Domanda su archiviazione negativi 35mm

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
Jack
fotografo
Messaggi: 53
Iscritto il: 13/10/2017, 11:11
Reputation:

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da Jack »

pollospiedo ha scritto:
impressionando ha scritto:Provini a contatto su carta poly. 4 fori brutali e dritte nel raccoglitore con dietro scritto il seriale del rullo e ciò che serve.
I negativi in pergamino in raccoglitore separato.
Trovo molto più pratico avere negativi e provino a contatto separati.
Certo.
Ma perché non quelli trasparenti che ho linkato visto che sono da archiviazione?
Non credo che nessuno qui (con rispetto parlando) punti a tramandare alla storia nessun archivio di inestimabile valore (visto che quelli veri si scendono addirittura in rete) dopo la propria dipartita.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
Il problema è che con un minimo di umidità (davvero minimo, non valori incredibili) il negativo non lo tramandi manco a te stesso. Il pergamino "respira", la plastica no :D



Avatar utente
pollospiedo
esperto
Messaggi: 202
Iscritto il: 10/01/2015, 17:14
Reputation:

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da pollospiedo »

Jack ha scritto:
pollospiedo ha scritto:
impressionando ha scritto:Provini a contatto su carta poly. 4 fori brutali e dritte nel raccoglitore con dietro scritto il seriale del rullo e ciò che serve.
I negativi in pergamino in raccoglitore separato.
Trovo molto più pratico avere negativi e provino a contatto separati.
Certo.
Ma perché non quelli trasparenti che ho linkato visto che sono da archiviazione?
Non credo che nessuno qui (con rispetto parlando) punti a tramandare alla storia nessun archivio di inestimabile valore (visto che quelli veri si scendono addirittura in rete) dopo la propria dipartita.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
Il problema è che con un minimo di umidità (davvero minimo, non valori incredibili) il negativo non lo tramandi manco a te stesso. Il pergamino "respira", la plastica no :D
Mah... Non riesco ad immaginare che sbalzi termici oppure che tasso di umidità possano esserci in una abitazione "normale" tali da creare danni ad un negativo. Ad abitare in una situazione simile mi preoccuperei più per le ossa.
Discorso diverso è se si archivia in garage o in una casa non abitata (ma questo a prescindere dai pergaminini è sbagliato a prescindere).
Ripeto se gli acetati trasparenti sono garantiti da archiviazione... Non immagino come possano creare danni.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Jack
fotografo
Messaggi: 53
Iscritto il: 13/10/2017, 11:11
Reputation:

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da Jack »

@pollospiedo vallo a dire a mio padre che ha perso tutti i bianco e neri fatti dall'89 al '96 (archiviati in acetato) ma non quelli prima dell'89 (archiviati in pergamino). Per inciso, tutti i raccoglitori custoditi in casa e nello stesso posto.

Avatar utente
loupgarou
esperto
Messaggi: 128
Iscritto il: 03/12/2018, 9:04
Reputation:

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da loupgarou »

La "qualità archivio" credo si riferisca a prodotti che non rilasciano sostanze chimiche capaci di alterare quello con cui vengono a contatto. Non credo si possa riferire a problemi causati da umidità, calore o altro, che non dipendno dal produttore.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5778
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da -Sandro- »

Jack ha scritto:@pollospiedo vallo a dire a mio padre che ha perso tutti i bianco e neri fatti dall'89 al '96 (archiviati in acetato) ma non quelli prima dell'89 (archiviati in pergamino). Per inciso, tutti i raccoglitori custoditi in casa e nello stesso posto.
Acetato o PVC? Quest'ultimo è ben famigerato per i suoi effetti deleteri.

Avatar utente
Jack
fotografo
Messaggi: 53
Iscritto il: 13/10/2017, 11:11
Reputation:

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da Jack »

@-Sandro- sinceramente non lo so, e sicuramente non lo ricorda manco mio padre. Per fortuna che erano pochi (in quel periodo scattata quasi solo diapositive) e nei primi 2000 mio padre aveva fatto fare un backup digitale a tutto in un laboratorio. Sta di fatto che questi negativi è come se si fossero "incollati e trasferiti" sul porta negativo. Quelli nel pergamino, più vecchi per giunta, sono come appena sviluppati.

Avatar utente
ebi50
fotografo
Messaggi: 35
Iscritto il: 02/07/2019, 17:03
Reputation:
Località: mariano comense (co)

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da ebi50 »

I miei negativi BN li conservo in album con fogli di pergamino, i più vecchi hanno oltre 40 anni.
I negativi colore li ho sempre lasciati nelle strisce in plastica fornite dai laboratori.
Qualche anno fa ho avuto la fortuna di acquistare per 20 euro un rotolo intero di queste strisce (lungo diverse decine di metri per cui qualche migliaio di strisce).
Recentemente, per precauzione, ho iniziato la rotazione dei negativi dalle vecchie strisce alle nuove però devo dire che li trovo ancora ben conservati.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9505
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Domanda su archiviazione negativi 35mm

Messaggio da chromemax »

I prodotti che hanno superato i test PAT sono da considerarsi sicuri e tra questi i pergamenini sono pochi ( i Panodia ad esempio), altrimenti si può andare sul sicuro coi prodotti Secol e tutto ciò che ne consegue a livelli di costi :)

Rispondi