ha mai letto di avere trentottedue di febbre?? :ymblushing:

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5360
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Valori dei termometri

Messaggio da impressionando »

Sono termometri di massima..... non segnano la minima.
Ti occorre un termometro che salga e che scenda.

Avatar utente
FeliX
esperto
Messaggi: 174
Iscritto il: 30/06/2016, 14:43
Reputation:

Re: Valori dei termometri

Messaggio da FeliX »

impressionando ha scritto:Sono termometri di massima..... non segnano la minima.
Ti occorre un termometro che salga e che scenda.

Vero orcamiseria!! Non ci avevo pensato! :-o

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5094
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Valori dei termometri

Messaggio da graic »

Nessuno ha mai provato quelli senza contatto? Quelli buoni precisi dovrebbero essere, però non so se funzionano bene sui liquidi
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 863
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Valori dei termometri

Messaggio da Alessandro_Roma »

Comunque alla fine ho provato, ma scusate l'assenza di scienza, e sono risultati meglio stampabili quelli sviluppati con i 20 gradi dell'Ars Imago.
Confrontando rulli esposti in condizioni pressoché identiche, sono un più contrastati quelli con il Paterson. Sviluppo a 20.5 termostato di una HP5 in Microphen stock



Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9965
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Valori dei termometri

Messaggio da chromemax »

Alessandro_Roma ha scritto:Comunque alla fine ho provato, ma scusate l'assenza di scienza, e sono risultati meglio stampabili quelli sviluppati con i 20 gradi dell'Ars Imago.
Confrontando rulli esposti in condizioni pressoché identiche, sono un più contrastati quelli con il Paterson. Sviluppo a 20.5 termostato di una HP5 in Microphen stock
In realtà non c'è un meglio o un peggio, se ti tari bene la catena usando il Paterson avresti diminuito un po' il tempo di sviluppo ottenendo ugualmente negativi ben stampabilil. In fotografia quello che conta non è l'accuratezza (che 20°C siano effettivamente 20°) ma la precisione (che il dato sia sempre lo stesso ad ogni misura)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi