ritorno in CO e consigli carta/rivelatore

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
delfomasnata
fotografo
Messaggi: 61
Iscritto il: 10/12/2016, 0:13
Reputation:

ritorno in CO e consigli carta/rivelatore

Messaggio da delfomasnata »

Ciao a tutti, dopo 30 anni ho deciso di riallestire una CO.
Sarà in cantina e ho tutto il necessario, ora devo comprare carta e rivelatore. La carta sarà la Fomaspeed Variant , politenata finitura matt, per il rivelatore sarei indirizzato verso un Amaloco o il Tetenal Eukobrom. Qualcuno usa queste accoppiate ? Consigli e suggerimenti ? Grazie a tutti
ah aggiungo che stamperò in 24x30 e che le sessioni in co saranno piuttosto staccate l'una dall'altra.....7/10gg o più.....quindi entra anche in gioco il fattore durata/economicità dei chimici



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
ilgattonero1965
appassionato
Messaggi: 23
Iscritto il: 14/06/2019, 16:27
Reputation:

Re: ritorno in CO e consigli carta/rivelatore

Messaggio da ilgattonero1965 »

Per iniziare scegli una pellicola (ad esempio Kodak Tmax 100 e 400), un tipo di sviluppo (es. D76), un tipo di carta (es.Ilford) ,uno sviluppo per carta (es. Dektol) e cerca di fare pratica con poche cose cercando di conoscere a fondo il materiale scelto.
Passa prima che poi alla carta baritata (es. Ilford Classic) sempre con la stessa catena sviluppo/stampa.
Sii preciso e metodico , magari segui qualche corso (su Analogica trovi corsi per tutte le esigenze) e divertiti.
Per me non c'è cosa più rilassante di una bella seduta in camera oscura con rock progressive in sottofondo e alla fine una fresca pinta di doppio malto. :)
I risparmi dei chimici in C.O. sono sempre falsi risparmi...se usi lo sviluppo fattoriale ti renderai conto quando il Dektol và gettato, di carta agli inizi se ne spreca abbastanza poi col tempo molta meno.

Avatar utente
delfomasnata
fotografo
Messaggi: 61
Iscritto il: 10/12/2016, 0:13
Reputation:

Re: ritorno in CO e consigli carta/rivelatore

Messaggio da delfomasnata »

ottimo Gattonero, ti ringrazio dei consigli che trovo sensatissimi. In effetti già dall'inizio ho adottato 2 sole pellicole ed un solo rivelatore, e farò lo stesso con carta e sviluppo. Posso chiederti il perché del suggerimento circa il passare al più presto alla baritata ?

Avatar utente
ilgattonero1965
appassionato
Messaggi: 23
Iscritto il: 14/06/2019, 16:27
Reputation:

Re: ritorno in CO e consigli carta/rivelatore

Messaggio da ilgattonero1965 »

Perchè è la "carta" da stampa per tradizione e risultati, solo a maneggiare il supporto senti la differenza tra la base c..... della baritata e le "mosce" politenate.
Inoltre è la carta che più si presta a manipolazioni ,viraggi ecc. Otterrai bianchi brillanti e neri profondi che con l'altra sono difficili da ottenere per contro la baritata deve essere maneggiata con cura durante tutto il processo di stampa , il lavaggio dura più a lungo rispetto alla carta con base poliestere e l'asciugatura richiede più attenzione perchè il supporto tende ad incurvarsi e costa di più.
Io trovo che la carta politenata sia troppo lucida e un po' più "compressa " nei toni ; una volta interiorizzato il processo di stampa non vedo motivi per continuare a stampare in poli; intendiamoci si possono fare bellissime stampe anche con la politenata ci mancherebbe ma a parità di "manico" la stampa con la baritata per me è sicuramente migliore.
Un periodo di rodaggio con la politenata è quasi d'obbilgo sia per i costi che per la praticità dei processi, essendo un supporto meno duttile ti costringe a lavorare di più e di conseguenza imparare di più... :wall: ovvero impegnarsi il doppio per ottenere...la metà diceva un caro amico stampatore.
Quando avrai imparato a stampare bene una politenata sarà il momento di abbandonarla a favore delle carte al bario solo allora potrai apprezzarne la maggiore qualità , la migliore estensione tonale ecc.
Ripeto un corso SERIO come fanno Analogica ti fà risparmiare soldi, tempo e materiali; qui ci sono persone che hanno costruito la propria esperienza in anni ed anni di prove , sperimentazioni e anche frustrazioni ; venticique anni fà queste cose non c'erano e se esistevano non venivano pubblicizzate e ne ignoravamo l'esistenza. Io ho imparato i primi rudimenti da mia madre eccellente fotografa ma mediocre stampatrice ed ho dovuto farmi un mazzo così per fare stampe decenti che non mortificassero i miei scattini.
Tu hai la possibilità di partire in quarta ....usala.

Avatar utente
delfomasnata
fotografo
Messaggi: 61
Iscritto il: 10/12/2016, 0:13
Reputation:

Re: ritorno in CO e consigli carta/rivelatore

Messaggio da delfomasnata »

Grazie ancora Gattonero, haifugato ogni mio dubbio con 10 righe di parole che si capisce arrivano dal cuore di una profonda passione e da nottate passate in co..........
Allora farò un bel training con Poly e poi , quando sarà il momento, per gli scatti, ahimè rari, che lo meriteranno, andrò di baritata.......Quanto tempo è passato dal Meopta Opemus , yashica fx3 e fp4...........sigh. ........

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi