Plaubel Makina 670

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
tarkus
esperto
Messaggi: 278
Iscritto il: 05/02/2014, 13:17
Reputation:
Località: Napoli

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda tarkus » 14/03/2019, 22:35

.
Ultima modifica di tarkus il 18/03/2019, 19:29, modificato 1 volta in totale.



Advertisement
Avatar utente
tomiko
guru
Messaggi: 323
Iscritto il: 07/11/2018, 0:19
Reputation:
Località: estremo nord-ovest

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda tomiko » 14/03/2019, 22:53

Ho visto or ora foto fatta con fuji gf670, piuttosto impressionanate se si ingrandisce il dettaglio dei capelli e corpetto della ragazza:


Per una foto scannerizzata con scanner Epson poi...



Avatar utente
Mandelbrot
guru
Messaggi: 483
Iscritto il: 28/07/2015, 23:24
Reputation:

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda Mandelbrot » 16/03/2019, 12:13

tomiko ha scritto:...
Oppure al limite una fantastica Bessa II con color Heliar, vintage, se ben allineata al piano pellicola tale ottica è magica e spettacolare, dotata di grande tridimensionalità, fa 6x9 (alcune rare hanno doppio formato pure 6x4,5, come la mia), pesa mezzo kg meno della Plaubel, è molto più compatta e costa decisamente meno.
...


Mi sembra una alternativa interessante.
Quale potrebbe un prezzo giusto per un esemplare in buone condizioni?

Grazie


Mario

Avatar utente
tomiko
guru
Messaggi: 323
Iscritto il: 07/11/2018, 0:19
Reputation:
Località: estremo nord-ovest

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda tomiko » 16/03/2019, 15:00

Mandelbrot ha scritto:
Mi sembra una alternativa interessante.
Quale potrebbe un prezzo giusto per un esemplare in buone condizioni?

Grazie


Un esemplare in buone condizioni estetiche e che sia ok direi almeno 700 euro, con Color Heliar e borsa.
Quelle con color Skopar vengono meno quelle (originali) con Apo Lanthar essendo assai rare e ricercate molto ma molto di più.

La versione da scegliere secondo me è quella con Color heliar (colore violetto del trattamento)e staffa portaflash fissa, precedentemente tale staffa era asportabile ma tale accessorio non è facile da trovare e esce di sede facilmente rischiando di perderlo. Consigilio, essendo il mirino della Bessa II piuttosto piccolo, poco luminoso e non certo all'altezza dei mirini delle folding più moderne un mirino aggiuntivo Kontur 6x9, leggerissimo, che si applica sulla staffa portaflash, con tale mirino con visione reale 1:1 si tengon entrambi gli occhi aperti e si ha visione reale della scena, con la delimitazione del campo inquadrato (e pure delimitazione della parallasse per foto ravvicinate), le due immagini da entrambi gli occhi si miscelano, una avrà la visione globale della scena l'altro quella delimitata dalla cornice del mirino che si sovrapporranno con effetto quasi magico. Molto valido, semplice e geniale.

Sul catalogo Voigtlander spiegano che con l'Heliar i tecnici e i tagliatori del vetro fanno 106 singoli test cui viene sottoposto fin dalla spezzatura del vetro ottico, con una tolleranza inferiore ad 1/10.000 di millimetro per alcuni di essi, così ovviamente vi è maggiore scarto di materiale e lavoro che inevitabilmente si riflette sui costi.
Zeiss aveva tolleranze ben maggiori.

Descrizione dell'Heliar by Ferzetti:

L'Heliar, che nel passato era definito l'obiettivo del maestro, è caratterizzato da una plastica dolcezza incomparabile e da una finezza di dettagli con caratteristico senso di aria che permette forti ingrandimenti evitando duri contrasti migliorando il soggetto, abbellendo la natura riprodotta.
Anche con i diaframmi più aperti la zona di nitidezza decresce sempre armoniosamente verso gli altri piani (ecc.) fornendo ai soggetti un rilievo che dà l'impressione del corporeo (ecc.), rendendo ogni immagine gradevole da guardarsi senza stancare la vista, anche dopo lunga osservazione.
Ecc. ecc.



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4519
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda graic » 16/03/2019, 15:29

A me la Makina 670 ha fatto sempre questo effetto qui
Immagine
P.S. si tratta di un giudizio PURAMENTE estetico


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9330
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda chromemax » 16/03/2019, 20:16

Ferzetti forse mangiava pesante quando scriveva questi commenti, nella mia esperienza l'animismo ottico ha molto della suggestione e assai meno rigore di un test serio che poi quasi sempre riporta ad una dimensione più "terrena" prestazioni e sensazioni inserendole in una più normale (e imho più seria) dimensione di semplici e spesso piccole sfumature



Avatar utente
tomiko
guru
Messaggi: 323
Iscritto il: 07/11/2018, 0:19
Reputation:
Località: estremo nord-ovest

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda tomiko » 16/03/2019, 22:15

chromemax ha scritto:Ferzetti forse mangiava pesante quando scriveva questi commenti, nella mia esperienza l'animismo ottico ha molto della suggestione e assai meno rigore di un test serio che poi quasi sempre riporta ad una dimensione più "terrena" prestazioni e sensazioni inserendole in una più normale (e imho più seria) dimensione di semplici e spesso piccole sfumature


Opinioni personali che non condivido.
Non si tratta certo qui di "piccole sfumature".



Avatar utente
tomiko
guru
Messaggi: 323
Iscritto il: 07/11/2018, 0:19
Reputation:
Località: estremo nord-ovest

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda tomiko » 16/03/2019, 22:17

graic ha scritto:A me la Makina 670 ha fatto sempre questo effetto qui
Immagine
P.S. si tratta di un giudizio PURAMENTE estetico


A me la Plaubel esteticamente piace molto. Spigoli arrotondati son ergonomici e moderni.
Più bella della Bessa III/Fujifilm gf670



Avatar utente
tomiko
guru
Messaggi: 323
Iscritto il: 07/11/2018, 0:19
Reputation:
Località: estremo nord-ovest

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda tomiko » 16/03/2019, 22:43

chromemax ha scritto:Ferzetti forse mangiava pesante quando scriveva questi commenti


Ferzetti era molto competente e ha provato centinaia e centinaia di ottiche. Un luminare.
Non è che scriveva cose senza conoscenza, in maniera estemporanea dopo una mangiata, aveva tra l'altro un sacco di Bessa che confrontava riparava e migliorava.
Scriveva libri e trattati ed era molto letto ed apprezzato.
Personalmente ci ho parlato più volte assieme e posso testimoniare la sua grandissima cultura e conoscenza del settore, per quel che vale la mia testimonianza di cui non ha certo bisogno.
Ho ancora la sua Prominent con Heliar degli anni trenta.

https://web.infinito.it/utenti/j/joseph ... rzetti.htm




Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9330
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Plaubel Makina 670

Messaggioda chromemax » 17/03/2019, 8:16

tomiko ha scritto:Ferzetti era molto competente e ha provato centinaia e centinaia di ottiche. Un luminare.

Non lo metto in dubbio, quello che conta non è quanti obbiettivi ha provato ma come li ha provati.
Comunque stiamo parlando di semplici obbiettivi, metallo/plastica e vetro, una prosa più "misurata" è più indicata, se ci si alza tropo sopra le righe si diventa, a mio avviso, ridicoli.





  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti