Bellini Hydrofen

Forum dedicato alla catalogazione di documenti e risorse reperibili on-line sui rivelatori per pellicola

Moderatore: etrusco

Avatar utente
mattjhonson
fotografo
Messaggi: 67
Iscritto il: 01/09/2015, 23:58
Reputation:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda mattjhonson » 23/07/2018, 15:00

emmeffepi ha scritto:1 + 39 a mio parere diventa troppo energico per la Delta 100 e ti costringerebbe a tempi troppo corti (sotto i 4') col rischio di non sviluppare a dovere
Poi, come sempre, dipende dal contrasto e dal modo di esporre


Grazie, non conosco la delta 100, ma con altre pellicole iso 100 i tempi sotto ai 4 minuti sono proposti per diluizioni 1+15, credo a 1+39 sia almeno intorno ai 6'30 se non di più, chiedevo appunto qualcosa di certo a chi ne avesse reale esperienza di utilizzo.



Advertisement
Avatar utente
Merambolin
fotografo
Messaggi: 76
Iscritto il: 27/08/2018, 13:44
Reputation:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda Merambolin » 05/09/2019, 23:24

Riprendo questo post per una domanda:

Sul sito della Bellini Foto c'è scritto che con un flacone si possono trattare 10-12 pellicole ma si consiglia di usare 20cc per una soluzione di 320 e l'intero flacone per una di 1,6L
Devo dedurre che lo sviluppo, una volta diluito, sia riutilizzabile?



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5589
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda -Sandro- » 06/09/2019, 8:24

No, non lo è, i bugiardini Bellini non brillano per precisione.



Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 223
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda -MarcoN- » 07/09/2019, 15:30

Ho usato con soddisfazione l'Hydrofen, salvo poi seguire il consiglio di Andrea silverprint e sono passato ad usare il D-76, proprio perchè meno energico e più adatto ai miei negativi. Detto ciò, la mia esperienza con l'Hyrofen era che fosse riutilizzabile, ed effettivamente ho tranquillamente sviluppato diversi rulli 120 con la stessa quantità diluita - mi pare che facessi un litro, ne utilizzassi mezzo per tank e poi riunivo il tutto per riutilizzarlo. Non ho mai avuto problemi, cioè i negativi mi sono sempre risultati ben sviluppati, ma poi ho capito che riutilizzare come facevo io significava non poter ottenere dei risultati pienamente ripetibili, anche se abbastanza buoni, e quindi ho preso ad utilizzarlo in modalità "one-shot" prima di passare al D-76.


M. N.

Advertisement
Avatar utente
pollospiedo
esperto
Messaggi: 184
Iscritto il: 10/01/2015, 17:14
Reputation:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda pollospiedo » 07/09/2019, 22:56

Ricordo male o hydrofen e r09studio sono molto simili?

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11557
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda Silverprint » 08/09/2019, 1:42

Come idea di partenza lo furono, ma poi strada facendo l'Hydrophen è diventato davvero tutt'altra cosa.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
pollospiedo
esperto
Messaggi: 184
Iscritto il: 10/01/2015, 17:14
Reputation:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda pollospiedo » 08/09/2019, 15:21

In che senso? Che caratteristiche ha rispetto allo r09studio?
Grazie

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11557
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Bellini Hydrofen

Messaggioda Silverprint » 09/09/2019, 0:14

Pertirono da una ricetta che stimavano essere abbastanza simile allo Studioanl, ma poi l'hanno aggiustata per rispondere alle esigenze di alcuni laboratori.

In ogni caso il contenuto di idrochinone è sicuramente più elevato, è più energico e da risultati molto diversi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Rivelatori Pellicola”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite