Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda mjrndr » 20/09/2012, 18:08

Domanda stupida: è la terza macchina in cui mi capita di confrontare l'esposimetro con una digitale e , per far coincidere i valori devo sovraesporre di uno stop (praticamente uso sempre pellicole 400asa e imposto sempre 200asa sulla macchina) .

Visto che il lungo 3D di silverprint mi ha riempito di profonde cognizioni e confuso le idee totalmente :D mi chiedevo se c'entra qualcosa con IE , sensibilità effettiva e area 51, visto che anche in quel caso il rapporto era simile.
Il digitale espone già per le ombre ? Tre caso uguali di staratura? Un complotto mondiale per farmi fare foto orrende?

Andrea



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda Silverprint » 20/09/2012, 18:49

mjrndr ha scritto:Un complotto mondiale per farmi fare foto orrende?

Ovviamente. È la Spectre che aveva bisogno di ingenti quantitativi d'argento per la colonizzazione di Plutone e quindi ha inventato la fotografia digitale.

No, il digitale non espone per le ombre, ma visto che il sensore non si cambia l'esposimetro ce lo "tarano" sopra e si tengono un poco di margine (è il recupero che puoi fare dal file raw). In realtà gli esposimetri dovrebbero poter andar d'accordo, ma forse col digitale non "pro" fanno un po' come gli pare.

La taratura degli esposimetri in effetti è un po' variabile, ho trovato anche io differenze fino a circa 1 stop (anche tra analogiche), un po' sono scelte (grigio al 13% o al 18%, è il famoso fattore K, altro complotto della Spectre) un po' starature. E infatti dico sempre che sarebbe meglio trovarsi la propria sensibilità effettiva, anche perché il resto della catena influisce. La carta da stampa, per esempio, può portare differenze abbastanza evidenti.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda mjrndr » 20/09/2012, 19:13

In effetti propendevo per l'ipotesi del complotto, ma addirittura la Spectre! Spero solo non sia collegato a questo
http://www.l-d-x.com/dhmo/truth/Dihydro ... oxide.html
O sono fottuto! :D

Per il resto considerato che le due digitali sono nuove e le analogiche hanno più di 40 anni e visto che sovraesponendo di uno stop grossolanamente mi avvicino al discorso delle sensibilità effettive e nominali direi che tengo la compensazione di +1 stop e non ci penso più...

La chiamerò la tecnica james Bond...



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda Silverprint » 20/09/2012, 19:36

Sono sempre loro, stiamo attenti... 8-x


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
Luigi65
esperto
Messaggi: 128
Iscritto il: 05/11/2010, 20:29
Reputation:
Località: Roma

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda Luigi65 » 20/09/2012, 22:44

Porca miseria! Hai fatto una domanda interessantissima!!! Anch'io ho avuto la stessa tua esperienza: a parità di scena inquadrata (paesaggio) e accoppiate tempo/diaframma la digitale la setto a 200 ISO mentre l'analogica a 50!. Solo che non capisco una cosa, non dovrebbe essere sbagliato settare la sensibilità sulla macchina analogica diversamente da quanto effettivamente riportato dalla pellicola?
Sono piu' confuso di prima...
Luigi



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda chromemax » 20/09/2012, 22:50

non dovrebbe essere sbagliato settare la sensibilità sulla macchina analogica diversamente da quanto effettivamente riportato dalla pellicola?

:wall: :wall: :wall:

http://www.analogica.it/rivelatore-tri-x-400-lezioni-di-fotografia-t3018.html :)



Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda mjrndr » 20/09/2012, 22:59

Non farlo! L'ho letto tutto e da allora non dormo più, ho perso peso, ormai guardo le ombre con sospetto e calcolo i miei passi in f stop.
Sovraespongo, sottosviluppo, decremento, mi spostò da zona III a zona V e mi sento solo :D

Ps quindi non sono l'unico con sto problema... Altri?

Pps magari nel paesaggio la digitale fa i suoi calcoli, tipo Matrix per nikon ed è questo che fa sballare così tanto le misure

Andrea



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda Silverprint » 21/09/2012, 0:03

mjrndr ha scritto:ho perso peso


*-:) Apro una clinica per dimagrire $-)
Invece che tenere faticosissimi workshop, faccio rileggere il thread a ritricino (senese) come mantra dimagrante.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda mjrndr » 21/09/2012, 0:21

Tu vorresti aprire una clinicamente dimagrire in Toscana? Al massimo ti becchi turisti americani sovrappeso, e alla fine gli vendi una bencini come souvenir italico.


Andrea



Avatar utente
persirex
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 21/10/2011, 13:08
Reputation:
Località: Perugia

Re: Sensibilità pellicola, digitale e sensibilità effettiva

Messaggioda persirex » 21/09/2012, 12:03

Anche io a suo tempo avevo notato questo piccolo fattore k nelle digitali, e non solamente nella mia, ma anche in molte altre di marche differenti. Per quanto sono riuscito a capire è un vero e proprio fattore di taratura imposto dalle fabbriche per ovviare ai problemi più comuni di esposizione del neofita/fotoamatore medio. Normalmente si ritiene che in digitale con la postproduzione si possa recuperare molto di più se la foto è leggermente sottoesposta (io non ne sono del tutto convinto).
Per mia esperienza personale mi ero accorto che, fotografando una parete grigia uniforme con i valori dati dall'esposimetro l'isogramma della fotografia non veniva al centro del diagramma, ma spostato verso sinistra (verso le zone più scure) di circa mezzo stop o poco meno. Questo non mi accadeva se utilizzavo le impostazioni del mio esposimetro esterno.
A mio avviso è quindi un "fattore k digitale", analogo a quello a cui siamo abituati con le macchine a pellicola, facilmente correggibile impostando una leggera sovraesposizione.

Devo però ammetere che la teoria del complotto è molto più suggestiva e mi piace nettamente di più!! ;) :D
:-h :-h Matteo





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite