Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Discussioni sul Test di Pellicole e Carte da Stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
zone-seven
superstar
Messaggi: 4345
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da zone-seven »

P 33.jpg
print coming soon

pyro version coming soon


-viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.

-more light is better than less [04/2/2022]

-Non c'è niente di più colorato del bianco e nero

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Pierpaolo B
superstar
Messaggi: 9082
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da Pierpaolo B »

Bravo!
....aspettavo il 120 per poterla pocciare in pyro. Dovrebbe essere un'ottima accoppiata.
Mi chiamo Pierpaolo.
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! .....e qui, ...e anche qui!

Avatar utente
zone-seven
superstar
Messaggi: 4345
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da zone-seven »

Pierpaolo B ha scritto:
05/06/2024, 9:04
Bravo!
....aspettavo il 120 per poterla pocciare in pyro. Dovrebbe essere un'ottima accoppiata.
il 510, rispetto ad altri pyro, lavora egregiamente anche sul piccolo formato.
Ma speriamo non tardino molto per il 120.
Alla fine abbiamo due ottime pellicole 100 iso effettivi se includiamo la doubleX, anche se però non si trovano tutti i giorni. :(
-viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.

-more light is better than less [04/2/2022]

-Non c'è niente di più colorato del bianco e nero

Avatar utente
zone-seven
superstar
Messaggi: 4345
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da zone-seven »

p33-1.jpg
p33-2.jpg

Lo devo ammettere ero un po' scettico viste le esperienze anche positive con le precedenti P30 ed Orto.
Devo ammettere che sono rimasto piacevolmente sorpreso e tecnicamente nulla ho da aggiungere a ciò che Diego ci aveva preannunciato.
Davvero una bella pellicola che, anche in base alla catena, ingranditore, sviluppi tank e scena si può tranquillamente usare tra i 100 ed 160 iso e non è certo poca roba. I miei test non sono prettamente sensitometrici direi più de panza e de stampa. Le stampe che seguono, che effettivamente vuoi per il soggetto, vuoi per lo scatto, ma anche un po per la pellicola :-) )ovviamente si possono fare anche con altre pellicole, ma anche con altre carte, e per i meno integralisti, con il digitale vengono pure parecchio meglio ma a noi, se da un lato piace complicarci la vita, dall'altro troviamo divertimento nel processo analogico. Insomma volendo tutto si fa con tutto.
Esposizione e sviluppo li ho eseguiti partendo dai grafici di Chromemax; 125 iso anche per praticità (perchè avevo con me due pellicole ed i 125 iso rientravano nel range); un po' di bracketing per mettere tutto al sicuro dato che è sempre una nuova pellicola e vai a sapè come si comporta davvero dentro la mia tank, in ogni caso cercando un contrasto tra .55 e .6 perchè c'ho l'ingranditore figo che non si spaventa con le pellicole contrastate e perchè poi nel caso peggiore i filtri arrivano "solo" fino a 5 (anche se non effettivi).
Uscita dalla tank una piacevole vista, contrasto apparentemente giusto! E tutto sembrava essere dove doveva essere. Non potevo aspettare per la stampa così ho velocemente deciso la prima immagine e via.
La grana al focometro è vistosa ma fantastica ben composta, compatta e confermo la percezione di Diego, davvero ben fatta, secondo me anche molto meglio di tante altre balsonate pellicole. In luce rossa non si vede una mazza ma il contrasto sembrava giusto, poi accesa la luce non sono andato troppo per il sottile ed ho subito alzato la testa dell'ingranditore e via per la seconda stampa.
Le stampe sono state fatte su carta Ilford MG-RC-Pearl (la vecchia serie, un residuato in eccellenti condizioni). Filtratura 3 (questi ritratti non li stampo mai con meno del 3 salvo pellicole strambe)
La ripresa con Nikon F100 + Tamron 90mm macro ... ok ok non si fanno i ritratti con il macro ma... ma meglio avere qualcosa in più da poter togliere, anche se a queste distanze l'obbiettivo non perdona i piccoli errori di messa a fuoco ... e si vede ... ed è sul si vede cha ggiungo l'ottima resa della pellicola in contrasto definizione e con quel qualcosa in più anche se un poco retrò (quanto basta per non litigare sotto l'ingranditore).
La foto alle stampe è scattata col cell per tenere a bada gli integralisti, quelli che la scansione è il demonio, quindi si sono un perse le fantastiche tonalità che sono riuscito a tirare fuori, senza fatica. Nessuna operazione di bruciatura/mascheratura/prevelatura, soli "canonici" 3 minuti dentro al dev carta.
Insomma era questione di tempo e sono contento di aver dato fiducia ... d'altra parte mica è facile fare una pellicola sopratutto quando nel mercato esistono fior di pellicole.
E quindi dopo i vari binomi:
pilota e moto italiani (chissà se pure quest'anno, non credo ma nun se po mai sapè)
musicisti e produttori di vinile italiani
ci abbiamo una meravigliosa pellicola.
E adesso ? Un bel bicchiere di Sangiovese, ovviamente in purezza.
-viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.

-more light is better than less [04/2/2022]

-Non c'è niente di più colorato del bianco e nero

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 12166
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da chromemax »

zone-seven ha scritto:
06/06/2024, 12:30
E quindi dopo i vari binomi:
pilota e moto italiani (chissà se pure quest'anno, non credo ma nun se po mai sapè)
musicisti e produttori di vinile italiani
ci abbiamo una meravigliosa pellicola.
...e i chimici Bellini, un altro binomio :))

Felice che ti sia piaciuta, ribadisco il bel lavoro che ha fatto Ferrania con questa P33 e aspetto con ansia il 120...

Avatar utente
mark88
guru
Messaggi: 970
Iscritto il: 11/05/2021, 0:42
Reputation:
Contatta:

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da mark88 »

:ymapplause:

Avatar utente
Pierpaolo B
superstar
Messaggi: 9082
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da Pierpaolo B »

Magnifico..... secondo feedback entusiasta!
L'hai poi fatta in pyro o in D76?
Mi chiamo Pierpaolo.
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! .....e qui, ...e anche qui!

Avatar utente
zone-seven
superstar
Messaggi: 4345
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da zone-seven »

chromemax ha scritto:
06/06/2024, 13:38

...e i chimici Bellini, un altro binomio :))

Felice che ti sia piaciuta, ribadisco il bel lavoro che ha fatto Ferrania con questa P33 e aspetto con ansia il 120...
ups ... mi sono sfuggiti :))

e voglio aggiungere una piccola nota:
ci passai per Cairo Montenotte, più di qualche volta; dalla strada principale non si vedeva nulla, tutto coperto dalla vegetazione, ma girandoci un po' attorno ... insomma mica facile fare una pellicola partendo da quelle condizioni.
Pierpaolo B ha scritto:
06/06/2024, 13:51
Magnifico..... secondo feedback entusiasta!
L'hai poi fatta in pyro o in D76?
mi è/era troppo sconosciuta per farla subito in pyro, ne ho un'altra che farò nel 510, più per curiosità perchè non so se vala la candela farla nel pyro.
D76/id11 dil. 1+1
-viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.

-more light is better than less [04/2/2022]

-Non c'è niente di più colorato del bianco e nero

Avatar utente
pmlpoma
esperto
Messaggi: 215
Iscritto il: 07/03/2018, 19:57
Reputation:

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da pmlpoma »

Io la prova con 510 Pyro l’ho fatta.

Diluizione 1:100, 12 minuti, agitazione primi 30" poi 4 inversioni ogni minuto, 20°

Poi ho provato anche semi-stand:
Diluizione 1:250, 21 minuti, agitazione primo minuto poi 2 inversioni ogni 10 minuti

I tempi vanno aggiustati, il primo è troppo, è probabilmente un N+1 abbondante.
Il secondo è poco, un N-1 abbondante pure lui.

La piacevole sorpresa è che i 160 asa ci sono, e il contrasto mi pare facilmente gestibile.

Certo che il sito Ferrania e il cd Technical Sheet nun se possono guarda’, a partire dall’affermazione che non è una pellicola da analizzare ma per divertirsi. Invece la altre ? Bah…
Quanto gli può costare far fare du’ curve a uno che lo sa fare? E qualche informazione sul difetto di reciprocità ?
Magari hanno ragione e il 90% del mercato è composto da gente che la espone in automatico, la porta a un laboratorio, si accontenta della scansione e magari neanche ritira i negativi. E noi siamo i dinosauri dopo la caduta dell’asteroide. Però…

Speriamo che facciano la 120 e che resti stabile. Non so quanto sia ancora definitiva. Le scritte sul negativo (marca e tipo, numerazione) sembrano un po’ così.

Una curiosità : il sito dice che non c’è il codice DX. Ma se rimuovete la pecetta che c’è sul rullino vedete che sotto un codice DX c’è. Se l’ho interpretato bene è 1000 asa, 36 pose e tolleranza +- 1 stop. Curioso, no? Un errore nell’ordine dei canister?

Immagine
Mauro

Avatar utente
Chet Baker
esperto
Messaggi: 231
Iscritto il: 16/04/2021, 20:17
Reputation:
Località: Ravenna

Re: Ferrania P33, il riscatto [con aggiunte]

Messaggio da Chet Baker »

pmlpoma ha scritto:
21/06/2024, 14:31

Certo che il sito Ferrania e il cd Technical Sheet nun se possono guarda’, a partire dall’affermazione che non è una pellicola da analizzare ma per divertirsi. Invece la altre ? Bah…
Quanto gli può costare far fare du’ curve a uno che lo sa fare? E qualche informazione sul difetto di reciprocità ?
Magari hanno ragione e il 90% del mercato è composto da gente che la espone in automatico, la porta a un laboratorio, si accontenta della scansione e magari neanche ritira i negativi. E noi siamo i dinosauri dopo la caduta dell’asteroide. Però…

Qualche prova "dovrebbero" averla fatta, visto che alcuni dati sullo sviluppo ci sono.
Rimane da capire come, dato che, per esempio, supponendo il D76 1+1 equivalente all'ID11 1+1, per la stessa accoppiata danno 11' per un IC di 0,441 mentre @chromemax ha trovato un gagliardo 0,6, al netto di una differente agitazione.
Allegati
Cattura.JPG
Cordiali saluti

Paolo

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi