Ritorna la acros

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
areabis
guru
Messaggi: 744
Iscritto il: 21/03/2014, 15:20
Reputation:
Località: Cervia
Contatta:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da areabis »

guerriky ha scritto:Hmmm.... :-?

Screenshot_20191121-193513.png

non ci credo!



Avatar utente
Sing
fotografo
Messaggi: 72
Iscritto il: 29/11/2015, 18:50
Reputation:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da Sing »

IMG_20191122_093034.jpg
I tempi sono rimasti gli stessi a quanto pare. Spero che i dati siano corretti, ho trovato il datasheet della II su pagina Facebook Emulsive.

Luis
guru
Messaggi: 363
Iscritto il: 22/09/2018, 10:13
Reputation:
Località: Tra Latina e Frosinone

Re: Ritorna la acros

Messaggio da Luis »

La traduzione è di fb, ma si capisce: Questa mattina, l'utente giapponese di Twitter @eto_silversalt ha pubblicato le foto del packaging di Fuji Acros II con indicazioni che il film non è prodotto in Giappone, ma nel Regno Unito.

Nel frattempo, possiamo confermare che, diversamente da alcune prime speculazioni, il packaging è davvero reale e quindi Fuji Acros II sembra essere prodotta nel Regno Unito. Ma cosa significa però?

Prima di tutto, mettete giù i forconi pronti per il giorno in cui Fuji non potrà più produrre film. Non è così, almeno tutte le fonti affidabili suggeriscono il contrario.

Se Fuji produce ancora film allora, perché Acros II viene realizzato negli Stati Uniti. K., probabilmente di Ilford? Non c'è una risposta semplice e concise a questo momento. Tuttavia, ci sono delle piste:

E ' possibile, che per testare le acque, Fuji avrebbe potuto accettare una produzione OEM della loro nuova emulsione - tutti i dati tecnici suggeriscono che Acros II non è solo un'emulsione rinominato, riconfezionato - senza investire una somma notevole in una nuova prova di rivestimento in bianco e nero. A questo punto producono ancora materiale di colore fresco e le capacità produttive potrebbero essere limitate.

In secondo luogo, potrebbe essere possibile che produrre il film con un produttore specializzato per prodotti fotografici in bianco e nero potrebbe essere anche più economico, però non lo sappiamo. A questo punto si tratta di speculazioni.

Ciò che sicuramente sappiamo a questo punto è che Acros II è prodotto nel Regno Unito, il che suggerisce che l'emulsione sia rivestita da Ilford Photo - Harman Technologies. Questo è indicato non solo dal " Made in U K." marcatura sulla scatola, ma anche dal tipico foglio di foglio d'argento intorno al film del 120

In secondo luogo, è altamente probabile che anche l'emulsione del film sia nuova, e non solo un rebranding. Tutti i dati tecnici suggeriscono che con caratteristiche di reciprocità di circa 120 s senza correzione, l'emulsione è alla pari e anche un po ' migliore dell'originale Neopan Acros.

Nel frattempo, non c'è bisogno di prendere i forconi e le fiaccole. In questa fase, possiamo solo vedere e aspettare. PhotoKlassik International ha contattato Fujifilm e una volta fatta una risposta aggiorneremo questo post.

Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 292
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da NNNN_AAAA »

Poi quando espongo le mie teorie sulla produzione di pellicola la gente mi prende per scemo.
La Neopan 400 CN era prodotta da Ilford...
(La ricerca ha trovato 3216 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 8 risultati: terry richardson).

Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 292
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da NNNN_AAAA »

Luis ha scritto:La traduzione è di fb, ma si capisce: Questa mattina, l'utente giapponese di Twitter @eto_silversalt ha pubblicato le foto del packaging di Fuji Acros II con indicazioni che il film non è prodotto in Giappone, ma nel Regno Unito.

Nel frattempo, possiamo confermare che, diversamente da alcune prime speculazioni, il packaging è davvero reale e quindi Fuji Acros II sembra essere prodotta nel Regno Unito. Ma cosa significa però?

Prima di tutto, mettete giù i forconi pronti per il giorno in cui Fuji non potrà più produrre film. Non è così, almeno tutte le fonti affidabili suggeriscono il contrario.

Se Fuji produce ancora film allora, perché Acros II viene realizzato negli Stati Uniti. K., probabilmente di Ilford? Non c'è una risposta semplice e concise a questo momento. Tuttavia, ci sono delle piste:

E ' possibile, che per testare le acque, Fuji avrebbe potuto accettare una produzione OEM della loro nuova emulsione - tutti i dati tecnici suggeriscono che Acros II non è solo un'emulsione rinominato, riconfezionato - senza investire una somma notevole in una nuova prova di rivestimento in bianco e nero. A questo punto producono ancora materiale di colore fresco e le capacità produttive potrebbero essere limitate.

In secondo luogo, potrebbe essere possibile che produrre il film con un produttore specializzato per prodotti fotografici in bianco e nero potrebbe essere anche più economico, però non lo sappiamo. A questo punto si tratta di speculazioni.

Ciò che sicuramente sappiamo a questo punto è che Acros II è prodotto nel Regno Unito, il che suggerisce che l'emulsione sia rivestita da Ilford Photo - Harman Technologies. Questo è indicato non solo dal " Made in U K." marcatura sulla scatola, ma anche dal tipico foglio di foglio d'argento intorno al film del 120

In secondo luogo, è altamente probabile che anche l'emulsione del film sia nuova, e non solo un rebranding. Tutti i dati tecnici suggeriscono che con caratteristiche di reciprocità di circa 120 s senza correzione, l'emulsione è alla pari e anche un po ' migliore dell'originale Neopan Acros.

Nel frattempo, non c'è bisogno di prendere i forconi e le fiaccole. In questa fase, possiamo solo vedere e aspettare. PhotoKlassik International ha contattato Fujifilm e una volta fatta una risposta aggiorneremo questo post.
Se gli ingegneri Fujifilm hanno prodotto una nuova emulsione e della sua realizzazione e stesa (taglio, confezionamento, ecc.) se ne occuperà Ilford (che ha tutte le capacità per farlo) non vedo dove stia il problema. Sono anche stati onesti a scrivere made in UK e la confezione è chiaramente Ilford, carta, dimensioni, tratteggiatura per l'apertura.
(La ricerca ha trovato 3216 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 8 risultati: terry richardson).

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9502
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ritorna la acros

Messaggio da chromemax »

NNNN_AAAA ha scritto:Poi quando espongo le mie teorie sulla produzione di pellicola la gente mi prende per scemo.
La Neopan 400 CN era prodotta da Ilford...
Che la CN fosse prodotta da Ilford è tutto da dimostrare, che poi bisogna anche intendersi su cosa vuol dire "prodotta". Fare l'emulsione è "facile", si fa anche a casa con un'attrezzatura da laboratorio alla portata di tutti; il problema vero del fare una pellicola è la stesa e gli impianti in grado di stendere bene una pellicola BN (che sono quasi tutte multistrato) sono pochi (per non parlare del colore). Ci sta che se una ditta vuole fare una nuova pellicola si fa in casa l'emulsione e poi chiede a chi ha un impianto di stesa di stendere e tagliare il film (Adox??? Solo mia speculazione senza fondamento alcuno). Ci sta anche che ditte con grande konw-how offrano pure un servizio di produzione su specifica per cui il brand che vuole fare una pellicola nuova la commissiona in toto, definendo le specifiche tecniche dell'emulsione che sarà poi il produttore/stenditore a dover rispettare (Bergger??? Solo mia speculazione senza fondamento alcuno).
Il punto è che ri-fare una pellicola non è per niente semplice; fare una pellicola è come fare il vino, non viene mai uguale, c'è una singola persona che è responsabile del processo e anche solo cambiare quella persona con un'altra di altrettanta competenza rende la pellicola differente; non è roba digitale per cui 2+2 fa sempre 4. Kodak, che aveva il milgior know-how sul campo oltre ad un settore ricerca e sviluppo da paura, quando ha accorpato la produzione su un solo impianto ha dovuto rivedere le specifiche di tutte le pellicole. Il fatto che il foglio tecnico sia lo stesso vuol dire poco, solo il fatto di aver cambiato la stesa rende quella pellicola differente, di quanto lo vedremo, sempre se saremo in grado di vederlo (c'è ancora chi è convinto che l'attuale Tri-X sia ancora "mitica" B-) )

Avatar utente
Sing
fotografo
Messaggi: 72
Iscritto il: 29/11/2015, 18:50
Reputation:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da Sing »

chromemax ha scritto: Il fatto che il foglio tecnico sia lo stesso vuol dire poco, solo il fatto di aver cambiato la stesa rende quella pellicola differente, di quanto lo vedremo, sempre se saremo in grado di vederlo (c'è ancora chi è convinto che l'attuale Tri-X sia ancora "mitica" B-) )
@chromemax Ricordo quando lo spiegasti al corso di sensitometria dell'anno scorso, infatti non mi aspettavo riuscissero a mantenere gli stessi tempi di sviluppo.

Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 292
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da NNNN_AAAA »

chromemax ha scritto:
NNNN_AAAA ha scritto:Poi quando espongo le mie teorie sulla produzione di pellicola la gente mi prende per scemo.
La Neopan 400 CN era prodotta da Ilford...
Che la CN fosse prodotta da Ilford è tutto da dimostrare, che poi bisogna anche intendersi su cosa vuol dire "prodotta". Fare l'emulsione è "facile", si fa anche a casa con un'attrezzatura da laboratorio alla portata di tutti; il problema vero del fare una pellicola è la stesa e gli impianti in grado di stendere bene una pellicola BN (che sono quasi tutte multistrato) sono pochi (per non parlare del colore). Ci sta che se una ditta vuole fare una nuova pellicola si fa in casa l'emulsione e poi chiede a chi ha un impianto di stesa di stendere e tagliare il film (Adox??? Solo mia speculazione senza fondamento alcuno). Ci sta anche che ditte con grande konw-how offrano pure un servizio di produzione su specifica per cui il brand che vuole fare una pellicola nuova la commissiona in toto, definendo le specifiche tecniche dell'emulsione che sarà poi il produttore/stenditore a dover rispettare (Bergger??? Solo mia speculazione senza fondamento alcuno).
Il punto è che ri-fare una pellicola non è per niente semplice; fare una pellicola è come fare il vino, non viene mai uguale, c'è una singola persona che è responsabile del processo e anche solo cambiare quella persona con un'altra di altrettanta competenza rende la pellicola differente; non è roba digitale per cui 2+2 fa sempre 4. Kodak, che aveva il milgior know-how sul campo oltre ad un settore ricerca e sviluppo da paura, quando ha accorpato la produzione su un solo impianto ha dovuto rivedere le specifiche di tutte le pellicole. Il fatto che il foglio tecnico sia lo stesso vuol dire poco, solo il fatto di aver cambiato la stesa rende quella pellicola differente, di quanto lo vedremo, sempre se saremo in grado di vederlo (c'è ancora chi è convinto che l'attuale Tri-X sia ancora "mitica" B-) )
Le cose vanno guardate con molta attenzione, anche assaggiate, la linguetta Agfa dei rulli 120 che sapeva di menta. Sul resto concordo con te.
Adox ha comprato un impianto (gli stabilimenti in Svizzera, intendo i muri, forse sono di altri). Bergger (come Rollei) secondo me si appoggia ad Agfa, che sia Belgio o Francia non lo so (intendo macchinari: anche le segnatrici sono proprietarie e ognuna ha la sua font, e da quello si capiscono molte cose). Io sono molto fissato con i dettagli. I macchinari sono costruiti appositamente, mica si trovano in giro dal robivecchi. E' proprio da una segnatrice che è nata Film Ferrania.
La Tri-X non è più mitica da anni.
(La ricerca ha trovato 3216 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 8 risultati: terry richardson).

Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 292
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Ritorna la acros

Messaggio da NNNN_AAAA »

Quello che volevo dire è che non bisogna scandalizzarsi. Non penso l'abbiano prodotta (l'emulsione) nel laboratorio di chimica di un liceo di provincia. E' pur sempre Ilford, non proprio degli sprovveduti.
(La ricerca ha trovato 3216 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 8 risultati: terry richardson).

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9502
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ritorna la acros

Messaggio da chromemax »

Ma è molto probabile che l'emulsione sia di Fuji e che in UK venga fatta la stesa e il confezionamento, oppure senza troppo retropensiero, in UK tagliano e confezionano il jumbo giapponese :)) :)) :))

Rispondi