Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
teofilatto
guru
Messaggi: 518
Iscritto il: 30/04/2019, 13:48
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da teofilatto »

Come avrai capito di macchine analogiche ce ne sono tantissime e con caratteristiche molto diverse. Come budget sei messo bene direi....la prima cosa che mi verrebbe da dirti - mi corregga chi è più esperto - è di considerare una Nikon in quanto potresti usare le stesse ottiche sia in digitale che analogico. Da quello che leggo una Nikon fm2 dovrebbe essere una gran macchina e ben dentro il tuo budget.

Io compro tanto su eBay, e finora ho avuto fortuna. Come negozio fisico, e quindi maggiori garanzie, ottimo il già citato RCE.


- Cedete lo passo!
- Cedete lo passo, tu!

https://flic.kr/ps/3jYjPb

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 6572
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da graic »

Visto che ha una fotocamera formato DX è improbabile che possa utilizzare i suoi obiettivi per la fotocamera analogica, sarà vero il viceversa, cioè potrà usare le ottiche per l'analogica sulla digitale, con le limitazioni legate alla mancanza di autofocus se si orienta verso ottiche MF
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Softbox
esperto
Messaggi: 236
Iscritto il: 26/04/2017, 17:18
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da Softbox »

Mi aggancio alla mail di graic, hai qualche obiettivo Nikon in formato full frame (FX si chiama cosi in Nikon?)... anche solo con il 50 mm la ricerca del corpo diventerebbe più semplice.


Madmaxone
guru
Messaggi: 1025
Iscritto il: 08/01/2017, 18:09
Reputation:
Località: Padova

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da Madmaxone »

Andreac2220 ha scritto:
11/11/2020, 18:35
guerriky ha scritto:
11/11/2020, 18:05
Ciao,
Andreac2220 ha scritto:
11/11/2020, 17:42
Dove posso acquistare qualcosa (usato garantito)?
Garantito e` un requisito fondamentale? Allora conosco solo RCE di Padova (tranqui, spediscono):

https://www.rcefoto.com/usato/rce-foto- ... -livio-32/

Ce ne sono altri, ma non ho esperienza diretta.
No, non è un requisito fondamentale. Ciò che mi interessa è acquistare un prodotto tenuto con cura e quindi non maltrattato, che sia funzionante e con un prezzo quantomento non esorbitante...

Grazie tante per questa risposta!

Ciao.
Con quella cifra non avrei dubbi.
Mi metterei a caccia di una FM2 col suo 50/2 o 50/1.8 ( ma non serie E).
Aggiungi Il libro della fotografia di Feininger e tante pellicole il gioco è fatto.
Se poi saranno rose fioriranno.
Saluti.
Max

Avatar utente
Domenico
guru
Messaggi: 706
Iscritto il: 19/04/2011, 19:51
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da Domenico »

Andreac2220 ha scritto:
11/11/2020, 17:42
Ciao a tutti!

Immagino che non sarò e non sono stato l'unico a chiedederlo, ma mi interesserebbe acquistare una reflex 35 mm analogica. Premetto che la mia conoscenza è pari a zero, però vorrei tanto entrare nel mondo analogico della fotografia.

Attualmente ho una Nikon d3500 digitale, senza troppe pretese, ma che mi ha dato grandi soddisfazioni. Mi piacerebbe avere un'alternativa in analogico con un obiettivo a focale fissa. Cosa mi consigliate? Dove posso acquistare qualcosa (usato garantito)? Aggiungo che non posso permettermi grosse spese, e mi piacerebbe imparare anche le basi di fotografia in analogico attraverso un buon manuale (?) o qualcosa di simile.

Esiste un post/sezione nel forum dedicata ai novellini, o meglio, a chi è completamente ignorante, riguardo all'attrezzatura, lo svoluppo ecc..?

Ciao

andiamo per ordine:

1) Dove comprare
te lo ha segnalato _Alex_ e se non sei un esperto mi fermerei a quella lista o a qualche altro negozio che venda materiale testato e con garanzia. Eviterei Marketplace e Subito perché se non ci capisci molto rischi di prendere una sola o di strapagare.


2) Cosa comprare
Guarda, credo che insieme a "quale compatta telemetro anni 70" siano le due domande più gettonate qui come in altri luoghi dove si parla di fotografia analogica.
Qualunque casa ha realizzato delle buone reflex manuali e i 50ini sono tutti più o meno buoni. Vedi tu, potresti pensare di prendere quella che costa meno in assoluto o quella che monta quegli obiettivi che un domani potresti attaccare a un corpo digitale o semplicemente quella che... a guardarla ti piace di più.
Se chiedi ognuno ti dirà di prendere il marchio o la macchina che conosce meglio. Io anche, quindi salto volentieri questa parte.

3) Scanner
Argomento ostico. Gli scanner buoni costano cari e bisogna saperli usare. Io ho uno scanner da 500 euro e non lo so usare... le mie scansioni fanno schifo, credo che otterrei gli stessi risultati con uno scanner di Amazon da 80 euro.
Allora, se la tua idea è quella di mettere su un giorno una camera oscura e oggi hai solo necessità di vedere cos'hai fotografato, senza troppe pretese, allora comprati uno scannerino da Amazon, sarà quello che è, ma intanto vedi se la foto è dritta, a fuoco e se il soggetto ha gli occhi aperti o chiusi. Certo non puoi giudicare una corretta esposizione o fare valutazioni di fino.

Se invece sai già che la camera oscura non ti interessa, allora forse ti conviene orientarti verso uno scanner un pochino più performante.
Passiamo alla terza domanda più gettonata del forum: "quale scanner economico dalla resa superlativa mi consigliate?"
Fai una ricerca, se n'è parlato molto. Io alzo le mani, non ci capisco niente.
Ripeto però che è importante saperlo usare bene uno scanner, sarebbe bene avere un tutor. Qui sul forum ci sono varie persone che lo scanner lo sanno usare molto bene (_Alex_ è uno, ma ce ne sono anche altri, è uno strumento molto diffuso).

4) Quale pellicola e quale sviluppo?
Non l'hai ancora chiesto, ma stai per farlo.
Non lo so, ce ne sono tante e sono tutte più o meno buone. Sviluppi ce ne sono mille e non è che uno sia meglio di un altro, semplicemente hanno caratteristiche diverse.
Consiglio: scegli UNA pellicola e UNO sviluppo e usali per almeno UN anno. Alla fine dell'anno ne riparliamo.
Per iniziare magari scegli una pellicola nota (che so, una Kodak o una Ilford) e uno sviluppo conosciuto (il più classico dei classici è il d76/id11).
Ma vedi tu.


Adesso però passiamo alle cose importanti (si, la macchina, lo scanner, la pellicola sono del tutto secondari).

Imparare ad esporre
Allora, diciamo che hai preso una macchina con il suo 50ino, a casa ti aspetta lo scanner...
Bene, prima di uscire a scattare sarebbe bene avere due rudimenti per esporre correttamente la pellicola. Non si tratta di una cosa secondaria, la delusione causata da un rullino mal riuscito potrebbe farti desistere dal continuare.
Visto che siamo tutti più o meno in lockdown ed avrai tanto tempo a disposizione, ti consiglio (è un un po' più di un consiglio, a dire il vero) la lettura di questo thread:
rivelatore-tri-x-400-lezioni-di-fotografia-t3018.html

E' lungo e a volte un po' ostico, ma è indispensabile per imparare ad esporre in maniera decente un rullino bianco e nero. Leggilo un paio di volte, poi chiedi. Silverprint e gli esperti del forum sono a tua disposizione per dirimere ogni dubbio.

Hai scattato il primo rullino, che fai?
Se lo porti in laboratorio perché non sei attrezzato hai perso solo tempo e soldi. Se questa è la tua scelta ti dico subito, molto serenamente, che otterresti risultati migliori con la tua digitale e qualche tocco di Photoshop.
Se vuoi abbracciare l'analogico, come minimo devi svilupparti i rulli da solo.
Il processo è semplice, io ho cominciato 15 anni fa seguendo alla lettera questo tutorial su Photo4U
https://photo4u.it/viewtopic.php?t=1435 ... 9218a60607

E' un punto di partenza, poi ti affini, però se lo segui alla lettera funziona. Io partivo da zero ed ero da solo. Se ce l'ho fatta io che sono un gran pasticcione ce la può fare chiunque.
Ci sono mille altri tutorial, anche su youtube, basta cercare, ti consiglio questo perché io ho cominciato così.
Per qualunque dubbio chiedi qui sul forum.
Finito il lockdown, se sei dalle parti di Torino ti posso anche dare una mano io, ma ti assicuro che non è indispensabile.
Tank, spirali, cilindri ecc si trovano usati a due soldi. Ma anche a comprarli nuovi non ti sveni.

Fatti un giro su:
www.fotomatica.it
www.ars-imago.com
E all'estero:
www.fotoimpex.com
www.macodirect.de

Che poi sono i siti dove andrai a comprare pellicole e chimica.
Io ho comprato su tutti e quattro e mi sono sempre trovato bene. Poi per carità, ho le mie preferenze com'è normale che sia.

Avatar utente
luix
esperto
Messaggi: 127
Iscritto il: 23/04/2019, 22:16
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da luix »

Lancio anche io i miei due centesimi, io ho iniziato con la Cosina CT1a di mio padre, una macchina anni '80 totalmente manuale con l'otturatore in metallo che fa un bellissimo rumore, è totalmente manuale e su ebay la trovi a 25-30 euro con il suo 50mm che però ho subito sostituito con l'omonimo di casa Pentax che è decisamente più performate e dai colori più vivi.

Allo stesso prezzo trovi la Yashica FX3.

Il fatto di avere l'attacco K della Pentax ti mette a disposizione un mare di ottiche, anche di ottima qualità.

Purtroppo siamo in piena speculazione perchè l'analogico è tornando di moda, il che è buono perchè le pellicole vengono ancora prodotte ma è male perchè "il prezzo s'impenna", come direbbe Carcarlo Pravettoni :)

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 6572
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da graic »

La cosa che a me risulta più "strana" di queste discussioni è che più la persona si dichiara a digiuno di competenze specifiche e più esprime la sua preferenza per il "tutto manuale" (ed ancora più strana la tendenza degli utenti, più o meno esperti, a dare consigli in questo senso) la cosa è è particolarmente sbagliata a mio modo di vedere perchè se sono completamente a digiunò delle tecniche di esposizione e ho sempre usato fotocamere digitali autofocus ad esposizione programmata e con enormi possibilità di correzione in postproduzione sarebbe per me più utile avere uno strumento dotato di qualche automatismo, per esempio a priorità di diaframmi. Perchè è vero che dobbiamo imparare ma è più difficile imparare correggendo errori di grossa entità prodotti da esposizioni "manuali" sbagliate completamente fatte senza la dovuta competenza che correggere esposizioni "venute non tanto bene" alla fotocamera semiautomatica arrivando così ad una reale comprensione dei problemi di esposizione. Per altro con il primo approccio è altamente probabile che la fotocamera a pellicola venga gettata alle ortiche dopo le prime delusioni, mentre nel secondo caso non avremo qualcosa di perfetto ma comunque utilizzabile.
Mi scuso per questo intervento off-topic ma sollecitato da simili risposte presenti in tutte le discussioni del tipo che ovviamente no si rivolge solo a @Andreac2220 ma a tutti gli utenti che pongono quesiti simili.
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
luix
esperto
Messaggi: 127
Iscritto il: 23/04/2019, 22:16
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da luix »

Oppure una fotocamera che mi piace tantissimo ma che secondo il mio parere al momento costa troppo, è la Kodak Retina IIIC, sempre manuale ma a telemetro.

Quando scoppierà la bolla la comprerò :)

Avatar utente
charlespider
appassionato
Messaggi: 18
Iscritto il: 19/08/2020, 12:25
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da charlespider »

Io ho sempre comprato da privati e con un po' di fortuna porto a casa una pentax Mx (secondo me tra le migliori reflex, tutta manuale, molto compatta, un gioiello) con 100 euro. Al massimo un cambio spugne, ma si vendono i kit sulla baia, 15 euro e li applico da me. Ma tu che hai corredo Nikon, potrei consigliare una F3, vecchia ammiraglia, con funzionalità Pro, ma stai attento che in giro spesso se ne trovano di "consumate".

Avatar utente
krix
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 20/01/2018, 14:04
Reputation:

Re: Alla ricerca della reflex a pellicola perduta

Messaggio da krix »

graic ha scritto:
14/11/2020, 11:19
La cosa che a me risulta più "strana" di queste discussioni è che più la persona si dichiara a digiuno di competenze specifiche e più esprime la sua preferenza per il "tutto manuale" (ed ancora più strana la tendenza degli utenti, più o meno esperti, a dare consigli in questo senso) la cosa è è particolarmente sbagliata a mio modo di vedere perchè se sono completamente a digiunò delle tecniche di esposizione e ho sempre usato fotocamere digitali autofocus ad esposizione programmata e con enormi possibilità di correzione in postproduzione sarebbe per me più utile avere uno strumento dotato di qualche automatismo, per esempio a priorità di diaframmi. Perchè è vero che dobbiamo imparare ma è più difficile imparare correggendo errori di grossa entità prodotti da esposizioni "manuali" sbagliate completamente fatte senza la dovuta competenza che correggere esposizioni "venute non tanto bene" alla fotocamera semiautomatica arrivando così ad una reale comprensione dei problemi di esposizione. Per altro con il primo approccio è altamente probabile che la fotocamera a pellicola venga gettata alle ortiche dopo le prime delusioni, mentre nel secondo caso non avremo qualcosa di perfetto ma comunque utilizzabile.
Mi scuso per questo intervento off-topic ma sollecitato da simili risposte presenti in tutte le discussioni del tipo che ovviamente no si rivolge solo a @Andreac2220 ma a tutti gli utenti che pongono quesiti simili.
Condivido .
Il fascino del tutto manuale vince su tutto, ma per certo ci si scontrerà verso cocenti delusioni.
Poi il tutto manuale, bello quanto vogliamo è una gran rottura di scatole.
1 quelle che hanno il program ben vengano, perchè seguire il Program della fotocamera o l'esposimetro interno o esterno che sia è la stessa cosa.
2 Venendo dal quella parte di mondo digitale dove nel bene o nel male la foto esce, una macchina almeno a priorità di diframma fa comodo.
3 Con la sua Nikon D3000 (?) le ottiche per l'analogico manuale ci fanno a cazzotti, vuoi perchè la D3000 non ha più la presa di forza vuoi perchè sarà costretto a lavorare in stop down.

Stando in casa Nikon una F801 o una F90 o quelle categorie lì le vedo più vicine al suo modo, in casa Canon ed altre case non so le sigle ma è lo stesso.
Solo a titolo di esempio, in casa Contax (ahimè) la 139Q o in casa Yashica la FX3 (mi pare) sono un best buy e ci puoi anche montare sia ottiche di gran pregio che le Yashica.

Senza poi dimenticare che tutte le automatiche semiautomatiche program o non program possono essere usate in manuale.
Occhio però .. perchè le macchine pensate per l'AF, usate in manuale sono delle gran bastarde (o lo sono stati i costruttori) perchè IMHO vengono spesso a mancare gli strumento base per la messa a fuoco che sono l'immagine spezzata, i microprismi ed hanno il mirino un po' buio.
IMHO

Poi con 450 eu solo di fotocamera ci si prende bella robetta, se nei 400 eu ci si vuole far rientrare anche lo scanner allora è un pelo più tosta ma si può fare.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi