Kodak T-Max 400 in D-76 1+1

Discussioni sul Test di Pellicole e Carte da Stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 11475
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Kodak T-Max 400 in D-76 1+1

Messaggio da chromemax »

Prosegue la famiglia Kodak con la T-max 400 in formato 120 sviluppata in D-76 1+1 con agitazione intermittente.

COME LEGGERE I GRAFICI
Il primo grafico è la famiglia di curve caratteristiche in cui è possibile vedere come si comporta la pellicola al variare dell'esposizione e dello sviluppo.
Maggiori informazioni su come leggere e interpretare la famiglia di curve caratteristiche si possono trovare qui

Il secondo grafico è in realtà composto da due grafici interdipendenti; a sinistra è riportata la curva del gradiente di sviluppo, cioé come aumenta il contrasto della pellicola all'aumentare del tempo di sviluppo. A destra è riportata la sensibilità effettiva della pellicola.
Per chi preferisce un approccio più rapido e semplice ho inserito anche una leggenda colorata che permette di avere in maniera più intuitiva dati per fasce d'utilizzo che sebbene "arrotondati" sono sempre meglio di quello che in genere si riesce ad ottenere dalle tabelle di sviluppo dei fabbricanti.

Per finire allego anche un file pdf con gli stessi grafici per chi voglia averli in formato vettoriale e per la stampa.
curva-001.png
curva-002.png
Documento-1.pdf
(188.95 KiB) Scaricato 24 volte
Come sempre sono graditi i vostri feedback sulla bontà dei tempidi sviluppi derivati da questi grafici. Grazie



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
elettrico
esperto
Messaggi: 243
Iscritto il: 28/11/2013, 13:44
Reputation:

Re: Kodak T-Max 400 in D-76 1+1

Messaggio da elettrico »

Eccola!
Questa è l’accoppiata che utilizzo più spesso.

Difficilmente la espongo per la sua sensibilità nominale.
Solitamente sto sui 250 sviluppandola da 6’45” a 7’30” a seconda del contrasto medio dei 36 scatti.
Infatti spesso nell’intero rullo c’è di tutto... 8-}
Francamente non ho mai incontrato difficoltà o problematiche con questa accoppiata.


Mi capita però, alcune volte, di esporre per 800asa.
Con questa sensibilità, per scene di contrasto medio, spesso ho utilizzato d76 1+1 con il tempo che il bugiardino Kodak da per l’esposizione a 400.
Anche qui, per quelle che sono le mie limitate esperienze, non mi sembra di aver riscontrato grossi problemi legati alla stampa... però...
La mia domanda è: questo ragionamento è migliorabile?
Se si, come?
E se espongo per 800 con scena ad alto contrasto, mantengo sempre lo stesso tempo di sviluppo?

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 11475
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Kodak T-Max 400 in D-76 1+1

Messaggio da chromemax »

elettrico ha scritto:
26/11/2022, 15:42
Mi capita però, alcune volte, di esporre per 800asa.
Con questa sensibilità, per scene di contrasto medio, spesso ho utilizzato d76 1+1 con il tempo che il bugiardino Kodak da per l’esposizione a 400.
Anche qui, per quelle che sono le mie limitate esperienze, non mi sembra di aver riscontrato grossi problemi legati alla stampa... però...
La mia domanda è: questo ragionamento è migliorabile?
Se si, come?
E se espongo per 800 con scena ad alto contrasto, mantengo sempre lo stesso tempo di sviluppo?
Silvia Zawadzki, la madrina dell'X-tol ma ha fatto anche parte al team di sviluppo delle pellicole T-Max, una volta in pensione scrisse edgli articoli per la rivista "Darkroom Techniques". In uno di questi articoli raccontò che quando furono presentate le T-Max decisero di fornire delle indicazioni di sviluppo anche per il tiraggio perché era una cosa richiesta da molti utenti; fecero quindi una serie di studi sul push delle pellicole e videro che gli utenti tendevano a sviluppare sempre in maniera esagerata anche in tiraggio e che la qualità dei negativi era tale da non consentire una buona stampa. Sulla scorta di queste analisi decisero quindi di non consigliare nessun aumento di sviluppo per un push di +1 stop dato che la moderata sottoesposizione avrebbe restituito dei negativi più stampabili di un aumento di sviluppo.
Da qui nasce il fatto che T-max 100 e 400 non "devono" essere tirate per un push di +1 stop, tutte le manfrine della incredibile latitudine di posa sono state poi partorite da giornalisti ed esperti che non si capacitavano del perché non si dovesse fare uno sviluppo spinto.

Scusa la pappardella.
Se esponi a 800 devi recuperare un po' di densità sui mezzi toni sapendo che le ombre saranno comunque penalizzate (alcune delle ombre più scure se ne andranno sotto soglia, le altre andranno sul piede in basso con contrasto e quindi visibilità inferiore) per cui anche con soggetti ad alto contrasto non diminuirei il tempo di sviluppo, piuttosto mi affiderei ad un rivelatore un po' compensatore (microphen stock oppure anche lo stesso d-76 ma stock, come del resto consigliano anche i produttori)

Avatar utente
elettrico
esperto
Messaggi: 243
Iscritto il: 28/11/2013, 13:44
Reputation:

Re: Kodak T-Max 400 in D-76 1+1

Messaggio da elettrico »

@chromemax ... che dire...
Mi hai chiarito molti dubbi e sfatato il mito del tiraggio della TMax :ympeace:

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi