Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9413
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda chromemax » 24/03/2019, 22:49

Un po' di pulizia è stata fatta, adesso serve l'aiuto di tutti per ritornare come prima :)



Advertisement
Avatar utente
Rodinalforever
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/04/2014, 0:04
Reputation:
Località: Bologna

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda Rodinalforever » 27/03/2019, 0:11

.... anche in Ferrania stanno lavorando sodo e avanzano verso la meta!!
Notizia di oggi sullo stato avanzamento lavori:
https://redirect.viglink.com/?format=go ... k-on-track



Avatar utente
Jack
fotografo
Messaggi: 53
Iscritto il: 13/10/2017, 11:11
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda Jack » 27/03/2019, 12:48

Bell'intervento quello di Böddecker, ma non dice assolutamente nulla di nuovo.
Dalla curva di domanda nel tempo si capisce chiaramente che quello che ha messo in difficoltà le aziende ai tempi non è stata in prima battuta la perdita di mercato, ma la velocità con il quale questo è avvenuto. 20 anni dopo ci sembra quasi lento il passaggio da analogico a digitale perché siamo oramai abituati a cambiamenti repentini del mercato (quanti di voi affermerebbero senza dubbio "fra 5 anni gli smartphone saranno ancora lo strumento di comunicazione principale"?), ma all'epoca è stato qualcosa di incredibile. Io ero abbastanza piccolo ma ricordo bene mio papà che, senza pensarci 2 volte, si comprò una compatta Sony Cybershot pur avendo usato SLR per i 40 anni precedenti.
Alla fine nessun mercato muore totalmente. Se così fosse, la radio sarebbe un ricordo di quello che raccontavano i nostri nonni ;)

Rimanendo in tema pellicole direi che un'azienda ha due modi di sopravvivere (e anche prosperare):
1- fa diventare la pellicola un suo business secondario. Ad esempio come hanno fatto Kodak e Fujifilm.
2- mantiene la pellicola come suo business principale ma al prezzo di rimanere di piccole dimensioni (piccole dimensioni diverso da artigianale), come stanno facendo Adox stessa e Ilford (mi pare che quest'ultima abbia anche un bel laboratorio ultraprofessionale di sviluppo e stampa delle sue pellicole).

Ho letto qualcuno qua che si lamentava dell'invecchiamento dei fotoriparatori e della vecchiaia delle macchine analogiche (a parte che Nikon F6 è stata in produzione fino allo scorso anno mi pare).
Io sono sicuro che fra non molto qualcuno metterà in commercio una nuova macchina a pellicola e sarà bello leggere commenti tipo "3000€??!!!?!! Ma io con 500 euro mi compro una Nikon F2!!!". Una Canon AE-1 con 50mm 1.8 (vista la fama, modello più papabile di un possibile revival) costava di listino nel 1986 452$ che equivalgono a 1042$ del 2019. E questi 1042$ di prezzo arrivavano pure da un'economia di scala; forse forse quei 3000€ che ho detto prima saranno pure pochi.



Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 273
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda NNNN_AAAA » 28/03/2019, 15:28

Rodinalforever ha scritto:.... anche in Ferrania stanno lavorando sodo e avanzano verso la meta!!
Notizia di oggi sullo stato avanzamento lavori:
https://redirect.viglink.com/?format=go ... k-on-track


Lunga vita a Film Ferrania!


(La ricerca ha trovato 3069 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 7 risultati: terry richardson).

Advertisement
Avatar utente
umperio
esperto
Messaggi: 152
Iscritto il: 25/02/2015, 23:28
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda umperio » 02/04/2019, 10:56

Segnalo un'intervista a Mirko Boddecker fatta da Nicolas Llasera sempre alla fiera di Helsinki. Ci sono un po' ci cose interessanti anche qui.



Umberto

Avatar utente
Nazario
fotografo
Messaggi: 76
Iscritto il: 26/03/2017, 18:24
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda Nazario » 10/04/2019, 11:35

Come ho già detto ( mio pensiero) non si sa!
Potrà esserci un ridimensionamento logico sugli introiti delle aziende, e sul numero delle aziende che operano nel settore, poiché la divisione della torta in tanti può causare difficoltà alle stesse aziende nella sopravvivenza.
Poi altro discorso è sulla ricerca tecnologia dei sensori, e sulla tecnologia di stampa digitale che può modificare in vari modi il mercato.
Sono affezionato alla fotografia a pellicola e scatto tanto in 4X5, ma anche in digitale (Leica SL), e devo ammettere che le ultime fotocamere rispetto a 10 anni fa hanno fatto veramente un salto in avanti molto alto.
Essendo imprenditore vedo questo discorso in maniera economica....
Come appassionato prego in un ridimensionamento logico che porti ad una qualità alta nello scatto a pellicola, soprattutto nel look (che non vuol dire nitidezza) delle immagini che è irraggiungibile dal digitale.



Avatar utente
karlo
guru
Messaggi: 484
Iscritto il: 08/06/2013, 19:44
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda karlo » 10/04/2019, 20:46

Nell'immediato penso che la situazione resterà pressoché immutata, il grafico oscillerà ma non vedo bruschi cambiamenti. Il problema si porrà tra 20 anni quando le macchine analogiche saranno difficili da reperire. Per fare una previsione attendibile occorrerebbe sapere quanti dei fotografi analogici saranno disposti a spendere cifre tali da spingere una rimessa in produzione di macchine a pellicola a prezzi non ridicoli.



Avatar utente
alechino
esperto
Messaggi: 152
Iscritto il: 30/04/2014, 21:09
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda alechino » 03/07/2019, 22:17

Jack ha scritto:Alla fine nessun mercato muore totalmente. Se così fosse, la radio sarebbe un ricordo di quello che raccontavano i nostri nonni ;)


Magari fosse vero, mio padre che aveva una scuderia di cavalli con carrozze, è stato rovinato dall'avvento dell'automobile... :(
Comunque, io mi diverto solo quando scatto con pellicola e sviluppo da solo, il digitale ce l'ho ma lo tengo solo per la robetta da illustrazione su social.
Quando è uscito il cd in sostituzione del vinile, io che avevo molti vinili ed un gusto musicale raffinato, mi accorsi subito della perdita di qualità, di "dettaglio" portata dal cd, ma nessuno mi dava retta, passarono tutti al digitale apprezzandone la praticità, meschini... :-s
Non c'è bisogno di rimettere in produzione le meccaniche analogiche, esiste già il massimo, leica, contax, rollei, nikon, usato ed a piccoli prezzi. Le industrie sono costrette a pompare il digitale per non chiudere, da qui una pletora di modelli sfornati in continuazione, a prezzi spropositati per un oggetto destinato a dimezzare ogni anno il proprio valore iniziale


mauroscacco.weebly.com

Avatar utente
LORRAIN
fotografo
Messaggi: 47
Iscritto il: 10/10/2013, 11:32
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda LORRAIN » 18/07/2019, 8:24

Io utilizzerò la pellicola fino alla morte. Ho comprato anni fa una epson r3000 ma sinceramente non c è paragone NE bianconero NE colore . Quando stampo un negativo colore in RA4 è un acquerello, pieno corposo denso colori stupendi.....con la epson ottimo...ma non è la stessa cosa, l'altro lo guarderesti per ore.....il digitale mi stanca alla lunga osservazione BOH!
Le chiacchere stanno a zero, devo nodiminuire i prezzi....perchè molte persone sono bloccate proprio da questo, nel loro "rientro" in analogico. Non dico che le peicole devono costare 1 euro ma già portare una tmax a 4 euro non sarebbe male.



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1943
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggioda NikMik » 18/07/2019, 11:06

Non credo proprio che siano bloccati da questo. Per due ragioni:

1) quando si tratta di hobby e passioni (vedi moto, modellismo, collezionismo, pittura, fotografia, musica e relativi strumenti musicali), nessuno o quasi bada davvero alle spese.

2) e comunque esistono già pellicole bianco e nero sui quattro euro (si possono anche ordinare a meno dall'estero). Le Agfa APX oppure le Foma, per esempio. Sono buone pellicole, non è robetta. C'è chi le usa per scelta e non per risparmio. Non c'è bisogno per forza di usare la Tmax 400 per avere buoni risultati. Per il colore non esiste solo la Portra. Anche con le Gold si fanno fotografie degnissime (da studente le usavo sempre).

P.S.detto questo, sarei pronto a digiunare un giorno a settimana (mi farebbe anche bene) e ad altri sacrifici se dovessero mai rifare il Kodachrome.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite