Curiosità su obiettivo e adattatore

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
PrimitiveStyle
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 18/03/2012, 23:27
Reputation:

Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PrimitiveStyle » 23/04/2012, 1:49

Qualcuno di voi conosce questo obiettivo con attacco a vite
Meyer-Optik Orestor 100mm f/2.8

Poi altra domanda non comporta nulla mettere un adattatore a vite su una pentax super A quindi su una reflex analogica ?


Canon AE-1, Pentax super A

Advertisement
Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda luca 1970 » 23/04/2012, 8:02

Sull'obiettivo non sono preparato, non so che dirti, ma per quanto riguara l'adattatore esiste e funziona bene pur con qualche limitazione: devi inserire l'adatatore sul corpo macchina e quindi avviarvi l'obiettivo l'operazione non è difficile ma ti fa perdere un tempo; perdi la lettura esposimetrica a tutta apertura quindi devi prima focheggiare, poi chiudere il diaframma manualmente e scattare.
Con le digitali Pentax hai le stese limitazioni oltre che, ovviamente, mettere a fuoco manualmente.

Cioa Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PIERPAOLO » 23/04/2012, 8:15

La Meyer di Goerlitz ( sul fiume Neisse, al confine con la Polonia) ha costruito una vasta gamma di ottiche con passo a vite 42x1mm, inizialmente cromate poi nere con fascia cromata, Essendo una casa della DDR nel dopoguerra le sue ottiche costituivano il rincalzo per le CZJ delle Contax S e derivate, oltre che una serie di universali a costi limitati. Di solito utilizzano barilotti in allumino leggero che si rovinano facilmente e nel secondo periodo (barilotti zebrati) sono invece molto pesanti e robusti, schemi ottici semplici, con poche lenti, resa contrastata e buona. Tranne qualche caso (Primoplan 58 e 75 ambedue f/1,9. il secondo con quotazione ancora elevata) possiedono aperture convenzionali.- Tipici universali anni Cinquanta e sessanta- Spesso le ottiche Meyer erano di serie sulle Exa, la sorella minore dell'Exakta.

Pierpaolo

La Meyer è stata anche l'unica fornitrice anteguerra non CZJ di un obiettivo 5cm f/3 per Contax a telemetro
Allegati
1.jpg



Avatar utente
PrimitiveStyle
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 18/03/2012, 23:27
Reputation:

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PrimitiveStyle » 23/04/2012, 21:11

Sinceramente non lo possiedo ma lo vorrei acquistare visto che ho visto alcune foto e dei pareri che mi sembrano molto positivi.
La userei sia sulla analogica che sulla digitale.
Avevo visto anche altri obiettivi come:

Vivitar Series 1 105mm f2.5 Macro (c'è anche di altre marche)
Kiron 105mm f2.8 Macro
Panagor 90mm f2.8 Macro
Elicar Super Macro V-HQ 90mm F2.5

E anche

PENTACON 135mm 2.8
Carl Zeiss Jena 135mm F3.5
Tair 11A 135mm F2.8.

Grazie per la vostra disponibilità e della vostra esperienza. ;)


Canon AE-1, Pentax super A

Advertisement
Avatar utente
PrimitiveStyle
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 18/03/2012, 23:27
Reputation:

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PrimitiveStyle » 23/04/2012, 21:54

Kiron e il vivitar da quel che so condividono lo stesso schema ottico quindi sono quasi identici ma non riesco a trovarli.
L'idea era proprio quella di un obiettivo da ritratto che facesse anche da medio-tele, poi se fosse anche macro meglio ancora.
Sul digitale la risolvenza non è poi un problema (con la post produzione si risolve tutto). Ma sul'analogico si nota come in digitale la risolvenza di un macro?
Meyer 100mm per adesso e quello che tengo sott'occhio.


Canon AE-1, Pentax super A

Avatar utente
PrimitiveStyle
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 18/03/2012, 23:27
Reputation:

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PrimitiveStyle » 23/04/2012, 22:56

Si se uno dei due lo fanno con la cartapesta le differenze ci sono.
Mi sto quasi pentendo di aver preso la pentax super A ci sono cosi tanti bei obiettivi a vite e a prezzi contenuti che quasi quasi me la vendo e mi compro una pentax spotmatic . ;)


Canon AE-1, Pentax super A

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda luca 1970 » 24/04/2012, 7:51

PrimitiveStyle ha scritto:L'idea era proprio quella di un obiettivo da ritratto che facesse anche da medio-tele, poi se fosse anche macro meglio ancora.


Occhio che ottica macro e ritratto non vanno troppo d'accordo: per il ritratto ci vuole una resa morbida che addolcisca i difetti della pelle ed il macro invece è progettato per fare l'esatto opposto.

Ciao Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
PrimitiveStyle
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 18/03/2012, 23:27
Reputation:

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PrimitiveStyle » 24/04/2012, 13:36

non è detto che sia cosi a molti piace avere una resa morbida per non far risaltare tutti i dettagli della pelle(per avere un effetto velo sulla pelle) , ma come ho detto prima se lo usi sul digitale non è un problema.
Sarebbe molto più grave se fosse poco risolvente li non puoi farci nulla.
E a maggior ragione si potrebbe usare a TA. Ho visto ritratti con i macro che son spettacolari.
Ad esempio se facessi un ritratto ad una persona anziana dove vorrei far risaltare la pelle e i solchi del viso sarebbe perfetto o per degli effetti dragan.


Canon AE-1, Pentax super A

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda luca 1970 » 24/04/2012, 22:10

Anch'io o viso ritratti bellissimi fatti con il 35mm decentrabile per ottenere effetti veramente particolari (ovvimamente a figura intera o quasi) e anche utilizzando il fish-eye, ma ciò non toglie che se mi interessassi al ritratto probabilemte mi doterei di un 80-85/1.5-1.8 possibilmete soft focus ed utilizzerei le altre ottiche solo in casi eccezionali.

Ciao Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Curiosità su obiettivo e adattatore

Messaggioda PIERPAOLO » 24/04/2012, 22:16

come dico spesso nei corsi di fotografia occorre distinguere tra ritratto di persona nota che deve riconoscersi, al meglio, nell'immagine, (pertanto. se si tratta di una donna sopra i 18 anni è preferibile usare tutti gli accorgimenti per abbellirla, se si vuole continuare a frequentarla, parente o amica che sia) e ritratti 'da viaggio, dove il dettaglio spietato è spesso cercato e preferibile ( anche perchè il più delle volte il ritrattato non vedrà mai l'imamggine scattata).

Pierpaolo





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti