Stampa a contatto 8x10: procedimento e carte?

Discussioni sulla Stampa a Contatto

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Luke84
fotografo
Messaggi: 64
Iscritto il: 21/03/2019, 11:31
Reputation:

Stampa a contatto 8x10: procedimento e carte?

Messaggioda Luke84 » 08/11/2019, 15:09

buongiorno a tutti, domanda da miliardi di dollari: per fare una stampa a contatto 8x10 "da incorniciare", qual è il corretto procedimento?
Sto cercando diverse informazioni qui sul forum ed oltre ma non riesco a trovare risposte soddisfacenti.

1. carta: avendo carta normale multigrade, posso usare anch'essa per ottenere belle stampe o sarebbe meglio usare carta specifica per le stampe a contatto?
2. se posso usare tipo le multigrade, posso adottare tutte le modifiche tipiche di una normale stampa? cioè provini a scalare partendo dal grado 2 per individuare il tempo di esposizione e\o il grado di contrasto?
3. se invece meglio usare carte specifiche, che cosa consigliate?

la tecnica di usare l'esposizione per ottenere il nero appena meno nero della carta è solo per i provini tecnici immagino, NON per la stampa a contatto finale, giusto?



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9331
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Stampa a contatto 8x10: procedimento e carte?

Messaggioda chromemax » 08/11/2019, 16:04

Risposta veloce:
http://blog.analogica.it/analogica-it/2014/01/recensione-carte-per-stampe-a-contatto/

comunque direi che la cosa migliore è cominciare e vedrai che strada facendo molti dubbi spariranno :)



Avatar utente
Luke84
fotografo
Messaggi: 64
Iscritto il: 21/03/2019, 11:31
Reputation:

Re: Stampa a contatto 8x10: procedimento e carte?

Messaggioda Luke84 » 08/11/2019, 16:06

si ho letto quel tuo articolo: mi sono un pò spaventato per le formule, le chimiche di utilizzo delle carte da stampa a contatto :D



Avatar utente
Luke84
fotografo
Messaggi: 64
Iscritto il: 21/03/2019, 11:31
Reputation:

Re: Stampa a contatto 8x10: procedimento e carte?

Messaggioda Luke84 » 08/11/2019, 16:24

Comunque si, fugato alcuni dubbi su questa parte:

"Non posseggo un torchietto per la stampa a contatto così mi sono attrezzato con un tappetino di neoprene nero di circa 3mm di spessore e un comune vetro di 6mm. Come fonte di illuminazione ho usato un faro rettangolare per esterni acquistato presso un brico center che monta una lampada alogena da 400w collegata ad un timer per ingranditore. Per diffondere meglio la luce e ridurne un po’ l’emissione ho messo di fronte al vetro protettivo del faro un rettangolo di gelatina Lee 250 half white diffusion"

quindi :

carte a contrasto --> avendo un isoR più elevato (tra 3 e 6), possono essere esposte con una potenza inferiore (tipica luce da ingranditore da 100-150w)
carte da stampa a contatto --> avendo un isoR molto molto basso (0,6 mediamente), necessitano di molta potenza, da qui l'utilizzo che hai fatto della lampada da 400W

usare una carta da contatto con un normale ingranditore richiederebbe tempi quindi molto molto lunghi, fattibile ma non consigliabile vedo.

in definitiva, per iniziare credo andrò di carte multigrade al momento (con solita provinatura) e poi, acquisita dimestichezza anche con le chimiche ecc, proverò sicuramente una carta specifica .

Luca



Advertisement


  • Advertisement

Torna a “Stampa a Contatto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti