Primo sviluppo, due dubbi

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
frank baldux
fotografo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2020, 12:41
Reputation:

Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da frank baldux »

Buongiorno a tutti, ovviamente di dubbi ne ho ben più di 2, ma leggendo un po' di post più vecchi spero di aver capito almeno le informazioni di base che mi serviranno per il primo sviluppo b/n della mia vita.
Parto con un 35 mm ma ho già quasi pronto anche un 120, così proverò prima uno e poi, quando mi sarò ripreso dallo shock, l'altro.

I dubbi sono: ho preso il kit di sviluppo eco della Ars Imago, userò lo sviluppo one shot e l'imbibente ovviamente lo butterò dopo l'uso, ho capito che stop e fissaggio li posso riutilizzare ma non ho capito: dopo averli estratti dalla tank, devo rimetterli nella stessa bottiglia dalla quale li ho prelevati? cioè estraggo lo stop e lo rimetto nella bottiglia dello stop, insieme a quello fresco? idem il fissaggio?

Seconda e - per ora - ultima domanda: quando vorrò sviluppare il 120 dovrò necessariamente fare tutto al buio (per il 35 mm ho deciso di agganciare la coda che ho lasciato fuori rullino alla luce, e poi proseguire al buio), ma la carta che è attaccata al rullo la devo togliere tutta insieme all'inizio? e come faccio a quel punto a non maneggiare e inzozzare con le mie mani la pellicola che ovviamente si srotolerà mentre tolgo la carta?

Grazie per ogni consiglio!



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Andrea67c
guru
Messaggi: 496
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da Andrea67c »

Perché vuoi buttare l'imbibente? Ora, non conosco questo kit, ma normalmente non si butta. Così pure arresto e fissaggio. Io li rimetto nelle bottiglie dove li avevo preparati. Per infilare la pellicola nella spirale, basta imparare a riconoscere al tatto il punto di inserimento della spirale. Un apprendimento da 30 secondi, da fare ad occhi chiusi. Il 120 non è particolarmente più difficile (meno facile) del 35mm. La carta si arrotola su sé stessa man mano che la pellicola entra nella spirale. Non c'è un problema di mani sporche, a meno tu non abbia mangiato con le mani i carciofini fritti subito prima. Se sei estremamente prudente, puoi maneggiare la pellicola coi guanti di cotone, in ogni fase, anche dopo sviluppata e asciugata. Ci sono dei tutorial in youtube su come inserire la pellicola nella spirale.

Ciao!
A.

Avatar utente
Merambolin
esperto
Messaggi: 194
Iscritto il: 27/08/2018, 13:44
Reputation:

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da Merambolin »

Allora, lascio la domanda sul 120 a chi è piú avvezzo di me e passo a quella del 35mm

- l'imbibente dipende in che modo lo utilizzi:
Se lo usi in una bacinella in cui poi fai passare le pellicole è perfettamente riutilizzabile basta riporlo in una bottiglia dopo l'uso ( e con imbibente intendo naturalmente la soluzione che prepari usando il concentrato + acqua)

- lo stop è si riutilizzabile ma io personalmente lo uso one shot ( lo preparo da me in casa utilizzando 20g di acido di citrico per litro) cosí sono sicuro che sia sempre efficace. Non sono pratico di quelli commerciali, non so se abbiano un additivo che aiuti a capire se siano esausti o meno, ma se cosí non fosse rischi che vai a "stoppare" non piú efficace

- una volta preparata la soluzione di lavoro (concentrato+ acqua) che sia fissaggio o stop, non può essere rimessa dentro la bottiglia originale (quella del concentrato che hai acquistato) ma va riposta in un'altra bottiglia/contenitore possibilmente scura e/o al riparo dalla luce.
Qualcuno utilizza bottiglie dell'acqua vuote che poi schiaccia per far uscire l'aria in eccesso per esempio.

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk


Avatar utente
frank baldux
fotografo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2020, 12:41
Reputation:

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da frank baldux »

Grazie per.il consiglio sulla carta del 120, proverò allora a non toglierla tutta insieme ma a "scollarla" man mano che la pellicola entra nella tank.

Sul primo dubbio però o sto capendo male o mi state dicendo due cose diverse, fermo restando che l'imbibente contavo di metterlo nella tank,non in bacinella,e credo che a quel punto vada buttato, stop e fissaggio se li volessi riutilizzare li devo estrarre dalla tank e mettere in bottiglia ad hoc - così capisco dal secondo consiglio - o rimetterli con i rispettivi stop e fissaggio "freschi"?

Avatar utente
Merambolin
esperto
Messaggi: 194
Iscritto il: 27/08/2018, 13:44
Reputation:

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da Merambolin »

L'imbibente si può mettere in tank ma è sconsigliato perché se non si lavano bene le spirali poi ti crea della schiuma allo sviluppo successivo (parlo per esperienza personale ) che non è detto che abbia un qualche effetto ma potrebbe lasciare qualche segno sulla pellicola

P. S
Sono al lavoro perdonami, se nessuno ti rispondo continuo dopo

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk


Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10781
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da chromemax »

La carta del 120 non è incollata alla pellicola ma fissata con del nastro adesivo ad una sola estremità che è quella che entra per ultima nella spirale. Per caricare il 120 al buio cominci a srotolare la carta finché non senti con le mani la pellicola, a quel punto prendi l'estremità della pellicola lasciando stare la carta e la imbocchi nella spirale fino a farle superare le sfere di tenuta (spirale Paterson) e quindi cominci il movimento rotatorio delle due parti della spirale per far avanzare la pellicola all'interno. La carta, non essendo attaccata in alcun modo alla pellicola, si arrotola su se stessa sotto la spirale in maniera naturale. Quando l'altra estremità della pellicola arriva all'imboccatura della spirale sentirai che è attaccata alla carta con del nastro adesivo, con cautela con l'unghia cerchi di staccarla, facendo attenzione a non piegare la pellicola; qui uno dei tanti video disponibili in rete.

Per la domanda sui chimici è semplice, le soluzioni acquistate sono concentrate per cui prima dell'uso vanno diluite seguendo le istruzioni; nel caso del fissaggio ti consiglio di usare la diluizione 1+4 o 1+5 che è più efficace con i moderni film in BN. Chiaramente l'arresto e il fissaggio una volta che sono stati diluiti non possono essere rimessi dentro le bottiglie che ancora contengono le soluzioni concentrate; queste ultime andranno conservate per preparare altre soluzioni diluite di lavoro. Invece le soluzioni già diluite devono essere stoccate in altre bottiglie di adeguata capienza e una volta usate per il trattamento della pellicola nelle quantità richieste, possono essere rimesse in bottiglia ed usate per i trattamenti successivi fino ad arrivare ai limiti di uso riportati dal produttore. Faccio un esempio per essere più chiaro: il kit prevede 500ml di arresto che va diluito 1+30 e 500ml di fix che va diluito 1+5. Il consiglio è quello di procurarti 2 bottiglie in pet da 1 litro (quelle dell'acqua vanno benissimo e non c'è neanche bisogno di lavarle) quindi prendi 900ml di acqua del rubinetto e 30 ml di concentrato e li misceli insieme e li metti nella prima bottiglia, quindi prepari una bella etichetta con su scritto a caratteri cubitali "ARRESTO" e annoti anche la data di preparazione
Poi prendi 750 ml di acqua e prelevi 150ml di fissaggio concentrato e li mischi insieme e li metti nella seconda bottiglia, prepari un'altra bella etichetta e scrivi sempre a caratteri cubitali "FIX" e la data. Da queste due bottiglie prenderai l'arresto e il fix da inserire in tank e ci rimettari dentro le soluzioni dopo l'uso. Controlla sui datasheet quanti rullini ci si possono sviluppare e per quanto tempo si conservano le soluzioni di lavoro (in genere è meglio cambiarle dopo una mese in ogni caso, considera che un litro di chimico costa infinitamente meno del rullino ma soprattutto degli scatti magari irripetibili che ci andrai a sviluppare, risparmiare sulla chimica è un falso risparmio). Una volta esaurite le soluzioni di lavoro, ne preparerai delle altre usando le bottiglie dei concentrati.

Anche l'imbiente potrebbe essere riutilizzato ma considera che se una sola pellicola non è stata lavata bene quell'imbibente andrà ad inquinare tutte le successive. Dato che in genere l'imbibente è molto concentrato e se ne usa veramente poco, io consiglio di prepararne un mezzo litro per volta (5ml di concentrato) e buttarlo dopo l'uso.

Spero che adesso sia chiaro :) in caso chiedi

Avatar utente
frank baldux
fotografo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2020, 12:41
Reputation:

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da frank baldux »

Siete stati chiarissimi e gentilissimi.

Ora non ho che da mettermi alla prova, sbagliare e poi riprovare finchè non raggiungerò un risultato decente.

Grazie a tutti voi, sia ad Andrea che a chromemax per le spiegazioni sulla carta nel 120, a Merambolin per gli spunti in particolare sulle modalità d'uso dell'imbibente. Davvero gentilissimi tutti.

PS: non avevo ben chiaro cosa volesse dire "rigenerare" la soluzione utilizzata, ora finalmente ho capito cosa fare son stop/fissaggio utilizzati e da riutilizzare. Grazie davvero

PPS: avevo già comprato l'occorrente per sviluppare, ma dopo aver visto lo scempio che hanno fatto a mio padre che dopo anni di digitale ha voluto riprovare un rullino 120 con la Mamiya 645 afd (ne ho scritto in un tred nella sezione medio formato, una specie di avanzo di magazzino che ha trovato :D )e si è affidato al lab, che peraltro lo ha mandato chissà dove per poi riconsegnare dopo 2 settimane una roba con bianchi e neri assenti, solo una sfumatura di grigi sbiaditi e poco contrastati, una roba da brivido...
Ho compreso che sviluppare non è solo un bel gioco nel quale avevo deciso di imbarcarmi, è proprio una necessità, anche se al momento non ho l'ingranditore e procederò con la scansione, peggi odi quello schifo che ha fatto il lab difficilmente potrei fare, dopo averci preso un poco la mano con lo sviluppo

Avatar utente
Andrea67c
guru
Messaggi: 496
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da Andrea67c »

Ciao Frank. Facciamo un po' di ordine. In termini di analisi matematica: chromemax ha un'esperienza infinita di ordine n, io tendo a 0 come un'infinitesimo asintoticamente analogo a 2 alla meno x 😀
Se hai materiale importante, che non vuoi perdere, fai ciò che ti dice lui, assolutamente. E cura soprattutto il lavaggio. Ciò che mi si è rovinato, è stato per lavaggi sbagliati (stampe, fortunatamente, non negativi, che ho sempre lavato con sistema ilford 5-10-20, e i negativi sono tutti li, senza problemi).
Se invece, come me 15 anni fa, cominci prudentemente a curiosare nel mondo del bn, con prove poco importanti, tieni pure in bottiglie pet o hdpe fissaggio, stop ed imbibente nella soluzione di lavoro per una decina di rulli e qualche settimana. Risparmi tempo e denaro. Però, proprio ricordandomi dei miei inizi, mi sento di dirti che i kit sono "piccoli". Li finirai subito. Sarà che quando ho cominciato io, non c'erano. Ho ancora la mia prima bottiglietta di neutol (uno sviluppo per carte), presa piccola da mezzo litro "perché non so se mi piacerà". Naturalmente è finita subito e, quando la guardo oggi, mi viene da sorridere.
Ciao!
A.

Avatar utente
Quattroquarti
appassionato
Messaggi: 15
Iscritto il: 03/10/2019, 18:11
Reputation:

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da Quattroquarti »

Ciao. Anche io sto usando il kit Ars-Imago (quello con sviluppo FE ecologico) e malgrado sia alle prime armi ho avuto ottimi risultati. Ora ho terminato lo sviluppo ed ho preso #9 sempre di Ars-Imago, che mi sembra molto migliore.

Un piccolo consiglio sull'imbibente:
viene consigliata una diluizione 1+99 ma credimi che è troppo e ti lascia un sacco di macchie. Tieni conto che stasera ho sviluppato una pellicola ed ho usato una diluizione 1+300 e ciò nonostante qualche macchietta di imbibente m'è rimasta lo stesso.....

Avatar utente
frank baldux
fotografo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2020, 12:41
Reputation:

Re: Primo sviluppo, due dubbi

Messaggio da frank baldux »

Per ora voglio ringraziare nuovamente tutti coloro che mi hanno dato consigli, ieri notte ho deciso che era la notte giusta e mi sono lanciato nell'inserimento della prima pellicola nella spirale, cominciando anzichè col 35mm con il 120...diversi tentativi, ma meno di quello che temevo, una volta la pellicola ha iniziato a camminare nella spirale e poi si è fermata, avrò messo qualche ditata dove non dovevo, ovviamente la pellicola mi è caduta nel buio a terra, insomma dal punto di vista del lavoro di sviluppo - che farò stasera o domani - un disastro, ma dal punto di vista del divertimento tutto bene e soprattutto grazie ai vostri consigli è andata meglio - e ci ho messo meno tempo - di quello che pensavo

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi