Olympus abbandona il settore foto

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatori: etrusco, DanieleLucarelli

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 6017
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da -Sandro- »

Dai, capisco l'attaccamento al marchio, ma tre le olympus di Maitani, e quelle digitali c'è la stessa differenza che passa tra una 500 C/M del 71 ed una Hasselblad attuale. Scimmiottano il passato perché non hanno più idee.



Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da Lollipop »

-Sandro- ha scritto:
26/06/2020, 6:16
Dai, capisco l'attaccamento al marchio, ma tre le olympus di Maitani, e quelle digitali c'è la stessa differenza che passa tra una 500 C/M del 71 ed una Hasselblad attuale. Scimmiottano il passato perché non hanno più idee.
Stante i dati CIPA, in picchiata da almeno un decennio, non c’è più neanche il mercato digitale.
Lorenzo.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5011
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da graic »

Pienamente d'accordo con Sandro, a maggior ragione considerando la storia di Olympus da sempre casa di strumenti ottici medicali che, al contrario di quanto riportava l'autore dell'articolo, erano molto conosciuti e apprezzati, ovviamente da chi si occupava del settore. I microscopi Olympus combattevano ad armi pari con Zeiss e Leitz ed erano un tantino sopra ai conterranei Nikon. Le fotocamere nacquero come figlie di questo settore, non a caso le prime OM si sono viste, almeno in Italia, negli ospedali e nei centri di ricerca medica dove venivano utilizzate per lavori di documentazione, endoscopia, repertazione clinica, chirurgica ed autoptica oltre che sui microscopi. Dopo di che l'intuizione di Maitani della reflex compatta ma di prestazioni ineccepibili, tecnologicamente molto avanzata, ebbe il successo che meritava in tutti i settori della fotografia. Questo "plus" delle fotocamere Olympus ha avuto senso fino all'avvento del digitale, a quel punto lo sviluppo tecnologico cambiò binario spostandosi dall'eccellenza ottico-meccanica allo sviluppo di componenti e sistemi elettronici e al rapprto prezzo prestazioni di questi ultimi settori. L'Olympus riuscì a mantenersi al livello della concorrenza, ma certamente la competizione coi giganti dell'elettronica di consumo come Sony e Canon, che nel frattempo aveva esteso la sua presenza molto al di la del settore foto ottico, era divenuta non so se insostenibile o semplicemente inutile. Secondo me hanno fatto bene a ritornare, ed espandere, il settore dove possono continuare ad avere una leadership
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da Lollipop »

graic ha scritto:
26/06/2020, 6:51
il settore dove possono continuare ad avere una leadership
Non è proprio una leadership ma senza dubbio una posizione consolidata assieme a quelle di Pentax, Fujinon e altre Case medicali storiche ma pressoché sconosciute fuori dal settore.
PS parlo dell’endoscopia flessibile.
Lorenzo.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2955
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da Elmar Lang »

Olympus a pellicola, mai usate, ma avevo amici, al tempo, che ne erano entusiasti.

Al contrario, la casa d'aste per cui lavoravo dal 96 al 99, ne ebbe due, digitali, 1400-XL e 2500-L, che trovai divertenti e che, chiusa la ditta, mi rimasero quale parte della "liquidazione". Le ho ancora e vanno benissimo.
"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
Marco Leoncino II°
guru
Messaggi: 644
Iscritto il: 04/01/2016, 16:17
Reputation:
Contatta:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da Marco Leoncino II° »

Un pensiero a quelli che, come al solito, ne pagheranno le conseguenze: cioe´ i lavoratori. Senz´altro alcuni saranno licenziati.
Comunque, visto che si tratta di una discussione "generica", lasciatemi dire che il Giappone di oggi e´ ben diverso da quello degli anni d´oro di 30-40 anni fa. Noi lavoriamo (siamo nel settore EMC, prove di compatibilita´ EM) con clienti in Giappone, che avevano raggiunto livelli elevatissimi anni fa, ma che adesso stanno sprofondando nel baratro. Oggi ci contattano perche´ (esempio) non riescono ad eseguire piccoli lavori (come svitare dei terminali elettrici) in maniera autonoma e sono quindi costretti a spedirci l´apparecchio completo (che pesa 50-60 kg), spendendo migliaia di euro in spese di trasporto. E´ solo un esempio, ma molti dei nostri clienti in Giappone hanno gia´ chiuso i battenti.
Se le cose non cambieranno sara´ sempre peggio.

Avatar utente
Orazio Mascioli
fotografo
Messaggi: 53
Iscritto il: 25/05/2020, 21:37
Reputation:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da Orazio Mascioli »

A me dispiace.
Sono approdato al digitale grazie a Olympus/Panasonic e tutto il sistema micro 4/3.
E ho scoperto la bellezza e la versatilità di una Olympus OM2 soltanto l'anno scorso. Me ne sono subito innamorato.

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 863
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Olympus abbandona il settore foto

Messaggio da Alessandro_Roma »

Quando ho letto della notizia, ho cercato di approfondire un po' e mi è sembrato di capire che non si è davanti alla sparizione del marchio e dei prodotti. Il proprietario storico del marchio ha deciso di cedere un ramo d'azienda (per dirla all'italiana) e già che non sia di cessare è un buon aspetto. Se avessero deciso di cessare il ramo d'azienda invece, sarebbe stata la situazione di sparizione delle macchine fotografiche Olympus
Dal momento che hanno venduto un ramo, con marchi, brevetti, know how e tutto l'annesso e connesso, la palla passa al compratore.
Allo stato attuale sappiamo quindi che un nuovo "gestore del marchio" dovrà intervenire per sistemare la situazione economica e, concordando con @Marco Leoncino II°, spero che per chi ci lavora non ci saranno conseguenze troppo negative. Però…
Però non è scritto da nessuna parte che il compratore smembrerà il tutto e quindi spariranno le macchine Olympus. Aspetterei per disperarmi, bisogna vedere se "la cura" che troverà il nuovo proprietario permetterà di far recuperare mercato

Sul tema invece della "notizia", ovviamente non è una buona nuova ed è lo specchio dei tempi, dominati da Sony. Decenni fa era importante saper fare macchine fotografiche, poi ad un certo punto è diventato necessario saper fare elettronica. Non gliene frega più niente, al mercato di massa, di avere un magazzino a perfetta tenuta di luce, piuttosto che una impermeabilizzazione come nella Nikonos o i flash subacquei. Non conta avere lenti di un certo livello, ci sono i software oggi.
Le aziende quindi si sono trovate con un cambiamento, anzi una rivoluzione, del know-how necessario e Sony ha trovato tutto lo spazio, visto che è un'azienda che di elettronica ne sa fare, tanto da trovare un posto tra i leader del mercato digitale della fotografia (parlo di marchi vivi). Nikon credo che sarà la prossima a fare una scelta simile ad Olympus, ottimi ingegneri che hanno fatto capolavori tipo l'attacco Nikon F, l'Ai-S 105/1.8, gli obiettivi DC e tante altre meraviglie FOTOGRAFICHE, ma che oggi sono diventate inutili. Inutili intendo per il fatturato, perché oggi il mercato che muove i soldi vuole sensori 16k, video che anticipano il futuro, connettività WiFi e altre questioni ELETTRONICHE

Insomma, tornando ad Olympus, aspettiamo e vediamo che accadrà, anche se la cosa riguarda solo le vendite delle digitali e, fraternamente, incrocio le dita per i posti di lavoro ;)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi