Fotografare l'esclissi

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
dilettante
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 01/10/2018, 0:44
Reputation:

Fotografare l'esclissi

Messaggioda dilettante » 15/07/2019, 0:08

Buonasera a tutti, per fotografare un esclissi di luna va bene un 200 mm in bosa b quanto tempo ? l diaframma lo apro al massimo?

Aspetto i vostri preziosi consigli

Grazie

PS Ho una zenit 122 con uno Jupiter da 200 mm



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5721
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda -Sandro- » 15/07/2019, 8:18

Il 200mm è cortissimo, otterai un'immagine molto piccola, inoltre la posa B non va bene, avrai anche la luna mossa.



Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 681
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda emmeffepi » 15/07/2019, 10:38

-Sandro- ha scritto:inoltre la posa B non va bene, avrai anche la luna mossa.


e sovraesposta in maniera irrecuperabile

siccome il soggetto sarà la Luna e la sua eclissi io misurerei con lo spot 1° la luminosità (che è elevata) e poi sovraesporrei la lettura di uno/due stop...un po' di bracketing è d'obbligo...però ti servono almeno 500mm per fare qualcosa di interessante (e poi ingrandire tanto in stampa)

ho degli appunti che mi dicono 1/30 f/16 100 asa con 800mm (400 duplicato)


Massimiliano

Avatar utente
dilettante
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 01/10/2018, 0:44
Reputation:

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda dilettante » 15/07/2019, 23:59

Ok Grazie, con una pellicola da 200 asa che tempi devo impostare? devo usare lo scatto flessibile (e ovviamente il treppiede)?



Advertisement
Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 681
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda emmeffepi » 16/07/2019, 10:24

dilettante ha scritto:con una pellicola da 200 asa che tempi devo impostare?


basterà impostare l'esposimetro a 200 asa e vedere cosa ritorna, o no? ;)

dilettante ha scritto:devo usare lo scatto flessibile (e ovviamente il treppiede)?


minimo sindacale


Massimiliano

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 243
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda -MarcoN- » 16/07/2019, 10:35

Caro @
Avatar utente
dilettante
, anche io sono un dilettante, come te, ma è abbastanza evidente che sei anche un “principiante”, e che non mastichi ancora i più basilari concetti nella fotografia, che non sono proprio pochi e semplici. Se cerchi una risposta veloce (le risposte veloci sono una maledizione per l’umanità...) ti basta pensare che 200iso vuol dire che la pellicola è più o meno il doppio più sensibile (veloce) rispetto alla 100, quindi rispetto ai dati che ha suggerito @
Avatar utente
emmeffepi
dovrai chiudere di un diaframma oppure dimezzare il tempo. Il suggerimento del bracketing è importante. Fai tante prove con diversi tempi e diaframmi.
Tuttavia se non approfondirai almeno le basi della tecnica fotografica (tempi, diaframmi, sensibilità, focale, ecc...) tutti i suggerimenti resteranno muti e senza significato, solo delle cifre alle quali risponderai solo con l’obbedienza.
L’ignoranza è obbedienza e rende simile l’uomo alla bestia... (l’ho sparata grossa).


M. N.

Avatar utente
popecide
guru
Messaggi: 413
Iscritto il: 16/09/2014, 11:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda popecide » 16/07/2019, 23:04

Più semplicemente, l'ignoranza genera dipendenza. Ed è una condizione in cui, in misura variabile nel tempo, tutti fisiologicamente ci possiamo ritrovare. Ma una soluzione c'è: la curiositá.


Wendy, I'm home! (Jack Torrance)

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4775
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda impressionando » 16/07/2019, 23:36

La luna andrebbe fotografata con basse sensibilità e grandi vetri per poter poi ingrandire senza problemi e avere contrasti emozionanti.
In astronomia anticamente si usavano le ortocromatiche che garantivano una definizione elevatissima e una sensibilità piuttosto veritiera dato che si fotografava luce fredda.
Fatta oggi userei una tabulare o una PanF (ma solo col manico).
Feci esperimenti con telyt 180 duplicato su AgfaOrtho e uscirono ottimi scatti. Non la stessa soddisfazione mi diede invece il Sonnar250 duplicato montato su Hasselblad.... magari col 500....
Comunque fino a 1sec di esposizione con 360mm su piccolo formato il mosso non si vede (se ben ricordo).



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4565
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda graic » 17/07/2019, 7:33

come obiettivo si può rimanere in URSS cercando un catadriottico MTO


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 243
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Fotografare l'esclissi

Messaggioda -MarcoN- » 17/07/2019, 14:19

@
Avatar utente
popecide
, non credo proprio che l’ignoranza generi dipendenza. Si può essere dipendenti senza essere ignoranti. Si può persino scegliere la propria dipendenza, se si è fortunati e intelligenti. Invece l’unico modo per fare qualcosa che non si capisce perché non la si conosce è farla seguendo i dettami di qualcun altro.


M. N.



  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti