Cattivo Gusto

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatori: etrusco, DanieleLucarelli

Rispondi
Avatar utente
franco santi
fotografo
Messaggi: 69
Iscritto il: 09/04/2015, 14:17
Reputation:
Località: udine

Cattivo Gusto

Messaggio da franco santi »

ELOGIO DEL CATTIVO GUSTO

E' l'ora del cattivo gusto. Esso appartiene, in special modo, alle mostre fotografiche.
I fotografi vanno in cerca di stracci per farsene abiti nuovi e la folla dei disoccupati della fotografia applaude.
Una volta toccava ai fotografi della domenica che fotografavano ad occhio, oggi sono di turno gli artisti della fotografia in posizione ausiliaria e gli azzeccagarbugli delle cronache fotografiche.
Ma il cattivo gusto ha una sua necessità, direi quasi una bellezza.
Impossibile pensare l'arte senza il cattivo gusto che le faccia da contrappeso.
Esso è il franco tiratore del successo popolare. Se non ci fosse, buona parte dell'umanità morirebbe d'inedia
Gli spazi espositivi non si aprirebbero, la multivisione avrebbe gli schermi contati. Gli assessori alla cultura non darebbero aiuti, le mostre non avrebbero luogo, i fotografi non fotograferebbero, gli stampatori resterebbero con le mani in mano, i docenti di fotografia non saprebbero a chi far scuola.
Il cattivo gusto distoglie l'uomo dalle sue malinconie. La fotografia è la sua ancella. E' la magia del passatempo, il miraggio di riposanti fantasticherie. Fu tenuto a battesimo da un' immagine inutile di un altrettanto inutile fotografo. Non ha ubbìe nè preoccupazioni. Non conosce il logorio del pensare, il rovello della critica, lo struggimento della dialettica.
Si abbandona con piumata leggerezza sulla superficie dell'esistenza come un nuotatore beato sulla distesa azzurra di un mare tranquillo.
Il cattivo gusto è come la leva di Archimede. Dategli un punto di appoggio e vi solleverà il mondo.

franco santi



Rispondi