Verso le baritate

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Verso le baritate

Messaggioda Alessandro_Roma » 11/09/2019, 11:27

Ciao a tutti,
consolidata la stampa delle politenate, vorrei iniziare anche con le baritate, in particolare formato 18x24. Da quanto ho letto ho bisogno di una vaschetta in più in cui usare il Washaid, per avere un tempo di lavaggio inferiore che, correggetemi se sbaglio, scende a 20 minuti. A riguardo vorrei sapere se ci sono prodotti da preferire ad altri o altre indicazioni da sapere.

Poi c'è il discorso del lavaggio. Da quanto ho capito in commercio ci sono delle lavatrici dedicate, ma volevo capire se una bacinella sufficientemente grande con acqua corrente può andare bene lo stesso. Da una parte vedo la praticità indubbia, dall'altra mi vengono due domande:
1. Non avendo uno scarico in basso, l'acqua uscirebbe per tracimazione dalla bacinella. C'è rischio che non circoli a dovere? Eventualmente mettendo il tubo sul fondo della bacinella, cambierebbe qualcosa?
2. Le stampe nella bacinella sicuramente si toccano, è un problema? Devono per forza stare separate, oppure posso anche ogni tanto io girare con la manina l'acqua per risistemare le cose?

Ultima cosa la carta... capisco che dipende dai gusti, però io mi sono trovato male con la Ilford politenata e quindi invece che andare diretto su questo marchio, mi viene il dubbio, perché non vorrei che avesse un comportamento simile alla politenata (che Andrea ha definito la più tecnica). Indubbiamente il problema sono io eh, non lo nego affatto, però visto che sono le prime stampe del genere, qualcosa di più facile non guasterebbe. Avete consigli o non è possibile darne? Dipende tutto dal gusto personale o ci sono anche sfumature tecniche note a priori?

Grazie mille a tutti
Alessandro



Advertisement
Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 1650
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Verso le baritate

Messaggioda Lollipop » 11/09/2019, 12:35

Io la lavatrice me la sono autocostruita:
la-mia-lavatrice-per-stampe-t18034.html
Come carta uso sia la FB Classic che la Fomabrom variant III. I risultati finali, coi miei negativi belli morbidi, in sostanza si equivalgono. Finito il pacco 8x10” di Ilford userò in via esclusiva la più economica Fomabrom.


Lorenzo.

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Verso le baritate

Messaggioda Alessandro_Roma » 11/09/2019, 13:55

Ciao Lorenzo, grazie della risposta. Anche io tendo a generare negativi morbidi, che ho visto che si sposano bene con la Bergger RC1 Prestige politenata. Male invece con la MG IV RC... Se mi dici che la FB Classic va d'accordo con i negativi morbidi mi metti una bella pulce nell'orecchio, mentre la Fomabrom proprio non la conoscevo



Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 1650
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Verso le baritate

Messaggioda Lollipop » 11/09/2019, 15:13

Alessandro_Roma ha scritto:Ciao Lorenzo, grazie della risposta. Anche io tendo a generare negativi morbidi, che ho visto che si sposano bene con la Bergger RC1 Prestige politenata. Male invece con la MG IV RC... Se mi dici che la FB Classic va d'accordo con i negativi morbidi mi metti una bella pulce nell'orecchio, mentre la Fomabrom proprio non la conoscevo

Non ho tutta questa esperienza per orientare altri sulla scelta della carta giusta in funzione del contrasto del negativo. Posso solo dire che entrambe, col mio materiale, portano a risultati assolutamente sovrapponibili. Il loro comportamento è diverso: la ilford richiede il 20% in meno di esposizione mentre, a parità di tipo di sviluppo, compare con un tempo circa doppio rispetto alla Foma.
Non vorrei scrivere una cretinata ma mi pare che la Bergger Variable sia prodotta dalla Foma, anzi che sia proprio la Fomabrom Variant III.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 642
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Verso le baritate

Messaggioda Alessandro_Roma » 11/09/2019, 16:28

Pensa che nelle politenate il confronto tra Bergger ed Ilford è esattamente il contrario :D Ilford ci mette una vita per impressionarsi, ma poi ha un tempo di comparsa molto breve, il contrario per la Bergger. Con lampada da 75W, sotto il Meopta infatti, ho un tempo di Dmax di 24 secondi per il 13x18 Bergger e di 45" per la MG IV RC :-o



Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 1650
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Verso le baritate

Messaggioda Lollipop » 11/09/2019, 16:32

Alessandro_Roma ha scritto:Pensa che nelle politenate il confronto tra Bergger ed Ilford è esattamente il contrario :D Ilford ci mette una vita per impressionarsi, ma poi ha un tempo di comparsa molto breve, il contrario per la Bergger. Con lampada da 75W, sotto il Meopta infatti, ho un tempo di Dmax di 24 secondi per il 13x18 Bergger e di 45" per la MG IV RC :-o

Tu sei bravo perché hai calibrato la catena. Io invece, assai pigro verso le cose noiose, sono un lazzarone. :)


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti