Scie sotto le perforazioni

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Emanuele
esperto
Messaggi: 155
Iscritto il: 10/02/2011, 16:19
Reputation:
Località: Siracusa

Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Emanuele »

Buongiorno.
Ho riscontrato il seguente problema nei miei ultimi sviluppi di negativi colore: delle strisciate chiare verticali in corrispondenza degli intervalli tra una perforazione e l'altra, come da immagini allegate (positivo e nevativo). Il fenomeno si nota soprattutto nei fotogrammi con un cielo molto luminoso sullo sfondo.
Inizialmente ho pensato che si trattasse d'infiltrazioni di luce, ma ho scartato quet'ipotesi perché la cosa si è ripetuta contemporaneamente con ben quattro fotocamere diverse (Canon AE-1 Program, Pentax LX, Pentax MZ-5 e Pentax MZ-S); tanto più che il lato incriminato è quello che sta in corrispondenza della chiusura inferiore della fotocamera, ed io utilizzo sempre la custodia sul corpo macchina, che minimizza la possibilità d'infiltrazioni.
A questo punto, ho preso in esame il procedimento di sviluppo, operazione in comune con tutte le pellicole che presentano il problema. Premetto che lavoro dal 2004 con tank Paterson, ma ho riscontrato quest'inconveniente solo da un paio d'anni a questa parte, sia con il kit C-41 Bellini che con il kit della Tetenal (nessun problema sul bianco e nero). Mi assicuro sempre di versare nella tank un eccesso di soluzione, per essere certo che il liquido ricopra interamente le spirali ed eseguo tutte le agitazioni previste come da istruzioni. Il controllo della temperatura è accurato e, durante lo sviluppo colore, è sempre contenuto in ± 0,2 °C.
Cosa ne pensate? Qualcuno di voi ha avuto esperienze analoghe?
Allegati
Schermata 2020-09-18 alle 22.27.19.png
Schermata 2020-09-18 alle 22.27.19.png (123.3 KiB) Visto 877 volte
Negativo.jpg
Schermata 2020-10-03 alle 16.35.50.png


"C'è differenza tra una bella ed una buona fotografia. La prima risponde all'estetica, la seconda risponde alla realtà, al racconto veritiero di una storia, scolpita nella lingua della vita e non solo nella forma".
Gianni Berengo Gardin

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 6160
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da -Sandro- »

Difetto di agitazione. Nel colore l'agitazione deve essere continua per tutto il trattamento.

Avatar utente
Emanuele
esperto
Messaggi: 155
Iscritto il: 10/02/2011, 16:19
Reputation:
Località: Siracusa

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Emanuele »

Grazie. Le istruzioni del Bellini parlano di un'agitazione ogni 30"; cmq proverò.
"C'è differenza tra una bella ed una buona fotografia. La prima risponde all'estetica, la seconda risponde alla realtà, al racconto veritiero di una storia, scolpita nella lingua della vita e non solo nella forma".
Gianni Berengo Gardin

Avatar utente
Durandèt
appassionato
Messaggi: 19
Iscritto il: 07/05/2020, 13:41
Reputation:
Contatta:

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Durandèt »

Mi è capitata la stessa identica cosa su rullino in b/n, anche con diversi sviluppi. Quindi difetti di agitazione? Di solito faccio i primi 30 secondi girando continuamente e poi rovesciamenti per 10 secondi ogni minuto per il tempo di sviluppo (circa 4-5 rovesciamenti sempre nella stessa direzione).

Avatar utente
Rodinal
appassionato
Messaggi: 26
Iscritto il: 22/02/2016, 19:35
Reputation:

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Rodinal »

Anche l'agitazione troppo energica e "monotona" può generare quelle striature. La rotazione e l'inversione minimizzano l'effetto.

Avatar utente
Emanuele
esperto
Messaggi: 155
Iscritto il: 10/02/2011, 16:19
Reputation:
Località: Siracusa

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Emanuele »

Seguendo la regola delle agitazioni ogni 30" oppure ogni minuto (nel caso degli Ilford), il problema nel B/N non mi si è mai presentato. In effetti, ho continuato quest'approccio anche sui negativi colore, confidando nelle istruzioni del kit Bellini, che richiedono un'agitazione continua per i primi 30" e poi ad intervalli di 30". Nei prossimi giorni, non appena terminato il rullino attualmente in macchina, farò la prova con la rotazione continua, servendomi dell'accessorio in dotazione alle tank Paterson, alternando periodicamente il senso di rotazione; è una tecnica che ho usato fino a qualche anno fa con gli sviluppi E6 per diapositive, effettivamente senza riscontrare quest'inconveniente. La controindicazione, semmai, sta nel fatto che devo operare togliendo il coperchio dalla tank immersa nel bagno termostatico: questo impedisce il suo periodico capovolgimento per omogeneizzare la soluzione di sviluppo. Vedo come posso arrangiarmi.
"C'è differenza tra una bella ed una buona fotografia. La prima risponde all'estetica, la seconda risponde alla realtà, al racconto veritiero di una storia, scolpita nella lingua della vita e non solo nella forma".
Gianni Berengo Gardin

Avatar utente
Emanuele
esperto
Messaggi: 155
Iscritto il: 10/02/2011, 16:19
Reputation:
Località: Siracusa

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Emanuele »

Ho fatto la prova con l'agitazione continua, usando lo stesso kit di sviluppo Tetenal. Come si vede dallo spezzone allegato, il problema si è attenuato ma non è scomparso del tutto: in corrispondenza delle perforazioni persistono ancora leggere strisciate chiare sullo sfondo del cielo luminoso, ancorché adesso appena accennate.
Tuttavia, ho notato anche un'altra cosa. Con lo stesso kit di sviluppo, oltre alle pellicole 135 su cui si è manifestato il problema, ho sviluppato anche un rullo 120, sempre con agitazione ogni 30" e non continua: in questo caso il problema non si è presentato su nessun fotogramma, vedi spezzone allegato. E' quindi probabile che l'inconveniente non derivi solo dalla procedura di agitazione ma che ci sia anche qualche interazione indesiderata tra lo sviluppo colore e le perforazioni, in corrispondenza delle aree più luminose del fotogramma (e cioè quelle dove maggiore è la densità dell'argento).
Cosa ne pensate?
Allegati
Provino 135.jpg
Provino 6x4.5.jpg
"C'è differenza tra una bella ed una buona fotografia. La prima risponde all'estetica, la seconda risponde alla realtà, al racconto veritiero di una storia, scolpita nella lingua della vita e non solo nella forma".
Gianni Berengo Gardin

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 6160
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da -Sandro- »

L'agitazione per il colore deve essere molto energica, parlo di 50 giri al minuto, tanto per dare un valore.

Avatar utente
Ferlaich
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 21/07/2020, 18:02
Reputation:

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da Ferlaich »

Emanuele ha scritto:
23/10/2020, 0:53
Ho fatto la prova con l'agitazione continua, usando lo stesso kit di sviluppo Tetenal. Come si vede dallo spezzone allegato, il problema si è attenuato ma non è scomparso del tutto: in corrispondenza delle perforazioni persistono ancora leggere strisciate chiare sullo sfondo del cielo luminoso, ancorché adesso appena accennate.
Tuttavia, ho notato anche un'altra cosa. Con lo stesso kit di sviluppo, oltre alle pellicole 135 su cui si è manifestato il problema, ho sviluppato anche un rullo 120, sempre con agitazione ogni 30" e non continua: in questo caso il problema non si è presentato su nessun fotogramma, vedi spezzone allegato. E' quindi probabile che l'inconveniente non derivi solo dalla procedura di agitazione ma che ci sia anche qualche interazione indesiderata tra lo sviluppo colore e le perforazioni, in corrispondenza delle aree più luminose del fotogramma (e cioè quelle dove maggiore è la densità dell'argento).
Cosa ne pensate?
Bolle d'aria durante lo sviluppo? che esplodendo scivolano verso il basso... Magari nel 120, non essendoci la perforazione, non si sono create. Comunque io, ascoltando i consigli di Sandro, anche per altre problematiche sullo sviluppo colore ho sempre ottenuto negativi perfetti. Grazie Sandro :)

Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1059
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: Scie sotto le perforazioni

Messaggio da fabriziog »

L'agitazione per il colore deve essere molto energica, parlo di 50 giri al minuto, tanto per dare un valore.
Parlando in termici CPEischi... significa velocità 2?
Io di solito utilizzo la velocità 1, che però non so esattamente a cosa corrisponde perché non è indicata nelle istruzioni

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi