Un grosso dubbio

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
fzernike
esperto
Messaggi: 256
Iscritto il: 27/03/2012, 10:02
Reputation:
Località: roma

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda fzernike » 09/06/2012, 16:18

vngncl61 ha scritto:Non è mia abitudine dare opinioni affrettate. Conosco, da dentro, le Rollei serie 6000, ne ho smontate diverse, qualcuna solo per una pulizia, altre per rimediare a "situazioni di disagio", alcune volte sono tornate a macinare rulli, altre sono finite come soprammobili.
Valgono meno, molto meno, di quanto costano, un po come le 35mm serie 2000 e 3000, l'elettronica non è mai stata il forte della Franke&Heidecke, sono prive di qualsiasi tipo di tropicalizzazione, e le serie più vecchie mancano pure di doratura dei contatti.
Certo nel 2005 ancora s'aggiornava il firmware, ma quante macchine sono state vendute? Fai un giro su Ebay e vedi l'offerta di Rollei serie 6000 a fronte di quella, non dico di Hasselblad, ma della Mamiya o della Zenza. E non rispondere dicendo che vendevano poco perché costavano, io sono un professionista, non della fotografia, per il mio lavoro investo cifre notevoli in attrezzature, ma la prima cosa che PRETENDO è l'affidabilità, io lavoro anche quando piove, o quando ci sono 75°Celsius nelle officine, e le attrezzature devono sopportare ciò che sopporto anch'io.
Riguardo alla Zeiss Ikon, sai perché ha chiuso?, perché non ha mai prodotto una Nikon F o una Canon F1, conosco perfettamente le Contarex, ne ho pure una, una Ciclope, perfettamente funzionante, gran macchina, ma la F della Nikon era un'altra cosa, era "un sistema fotografico" pronto a tutto, non un monumento alla memoria.
In ogni caso, se avessi fatto solo 28 rulli, mi asterrei da qualsiasi giudizio, 17 anni possono esser tanti, o pochi, le fotocamere non hanno il contachilometri.
Io ho deciso che la F2 era "abbastanza buona" quando ha superato i 100.000 scatti, la Pentax l'ho usata poco, nemmeno 50.000 scatti.

:-h

Beh,io mi fermo qua',ci sono troppe cose su cui dissento e penso che continuare a scrivere di questo non porti qualcosa di costruttivo al post e agli altri forumisti :ymhug:


Zeiss Ikon Stuttgart
1948-1971
No substitute

Advertisement
Avatar utente
Stefano B
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/02/2012, 14:50
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Stefano B » 11/06/2012, 10:26

vngncl61 ha scritto:
isos1977 ha scritto:...Quali sono i vantaggi del 6x7?


La prima cosa che mi viene in mente è ...circa il 17% di superficie in più rispetto al 6x6, poi che in stampa, senza tagli, sprechi meno carta, e non ultimo, che le poche 6x7, reflex, in circolazione, pur essendo eccellenti, costano molto meno di un'eccellente 6x6.

Stefano, guarda che il 6x7 è ...pure 6x6 ;) io sono passato dall'Hasselblad alla Pentax 67, e ti garantisco, che, nonostante anche la diversa tipologia delle fotocamere, la seconda non mi ha mai fatto rimpiangere la prima.
La Mamiya RB 67, in tutte le sue declinazioni, è una fotocamera di eccellente livello qualitativo, con ottiche dello stesso, altissimo, livello, delle Zeiss o delle Pentax, ma con il grandissimo vantaggio di costare poco.

Le Rollei serie 6000, sono state l'ultimo, mancato, tentativo della casa tedesca di restare nel MF, intanto non sono economiche, non sono meccaniche( tra l'altro funzionano con una batteria ricaricabile, al NiCd o al NiMh, di tipo proprietario), non sono più assistite dalla casa, e non sono affidabili come le concorrenti.

:-h

sono d'accordo con voi ma il mio ingranditore arriva fini al 6x6 al 6x7 con l'apposito kit (durst M670) quindi conpro il kit per il 6x7 e una macchina 6x7 o una 6x6?



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 475
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 11:02

vngncl61 ha scritto:
vngncl61 ha scritto:Sapessi quanti errori faccio io :((


Infatti!!! uno te lo correggo io :ymdevil:, lo Xenar è tipo Biometar non Biotar .

:-h


Solo per precisazione. Scusa, sei sicuro?
Il Biometar è quasi assimilabile ad uno schema Planar ma non è proprio un planar, ne quello a 5 lenti della 3.5F ne quello (superiore, ma quì getto "benzina sul fuoco" =)) ) a 6 o 7 lenti.
Invece lo Xenar dovrebbe essere sempre assimilabile ad uno schema Tessar.
Forse ti confondi con lo Xenotar che però in molte realizzazioni è proprio assimilabile ad un Planar.
Ultima modifica di Acutanza Umbra il 11/06/2012, 11:11, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 475
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 11:09

Comunque per non andare OT all'amico che chiedeva cosa comrpare in medio formato consiglio vivamente un corpo Hasselblad composto a scelta come scrivo sotto.
Corpo 500 C/M non il modello 500C poichè aveva un difetto di progettazione (poi ne parleremo ;) ) ed inoltre non ha l'alzamento manuale dello specchio, cosa per chi come me la usa per paesaggi, fondamentale.
Per gli obiettivi ti consiglio i CF poichè hanno lo stesso attacco filtri B60 oppure se prendi i C devono essere neri o almeno T*.
Il corredo che ti consiglio è a Tua scelta: 50mm - 80mm - 150mm oppure 60mm - 100mm (splendido obiettivo, forse il migliore).
Mi raccomando, se prendi il 50mm procurati la livella a bolla ed un vetrino architettonico. Tutto quà. Questo è il mio consiglio.
Inoltre:
1 - Lascia le Rolleiflex e le biottiche in generale agli amanti del Vintage
2 - lascia perdere le 6x6 Relflex elettroniche varie Zenza, Mamiya etc. perchè l'elettronica implica una variabile in più, non dico che si rompe sempre, però se succede, molto spesso prendi tutto e butti via. Non mi dilungo sulle differenze delle lenti che comunque ci sono ma quì poi finisce male =)) =)) =)) !
Se invece vuoi veramente risparmiare considera un corpo PENTACON SIX (la EXACTA 66 ha un prezzo se non superiore paragonabile alla 500C/M).
Ti devi aspettare problemi di spaziatura e sovrapposizione dei fotogrammi se la macchina non è stata riparata e modificata, ma non è vero che il difetto si ripresenta sempre. Mio padre l'aveva riparata e funzionava benissimo. Inoltre le ottiche (mi raccomando MC rossa o bianca) sono superiori alle varie SEKOR e ZENZANON ma quì come dicevo potrebbero essere dettagli non importanti per qualcuno ;) .



Advertisement
Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda isos1977 » 11/06/2012, 11:22

Acutanza Umbra ha scritto:1 - Lascia le Rolleiflex e le biottiche in generale agli amanti del Vintage


questo è un po' soggettivo... certo se uno non riesce a fotografare senza avere almeno le focali 50mm - 80mm - 100mm -150mm la scelta di una macchina con obiettivi intercambiali è obbligata.
ma se uno si compra una Hasselblad e poi la usa solo con l'80mm... il beneficio si annulla.

Resta il vantaggio del magazzino intercambiabile, ma anche qua dipende dalle necessità


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda isos1977 » 11/06/2012, 11:28

vngncl61 ha scritto:
isos1977 ha scritto:...Quali sono i vantaggi del 6x7?


La prima cosa che mi viene in mente è ...circa il 17% di superficie in più rispetto al 6x6, poi che in stampa, senza tagli, sprechi meno carta, e non ultimo, che le poche 6x7, reflex, in circolazione, pur essendo eccellenti, costano molto meno di un'eccellente 6x6.

:-h


in effetti, "nel grande ci sta anche il piccolo" ;) a questo non avevo pensato... stampare foto in 6x6 escludendo un pezzo di negativo 6x7 ha il vantaggio che ti lasci la possibilità di "aggiustare" l'inquadratura,,, per contro da un rullino escono 2 foto in meno... quindi c'è un po' più di spreco di negativo.


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
Stefano B
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 07/02/2012, 14:50
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Stefano B » 11/06/2012, 11:41

Acutanza Umbra ha scritto:Mi raccomando, se prendi il 50mm procurati la livella a bolla ed un vetrino architettonico. Tutto quà. Questo è il mio consiglio.


perche a cosa serve?



Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda isos1977 » 11/06/2012, 11:54

vngncl61 ha scritto:Personalmente ritengo che il miglior sistema fotografico, sia quello che si conosca, e si sappia usare, al meglio, una foto di cacca resta tale, sia che l'abbia scattata l'Hasselblad sia che l'abbia scattata la Lubitel.
Non esistono macchine vintage, saputa usare, una Super Ikonta degli anni '50, rende come l'ultimo ritrovato della tecnologia.

:ymapplause: :ymapplause:


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 475
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda Acutanza Umbra » 11/06/2012, 12:21

vngncl61 ha scritto:La bolla ed il vetrino servono per evitare, finché è possibile, le linee di fuga a cassa da morto.
:-h


Giustissimo, poichè l'Hasselblad rispetto alle altre è un po' scomoda da impugnare dato che ha la configurazione a cubo (lo sò, ora mi vedrò rispondere chi non ha mai avuto problemi di impugnatura! :)) ok, questa è una mia opinione personalissima :) ).
Generalmente la uso sul cavalletto ma se la devo usare a mano libera ho risplto il problema con il motore APCAM l'unico che può essere montato sui vecchi corpi non "ufficialmente" motorizzabili.
Quì una recensione:

http://www.mir.com.my/rb/photography/co ... 500cmx.htm

Le altre 6x6 a cubo generalmente hanno motori ed impugnature più ergonomiche (ed economiche sopratutto!).

Poi avete visto mai quanto è brutta una foto quadrata non in bolla?



Avatar utente
fzernike
esperto
Messaggi: 256
Iscritto il: 27/03/2012, 10:02
Reputation:
Località: roma

Re: Un grosso dubbio

Messaggioda fzernike » 11/06/2012, 12:42

Stè...dì la verità,dopo tutte queste 6 pagine di discussione ..sei più confuso di prima vero?
Perfetto,è così per tutti quando si inizia con un formato che non si conosce :wall: .Apprendi a restare nella nebbia per un pò,dopo vedrai che il sole spunta ;) e se anche qualcuno ti dirà che non è il sole ciò che vedi,vai con l'istinto e non te ne curare :-bd


Zeiss Ikon Stuttgart
1948-1971
No substitute



  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite