Foto notturna al pargolo

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Foto notturna al pargolo

Messaggioda paolob74 » 02/09/2012, 23:12

Ciao ragazzi...

Vi presento la mia vera passione:

Immagine

Spesso lo trovo a letto in posizioni simili a quella della foto sopra, perchè non provare qualche scatto "analogico"...

Mi piacerebbe provare col banco, potrei predisporre l'inquadratura durante il giorno a letto vuoto... E poi di soppiatto fare il lavoro di notte...

Avete consigli in merito alla pellicola, sviluppi... Tecniche... Taglio inquadratura...

La luce da destra è una lampada ad "orso" con dentro una lampadina a risparmio energetico.

Potrei predisporre qualche altro faretto senza problemi...

Grazie 1000



Advertisement
Avatar utente
davdesmo
esperto
Messaggi: 215
Iscritto il: 22/04/2012, 23:27
Reputation:
Località: Giusto di fronte ad un vulcano apparentemente tranquillo...

Re: Foto notturna al pargolo

Messaggioda davdesmo » 02/09/2012, 23:46

Predisporre un banco ottico e relativa illuminazione sul letto di un bimbo?
Se poi a 17 anni si droga e ti uccide nel sonno però come dargli torto?
B-) B-) B-)

Battute a parte credo onestamente che al bimbo potrebbeo davvero venire gli incubi all'idea di essere messo a nana davanti ad un "mostro" quale può essere un banco ottico puntato sul lettino, non credi?

Questo è un genere di foto per cui vedo davvero meglio utilizzare le possibilità che offre il digitale, riferito agli alti ISO a cui può scattare una qualsiasi reflex di buon livello odierna, oppure per restare nell'analogico (che non guasta!) una bella telemetro con un vetro molto luminoso (ideale sarebbe una Canon7 con lo spettacolare 50mm f0.95 ad avercela, che sogno...).



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11612
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Foto notturna al pargolo

Messaggioda Silverprint » 03/09/2012, 9:20

Ciao!

"Mostro" nella stanza del bimbo a parte... secondo me rischia il "mostro". :))
Il problema è che di luce te ne servirebbe "parecchia", difficile lavorare a tutta apertura col banco (si può provare, però il fuoco potrebbe essere troppo selettivo). Se poi vuoi lavorare a colori (io ce lo vedo bene) va considerto anche l'uso di un filtro di correzione un po' carico (le lucine di bassa potenza hanno luce Molto calda) come un 80A; 80A che probabilmente neanche basta... si confida nel negativo (Portra 400, c'é altro?). In BN la solita Acros, con la sua estesa reciprocitá probabilmente va bene.

Per l'illuminazione, cercando un po' di naturalezza, io direi che servirebbe una luce di base, molto diffusa che schiarisca le ombre leggermente meno intensa (un paio di stop? - da misurarsi in incidente) della lucina da notte. Eventualmente altre luci(ne) dovrebbero solo schiarire appena delle parti ancora più scure (se presenti) questo per evitare che esponendo per le parti più scure si finisca veramente troppo in la, quindi visto che si può si schiariscono.

Per cominciare io userei la Mamiya 7, e solo dopo passerei al banco, se si è trovata una "formula" soddisfacente.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 0 ospiti