Salto sul medio formato

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1152
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda DanieleLucarelli » 25/10/2012, 13:26

Sono di parte ma io il grandangolo, soprattutto sul paesaggio non riesco a farmelo piacere, vengono sempre foto dove, a parte il primo piano, tutto scappa subito lontano. Sembra sempre di essere nelle lande sconfinate ammericane.
Considera poi che il medio formato ha un approccio abbastanza diverso e che quindi può portare anche ad una modifica del modo di fotografare.
Questo per dire che io la Rollei non l'ho mai trovata poco versatile... anzi.



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11596
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda Silverprint » 25/10/2012, 14:48

DanieleLucarelli ha scritto:...il grandangolo, soprattutto sul paesaggio non riesco a farmelo piacere, vengono sempre foto dove, a parte il primo piano, tutto scappa subito lontano...


È vero o non è vero?

Non è vero...
Questa che si osserva è la distorsione prospettica, ma non dipende dal fatto che un ottica sia grandangolare o meno, è solo un effetto ottico e dipende dal punto di osservazione da cui si guarda la stampa.
Se il punto di osservazione è in proporzione all'ingrandimento l'effetto di cui parla Daniele non si percepisce, anzi...
Per fare un esempio se faccio un ingrandimento 10x e guardo la stampa ad una distanza 10 volte la lunghezza focale con cui è stata scattata la prospettiva risultante sarà perfettamente naturale.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4675
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda impressionando » 25/10/2012, 19:21

Per mio gusto personale purei io faccio un uso piuttosto limitato del grandangolo nel paesaggio.....
....il fatto di "farci stare tutto" subito acchiappa poi ci si accorge di fare foto tutte simili... anonime.... lontane.
L'uso di un leggero tele mette in condizione di fate una scansione dei piani (e delle luci) più accurata e caratterizzare gli scatti in modo più personalizzato. Io stravedo per il 100mm Hasselblad ha una lunghezza focale perfetta per il "normale".
Il 75 della Rolleiflex 3.5 è già larghetto.... simile a un 40mm su piccolo formato.

Se ne potrebbe parlare più diffusamente ma qui è OT, se ci dilunghiamo roviniamo il 3D all'autore.



Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1152
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda DanieleLucarelli » 26/10/2012, 11:31

Silverprint ha scritto:
DanieleLucarelli ha scritto:...il grandangolo, soprattutto sul paesaggio non riesco a farmelo piacere, vengono sempre foto dove, a parte il primo piano, tutto scappa subito lontano...


È vero o non è vero?

Non è vero...
Questa che si osserva è la distorsione prospettica, ma non dipende dal fatto che un ottica sia grandangolare o meno, è solo un effetto ottico e dipende dal punto di osservazione da cui si guarda la stampa.
Se il punto di osservazione è in proporzione all'ingrandimento l'effetto di cui parla Daniele non si percepisce, anzi...
Per fare un esempio se faccio un ingrandimento 10x e guardo la stampa ad una distanza 10 volte la lunghezza focale con cui è stata scattata la prospettiva risultante sarà perfettamente naturale.


Concordo, e concordo con Paolo che siamo OT ma utilizzare una lente in base all'ingrandimento della stampa e la sua collocazione rispetto all'osservatore è cosa che va molto oltre lle mie capacità di pianificazione.



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11596
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda Silverprint » 26/10/2012, 11:40

DanieleLucarelli ha scritto:... ma utilizzare una lente in base all'ingrandimento della stampa e la sua collocazione rispetto all'osservatore è cosa che va molto oltre le mie capacità di pianificazione.

:)) Concordo!
Ho rimarcato il punto perché non mi piace la "pigrizia" dei fotografi nel non tenere conto della dimensione delle stampe! È una "fissa" mia... lo so. :(


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9249
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda chromemax » 26/10/2012, 19:08

Cercando di ritornare IT :) ...
Bé sono un po confuso per il fatto che non so realmente quale sia quella giusta per me.

Qui sta il punto e la cosa è difficile da risolvere qui perché nessuno di noi è te.
In casi come questo personalmente trovo utile un sistema che lessi decenni fa su una rivista di fotografia:
si prende carta e penna e si scrivono le caratteristiche peculiari della macchina fotografica, che so, peso, ingombro, ottiche intercambiabili, formato, magazzino, costo, ecc e poi, nella maniera più oggettiva possibile si dà un voto da 1 a 10 alle caratteristiche che reputiamo importanti rispetto alle effetive esigenze fotografiche, ad esempio potrebbe essere:
peso=4, non mi interessa molto
ingombro=6, un po' di agilità non mi diaspiace
ottiche intercambiabili=10, assolutamente si
magazzino intercambiabile=7.5, sarebbe utile averlo, ma non indispensabile
formato=9 più grande è meglio è,
costo= 8 c'è la crisi
Poi si dà una valutazione analoga alle macchine fotografiche tra le quali siamo indecisi, in base alle loro oggettive caratteristiche, ad esempio:

Paperblad 6x6:
peso=4, è un mattone
ingombro=5, è un mattone
ottiche intercambiali=9, si
magazzino=9, si
formato=7.5 abbastanza grandicello
costo=3 caruccia,

Quackiflex con topolanar f3,5 6x6:
peso=7.5, leggerina,
ingombro=8, non è tascabile ma neanche l'iPad lo è :)
ottiche intercambiabili=1, non ce l'ha
magazzino=1, non ce l'ha
formato=7.5 bello grandicello,
costo=7, abbastanza abbordabile

Quikon F
peso=8, pesa quasi quanto una Quackiflex
ingombro=7.5, sarà piccola ma ha una forma "difficile"
ottiche intercambiabili=10, si e tante
magazzino=1, nisba
formato=1, piccccoooooloooooo
costo=7, abbastanza abbordabile

Si sommano le valutazioni delle macchine con i voti delle caratteristiche importanti che vogliamo e si ottiene una classifica, che nell'esempio è:
Paperblad =82
Quikon F=78
Quackiflex con topolanar f3,5=76.5


Forse, ma dico forse ,alla fine si riescono ad avere le idee un poì più chiare :)



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda franny71 » 26/10/2012, 19:14

Diego, me le venderesti queste tue medio formato? :D


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9249
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda chromemax » 26/10/2012, 19:44

Diego, me le venderesti queste tue medio formato?

mumble mumble... la Paperblad ma l'ha affittata quello spilorcio di mio zio ad un costo che ci avrei preso una Pluton digitale nuova e il Topolanar della Quackiflex fa foto troppo belle che non posso separarmene.
La Quikon da montare che davano in regalo in 10 numeri di Topolino non ti interessa?
:)) :)) :)) :)) :)) :))

non facciamo partire il cazzeggio libero però, altrimenti il commissario Basettoni ci bacchetta :)



Avatar utente
s_molaschi
appassionato
Messaggi: 17
Iscritto il: 03/11/2012, 20:29
Reputation:

Re: Salto sul medio formato

Messaggioda s_molaschi » 04/11/2012, 11:06

ma era divertente!





  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti