COnsiglio hasselblad 503 cx

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatori: etrusco, isos1977

Rispondi

Avatar utente
falco88
fotografo
Messaggi: 54
Iscritto il: 08/09/2019, 15:48
Reputation:

COnsiglio hasselblad 503 cx

Messaggio da falco88 »

Sto valutando l'acquisto di un hasselblad 500cx, con planar 80.
Mi sono state inviate delle foto e vorrei capire se secondo voi la macchina è in buone condizioni, quello che mi preoccupa un po sono le condizione delle tendine del dorso molto deteriorate è un problema secondo voi?
altra cosa la macchina monta un 80 serie C con trattamento T* quali sono le differenze con il CF
Ultima modifica di falco88 il 09/04/2020, 20:12, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 284
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da -MarcoN- »

Purtroppo è normale, è colpa del materiale con cui sono ricoperte le due parti dell’otturatore ausiliario, ma non pregiudica assolutamente il funzionamento. Piuttosto dovresti controllare che il rivestimento interno non soffra di distaccamenti dovuti alla fragilità del materiale che credo sia lo stesso. È un difetto di tutte le Hasselblad costruite in quel periodo, ivi comprese le 500 cm Classic, le 501 e le 503.
M. N.

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 284
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da -MarcoN- »

Quanto alle differenze tra c e cf puoi trovare alcuni tread interessanti al riguardo, xchè ci sono preferenze personali sull’una e sull’altra serie, che dal punto di vista ottico differiscono solo per il materiale del rivestimento antiriflesso e non per lo schema ottico. In generale comunque qualsiasi oggetto marchiato Hasselblad è un oggetto di grande qualità.
M. N.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5970
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da -Sandro- »

-MarcoN- ha scritto:
26/03/2020, 16:36
dal punto di vista ottico differiscono solo per il materiale del rivestimento antiriflesso e non per lo schema ottico.
Eh, non esattamente. Nel 1982 con l'avvento del sistema CF, furono banditi i sali di piombo dalle mescole per i vetri ottici. Di conseguenza tutti gli schemi ottici vennero ricalcolati ex-novo. Sono simili, non uguali.
Da un punto di vista costruttivo la superiorità dei C rispetto ai CF è innegabile, tutto metallo, tutto riparabile. Nei CF c'è una grande quantità di plastica (ghiere, pulsanti, lo stupido pulsante anteprima profondità di campo che si rompe sempre). Inoltre le viti dei manicotti CF non sono in ottone ma in lega leggera, quindi meno durevoli in caso di cessata lubrificazione (creano falcilmente giochi sulla messa a fuoco). GLi otturatori dei CF, pur marcati Prontor, hanno dentro gli stessi ritardatori prodotti dalla Synchro-Compur e montati sui C, ma la costruzione generale dell'otturatore è semplificata e meno pregiata rispetto ai C.
Otticamente i CF, specie sulle focali corte sono molto meglio corretti, ma il diaframma a cinque lame rette (e non arrotondate come sui C) genera flare più duri (si vede il pentagono netto). I CF poi hanno la scala della profondità di campo serigrafata (che spesso si abrade con l'uso normale), mentre sui C gli indici della profondità di campo sono mobili con una meccanica raffinatissima.
Personalmente ho solo obiettivi C, preferisco tollerare una non perfetta uniformità centro-bordo sui grandangoli a favore di una progressione dello sfocato che ritengo migliore. Altre considerazioni sono strettamente personali e non quantificabili.

Per quanto riguarda il rivestimento delle tendine, si tratta di una pellicola autoadesiva introdotta negli anni 90 e denominata palpas, che aveva il nobile intento di assorbire meglio i riflessi interni dentro la scatola. Purtroppo il materiale non è risultato durevole. A seconda delle condizioni ambientali può solo spaccarsi, e non è un grosso problema, ma può anche digregarsi, formando un polverino che insozza e blocca la meccanica della macchina sino a fermarla (specialmente sulle 503CW) e si deposita sul negativo ad ogni sventolata dello specchio formando punti trasparenti che in stampa diventano neri (quindi non spuntinabili) rovinando irreparabilmente il lavoro.
La sostituzione del palpas è attualmente al vaglio nel mio laboratorio, ho trovato un succedaneo spesso un decimo di millimetro che tuttavia richiede lo smontaggio totale di tutto il corpo macchina, la rimozione di quella porcheria appiccicosa, l'applicazione, e l'onerosa rimessa a punto del telaio. Il servizio non è ancora a listino perché sto valutando su un corpo macchina campione la durevolezza del materiale nuovo.

Avatar utente
falco88
fotografo
Messaggi: 54
Iscritto il: 08/09/2019, 15:48
Reputation:

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da falco88 »

Grazie Sandro sempre precisissimo e super chiaro

Avatar utente
valgian
guru
Messaggi: 438
Iscritto il: 23/06/2010, 8:50
Reputation:
Località: Lucca

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da valgian »

Salve, quali sono i modelli della serie 500 esenti dal problema Palpas?
Grazie
Valentino Giannini, alias valgian
Luci e ombre d'argento
La grande foto è l’immagine di un’idea.
Imparare sempre
=V=

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5970
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da -Sandro- »

Tutti quelli precedenti il 1988.

Avatar utente
valgian
guru
Messaggi: 438
Iscritto il: 23/06/2010, 8:50
Reputation:
Località: Lucca

Re: COnsiglio hasselblad 503 cv

Messaggio da valgian »

-Sandro- ha scritto:
29/03/2020, 8:52
Tutti quelli precedenti il 1988.
Grazie Sandro
Valentino Giannini, alias valgian
Luci e ombre d'argento
La grande foto è l’immagine di un’idea.
Imparare sempre
=V=

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi