Ci vorrebbe un file

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 772
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda tonyrigo » 03/03/2019, 16:19

Scusate lo sfogo, ma su questa questione del sistema zonale non se ne può più, così come non se ne può più sull'approccio ai principianti come mezzostop che invece di essere invogliati (come dovrebbero) a continuare sulla bella strada della fotografia analogica, vengono da alcuni (non tutti invero), trattati come se si dovesse essere iniziati a chissà quale setta esoterica ...

Le foto si sono sempre fatte anche facendole sviluppare dal laboratorio! Almeno fino a 10 anni fa, quando hanno incominciato a non svilupparle e stamparle più nei laboratori ...

Ma lo volete capire che grandi fotografi come CAPA o HENRY CARTIER BRESSON (od oggi SALGADO o GIANNI BERENGO GARDIN) sono sempre stati più o meno, se non completamente, "allergici" alla camera oscura?

La fotografia non è camera oscura, anzi è tutto salvo la camera oscura!


Messa come la mette qualcuno, la differenza tra la camera oscura e la camera chiara (la post produzione digitale) è nulla proprio perchè diventa il punto centrale della fotografia.
Ma non è così, non è proprio così, per fortuna!

Prima o poi affronterò con piglio diverso e più completo questo argomento e ne vedremo delle belle, perché qui - a mio avviso - nessuno si è ancora accorto di una cosetta non di poco conto, che giornalmente si vede (anzi non si vede) su questo forum ...

Ma non voglio svelarVi cosa, ne parleremo in modo compiuto a suo tempo.

P.S.
Caro Mezzostop, complimenti ancora per la Tua passione.

Un tempo scrissero:

Non ragioniam di lor, ma guarda e passa (Inf. III, 51)

tienine conto.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11638
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda Silverprint » 03/03/2019, 16:54

@
Avatar utente
tonyrigo


Ci sono tanti modi di fare fotografie, non esistono solo i Capa o i Berengo, anzi questi rappresentano delle eccezioni. Un approccio poco tecnico può andare bene per certe cose ed essere totalmente fallimentare per altre. Non ci possono essere ricette precostituite per nessuno.

Trovo che se si vuol allontanare qualcuno dalla fotografia non ci sia nulla di peggio che rimanere incollati ad estetiche del passato. Insomma, basta Capa, Berengo, Adams, etc. Ci sono migliaia di fotografi attivi bravissimi che fanno lavori al passo coi tempi, sia analogici che digitali, sia con estetiche che non richiedono grandi capacità tecniche, sia che ne richiedono di eccelse, ben oltre il "semplice" S.Z.
.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
emag
guru
Messaggi: 366
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda emag » 03/03/2019, 17:01

Tony, che la scelta e la cura dell'esposizione sia una scelta espressiva è assodato: la stessa foto esposta in un modo vuol dire una cosa, esposta in un altro un'altra (per esposizione intendo sia quella in ripresa sia quella sotto l'ingranditore).. Non per questo si è costretti a usare il sistema zonale, il modo di procedere è solamente una scelta del fotografo! Si può benissimo arrivare a un bel risultato fregandosene di zone previsualizzazioni ecc e usando il proprio gusto una volta davanti ai primi provini. No? Nessuno sta dicendo che il sistema zonale è obbligatorio, anzi :)

Però spiegami, come può la foto non essere camera oscura? È lì che la fotografia nasce e soprattutto prende vita. Il fatto che le foto si facevano stampare dai lab non è molto indicativo, la foto fatta al lab è una foto grossomodo zoppa. Vabe, va bene, se ci si accontenta del risultato deciso da qualcun altro



Avatar utente
mezzostop
guru
Messaggi: 333
Iscritto il: 11/02/2019, 18:47
Reputation:

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda mezzostop » 03/03/2019, 17:18

kiodo ha scritto:Testi ce ne sono tanti,
.................. ................... ...........................
e mille altri, con approcci differenti, a seconda dei tuoi interessi.
...ma prima di tutto: inizia, divertiti, e non porti il pensiero di creare capolavori, o immagini perfette ed inattaccabili da qualche "esperto". E' più importante, per te, capire COSA ti interessa, senza attenerti a regole precostituite fornite da qualcuno... che non sei tu!


grazie, grazie e ancora grazie Kiodo !

sostanzialmente sia tu che Silverprint mi state dicendo la stessa cosa,
scatta e divertiti a scoprire dove stà l'errore,
e in fondo è un approccio niente male ;)

il tempo di tirar su una parete in legno nel garage,
di sigillare tutto a prova dei fotoni,
di comprare tutto l'occorrente ... e ci provo !

Occasione per l'ingranditore permettendo ... entro un mese stampo !



Advertisement
Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 822
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda kiodo » 03/03/2019, 17:24

mezzostop ha scritto:
Occasione per l'ingranditore permettendo ... entro un mese stampo !


Bravo, buona fortuna!

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 772
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda tonyrigo » 23/03/2019, 1:07

@
Avatar utente
emag

Questa della corretta esposizione mi pare una fissa, in particolare di molti che fanno analogico.
Non tutti per fortuna.

Se leggi qua e la scopri che molti fotografi professionisti della vecchia guardia non usano (salvo in rari casi) l'esposimetro. Questo perché sono in grado di regolare ad occhio la luce.
Io stesso, nel mio piccolo, lo faccio spesso.
Basta il vecchio principio della regolazioni delle ombre per il negativo e delle luci per le DIA.

Il sistema zonale ha senso (secondo me) solo con una camera a lastra, dove ogni foto è una storia a se. In un rullo di 8 - 36 pose la vedo dura usare il sistema zonale ...

E se proprio è un disastro di contrasto ...
Digitale, bracketing e HDR in PP.
Ed allora superi volendo i 20 EV di gamma dinamica.
Siamo nel 2019, o no?

:)) :)) :)) :))


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
SweetCake84
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 09/02/2018, 8:52
Reputation:

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda SweetCake84 » 23/03/2019, 1:36

tonyrigo ha scritto:E se proprio è un disastro di contrasto ...
Digitale, bracketing e HDR in PP.
Ed allora superi volendo i 20 EV di gamma dinamica.
Siamo nel 2019, o no?

:)) :)) :)) :))


Anche nel 2019 direi esposizione per le ombre e sviluppo compensatore... Oggettivamente davanti ai contrasti più elevati la pellicola bianco e nero è il top

Ho sempre aberrato l'hdr, il semplice bracketing invece è sempre comodo, sia per il digitale che per la pellicola.
Sistema zonale o meno per me (che a differenza di Andrea non so prendere l'esposizione in pochi secondi) è fondamentale :)

Inviato dal mio SLA-L02 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
emag
guru
Messaggi: 366
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda emag » 23/03/2019, 2:03

tonyrigo ha scritto:@emag
Questa della corretta esposizione mi pare una fissa, in particolare di molti che fanno analogico.
Non tutti per fortuna.

Se leggi qua e la scopri che molti fotografi professionisti della vecchia guardia non usano (salvo in rari casi) l'esposimetro. Questo perché sono in grado di regolare ad occhio la luce.
Io stesso, nel mio piccolo, lo faccio spesso.
Basta il vecchio principio della regolazioni delle ombre per il negativo e delle luci per le DIA.

Il sistema zonale ha senso (secondo me) solo con una camera a lastra, dove ogni foto è una storia a se. In un rullo di 8 - 36 pose la vedo dura usare il sistema zonale ...

E se proprio è un disastro di contrasto ...
Digitale, bracketing e HDR in PP.
Ed allora superi volendo i 20 EV di gamma dinamica.
Siamo nel 2019, o no?

:)) :)) :)) :))

Si okay Tony, ma non ho parlato di "corretta esposizione" né di esposimetro, ho solamente detto che l'esposizione è una cosa importante per quanto riguarda la espressività della foto. Poi che sia corretta sbagliata o chissà che è tutto relativo



Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 772
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda tonyrigo » 23/03/2019, 8:40

@
Avatar utente
emag

E' evidente che l'esposizione è importante e deve essere sempre corretta, a meno che non si vogliano ottenere risultati particolari.

Ma per esporre correttamente senza ricorrere a soluzioni complesse che necessitano di una preparazione ed un procedimento ad hoc per ogni singolo scatto (e cioè il sistema zonale) non è che sia poi così difficile. Basta un buon esposimetro ed un pò di esperienza.

E' certamente più critica la messa a fuoco: una foto fuori un pò di esposizione si può correggere un pò (anche tanto in digitale), una fuori fuoco non si corregge proprio in nessun modo.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9361
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ci vorrebbe un file

Messaggioda chromemax » 23/03/2019, 9:16

@
Avatar utente
tonyrigo
tu il sistema zonale non lo conosci quindi non vedo come potresti valutarne la validità.
C'è una differenza abissale nell'approccio fotografico tra il "basta che viene qualcosa", che è quello che fai e che consigli tu, e il sapere cosa si fa perché si vuole raggiungere un certo risultato. Per il modo in cui fotografi tu basta il cellulare, con una fotocamera di buona qualità, il resto è solo chiacchiera per farti bello, e infatti ti definisci collezionista e non fotografo.





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti