Buon esempio di condivisione di scatti

Racconta un tuo scatto, le scelte prese, l'inquadratura, il soggetto, la tecnica di sviluppo e la metodologia di stampa...

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Pierpaolo B
superstar
Messaggi: 7415
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da Pierpaolo B »

....poi con calma leggo tutto e dico la mia al riguardo (ultimamente prendo briciole).
Questa foto proposta da effegi è una mantdrakata.
Tripla esposizione con pochissimi elementi che interferiscono tra loro. Sicuramente è una foto costruita il cui effetto è estremamente efficace.


Mi chiamo Pierpaolo.
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! .....e qui, ...e anche qui!

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1216
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da fabriziog »

Azz vero dal telefono manco avevo visto che è sempre le stessa persona, se non io diceva Paolo non andavo a ingrandire. Ok allora l'indizio tempo assume ancora un'altra interpretazione. Anche se quella del giro in tondo come un bimbo rimane quella che più mi piace

Avatar utente
Andrea67c
superstar
Messaggi: 2071
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da Andrea67c »

Non me n'ero accorto nemmeno io, stessa persona stessa bici, mi ero accorto solo del fatto che erano tutti e tre senza capelli. Bravo comunque effegi, perché la foto è bella. Pollo io, che non l'ho saputa leggere. Vedi che a guardare i post si impara sempre!

Ciao!
A.

Avatar utente
Pierpaolo B
superstar
Messaggi: 7415
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da Pierpaolo B »

Ho letto di corsa un po’ tutto ma non ho capito che strada debba prendere questa discussione.
Se si sta discorrendo su come impostare una nuova sezione di immagini non posso che dire di inibire i commenti…. non si leggerebbe altro che…. io l’avrei crepata così, io l’avrei esposta così, io l’avrei stampata così….. il negativo é pessimo
Mai nessuno cercherà di comprendere le ragioni dell’autore che comunque avrebbe spesso difficoltà ad esporle. Poi una foto singola stampata in modo discutibile potrebbe avere un’ottima contestualizza zio e in una serie omogenea.
Insomma per me l’impostazione del forum per l’esposizione di foto così com’è non va bene. Occorrerebbe avere un semplice catalogo commentabile al massimo con 10 parole poi l’autore potrebbe aprire una discussione richiamando la propria immagine…. e qui i moderatori dovrebbero rimboccarsi le maniche perchè facilmente si arriverebbe ai ferri corti.
….e ci sarebbe poi da discutere sulle competenze dei commentatori….. e sulla leicità di un contraddittorio.
Mi chiamo Pierpaolo.
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! .....e qui, ...e anche qui!

Avatar utente
zone-seven
superstar
Messaggi: 2451
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da zone-seven »

infatti a vedere i commenti su LFP sembra abbiano un approccio completamente differente
-viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.
-more light is better than less [04/2/2022]
Enzo

effegi61
guru
Messaggi: 697
Iscritto il: 12/05/2014, 8:48
Reputation:
Località: FVG

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da effegi61 »

Parlo della foto che ho postato, ma anche per rispondere a Paolo su quello che mi aspetterei dai commenti su una foto postata:
L’idea era quella di creare un paradosso tra la concezione del tempo lineare e quella del tempo ciclico. Il tempo lineare, quello che tutti normalmente consideriamo, quello che ha un passato, un presente ed un futuro è rappresentato dal fatto che l’immagine è stata inequivocabilmente scattata in un istante che era il presente e che adesso è passato, dal fatto che l’immagine fa parte di un rotolino lineare che inizia con il fotogramma numero 1 e finisce con il fotogramma numero 36, fotogramma dove sono stati immortalati nella loro fissità un passante a piedi e tutto il contesto, l’ “è stato” di Barthesiana memoria insomma, quello che tutti normalmente consideriamo. Ma nello stesso fotogramma, il 36, il tempo ci mostra che ci può essere anche una concezione ciclica dello stesso, concezione che sta alla base di molte dottrine orientali, in cui passato presente e futuro si rincorrono all’infinito con un inizio ed una fine che si ripetono appunto ciclicamente, il ciclista infatti se ne frega della concezione lineare del tempo e ci fa un bello scherzetto, come se nel nostro presunto “istante decisivo” ci mostrasse che in realtà all’interno di questo ce ne sono infiniti altri. Se vogliamo ci può anche essere un aspetto ludico nel fatto che per rappresentare il tempo ciclico mi sia avvalso di una bicicletta! Ed un aspetto provocatorio rappresentato dal fatto che solitamente stampando l’intero fotogramma, uno tende a dire “questo ho visto e questo vi mostro”, qui invece nonostante il fotogramma ci sia per intero l’inganno è palese.
Non so quanto di questa mia idea sia stata leggibile, forse ho sbagliato sin dall’inizio a dare il titolo (sul tempo), ma di solito una foto un titolo ce l’ha. Certo sarei alquanto ingenuo se pensassi che tutti potessero leggere come io ho scritto; le conoscenze previe dei lettori sono diverse, io non sono un buono scrittore (fotografo intendo), i codici del linguaggio fotografico sono alquanto deboli ecc ecc. ; ma se almeno un po' della mia idea fosse passata vorrebbe dire che la foto funziona, se non fosse passato nulla vorrebbe dire che non funziona, tutto qua; che sia giudicata bella o brutta mi è assolutamente indifferente.
Tornando a "che strada dovrebbe prendere questa discussione", secondo me questa, poi ci può essere anche un altra sezione del tipo perchè non mi è venuta come volevo? Questa sarebbe invece la sezione: mi è venuta come l'ho pensata ma voi cosa ne capite? Intendo dire cosa vi trasmette la foto ovviamente. Ecco, imho così sarebbe utile a molti.
Fabio
_________________________________________________________________
"Pagheremo il prezzo che sara' necessario"

Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1216
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da fabriziog »

Ho letto di corsa un po’ tutto ma non ho capito che strada debba prendere questa discussione.
Personalmente piacerebbe che da questa discussione escano degli spunti per approfondire anche altri aspetti della fotografia che non siano solo tecnici, come appunto nel forum portato ad esempio.

Una cosa che proprio non capisco è l'affermazione "non ho le conoscenze necessarie per rispondere", "non sono un critico", ecc.
Siamo in un forum dove, a parte una o due persone, tutti gli utenti praticano la fotografia come hobby. Nessuno si aspetta di ricevere commenti illuminati che all'improvviso fanno diventare le nostre foto dei capolavori. Siamo tra "amici" e come tali scriviamo quello che ci piace e non ci piace della foto come se ci si trovasse faccia a faccia al bar a guardare delle foto (tralasciamo l'aspetto che la foto si giudica stampa in mano che può valere per l'aspetto tecnico).
Credo sia interessante, per chi posta, semplicemente avere un parere, possibilmente con più di due parole come mi piace, bella, sotto esposta, ecc. di come viene vista la propria foto da un normalissimo pubblico, lo stesso che poi va a vedere le mostre (non penso che gli utenti di mostre siano tutte persone "studiate").
La maggior parte di noi è stata nella sua vita a vedere delle mostre, e ha poi commentato con amici, parenti, colleghi cosa ha visto. Perché in quei casi si commenta e qui no?
D'altronde per gli aspetti tecnici molti utenti rispondono alle domande o danno pareri, pur non essendo dei professionisti o con decenni di esperienza sulle spalle, per cui questo "non mi sento all'altezza" non vale.
Nel forum postato ad esempio non penso siano tutti professionisti che scrivono con alle spalle millemila studi sulla fotografia.
Credo semplicemente che a differenza di altri paese (probabilmente sbagliando) qui da noi ci si fissa troppo con l'aspetto tecnico e poco con l'aspetto sociale e culturale della fotografia, forse manca proprio l'interesse.
Basta vedere quanti partecipano a questa discussione, con te Paolo siamo in 4 :)

Dove deve portare la discussione??? Don't jump to the solution. Credo sia prematuro dire cosa si deve fare, se non abbiamo una base di partecipazione maggiore a una discussione del genere per capire a) c'è l'interesse a tematiche non tecniche b) se c'è l'interesse, come mai non ci sono molte discussioni non tecniche (Grappa ed simila non vale :D , anche se una buona Grappa fatta come si deve ci sta sempre bene)? c) pensiamo a come supportare gli utenti attirati da discussioni non tecniche, a questo punti si, magari con sezioni oppure altri interventi al forum.

Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1216
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da fabriziog »

L’idea era quella di creare un paradosso tra la concezione del tempo lineare e quella del tempo ciclico.
Ora che guardo la foto al PC in dimensioni accettabili, mi sembra che non siano multi esposizioni ma una operazione di "taglio e cucito" in CO, mi sbaglio? I riflessi nella parte SX della foto mi sembrano poco coerenti con il resto del fotogramma.

L'idea di fondo è molto interessante, ma la mia interpretazione della foto, senza la tua spiegazione, non sarebbe mai riuscita ad arrivare alla tua idea. Secondo me perché l'idea di fondo è molto concettuale e, per il mio modo di ragionare, si abbina più facilmente ad una foto astratta e non legata ad una visione reale. Ma questo è solo il mio parere. Si entra in un tipo di fotografia in cui ho delle difficoltà di interpretazione, proprio per la mancanza di una cultura fotografica degna del nome :D (motivo per cui mi piacerebbe che una sezione meno tecnica sia più attiva, cosi mi aiuta a crescere anche dal punto di vista culturale e non solo tecnico)
Indicare che è il numero 36, ragionandoci può indicare che si è alla fine di un rullo => alla fine di una storia, ma solo un numero rende poco l'idea del ciclico. Come rappresentare l'aspetto ciclico??? Domanda bella bella.

effegi61
guru
Messaggi: 697
Iscritto il: 12/05/2014, 8:48
Reputation:
Località: FVG

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da effegi61 »

Esatto è un fotomontaggio con tre fotogrammi. Ti ringrazio per avere espresso i tuoi dubbi, questo serve a me! Potrei rispiegare con altre parole, ma ne ho già espresse troppe, e sono sempre stato dell'idea che se le parole prevalgono sull'immagine tanto vale scrivere un romanzo accompagnato da qualche foto! Quindi se ipoteticamente le tue perplessità fossero quelle della stragrande maggioranza di un ipotetico pubblico di lettori, giungerei serenamente e senza strapparmi i capelli (che non ho) alla conclusione che la foto non funziona, punto. Penserei quindi ad un altro modo di rappresentare, senza nessun problema, visto che, personalmente, ritengo inutile parlare avendo la consapevolezza di non essere capito, meglio imparare la lingua no? Ecco, io credo che la sezione dovrebbe funzionare più o meno così. Tra persone civili e senza infiltrazioni di "Troll", secondo me si potrebbe fare.
Fabio
_________________________________________________________________
"Pagheremo il prezzo che sara' necessario"

Avatar utente
Andrea67c
superstar
Messaggi: 2071
Iscritto il: 06/05/2021, 18:40
Reputation:
Località: Venezia

Re: Buon esempio di condivisione di scatti

Messaggio da Andrea67c »

Mi accodo e sottoscrivo quanto già detto da @fabriziog . Questo è già stato un ottimo pattern di discussione, senza argomentazioni e scaramucce puerili, bensì opinioni umili e sincere, magari ingenue osservazioni a seguire. La spiega di @effegi61 rimette in piedi i paracarri buttati giù goffamente da chi non sa guidare. Il tutto è stato quantomeno piacevole. Si può fare! (Mel Brooks).

Ciao!
A.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi