Primo sviluppo: qualcosa di buono qualcosa meno

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
xisidoro
appassionato
Messaggi: 3
Iscritto il: 27/09/2011, 0:10
Reputation:
Località: Ceriano Small Lake City (MB)

Primo sviluppo: qualcosa di buono qualcosa meno

Messaggioda xisidoro » 02/11/2012, 11:39

Ciao a tutti!

Ad un anno dall'iscrizione al forum e dall'acquisto del materiale per lo sviluppo, mi sono preso un pò di tempo per provare a sviluppare.
Avevo un rullino Fomapan 100 scaduto che mi aveva regalato il negoziante per allenarmi a mettere il rullino nella spirale della tank ma che io ho scattato comunque, e una Rollei retro 400s. Per lo sviluppo R09 one shot (1+25), fissaggio AGEFIX (1+6), stop CITRIN stop (non ricordo le proporzioni, ma standard).
Come tempi sull'etichetta dell'R09 per la Rollei 400 dava 11 minuti e dato che davo il Fomapan per perso (per questo ci volevano 7 minuti se non sbaglio) ho sviluppato per 11 minuti con 4 agitazioni al minuto, ho sciacquato una volta con acqua, messo lo stop per un minuto senza agitazioni, poi il fissaggio per 6 minuti (non ricordavo se andavano fatte le agitazioni e le ho fatte comunque), diversi risciaqui e poi risciaquo finale con imbibente.
Le cose positive del primo sviluppo: riuscito subito a infilare i due rullini al buio, niente macchie di calcare o polvere sui negativi ed in generale sono abbastanza soddisfatto.
Non so bene interpretare i risultati, posto una foto in cui si vede che la rollei sulla destra è venuta troppo chiara, mentre la Fomapan probabilmente è giusta.Mi aspettavo il comportamento inverso..Perché??

Immagine



Advertisement
Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Primo sviluppo: qualcosa di buono qualcosa meno

Messaggioda isos1977 » 02/11/2012, 11:58

non ho molta esperienza di rollei retro 400s, ma quello che ho notato è che la sensibilità effettiva è parecchio inferiore alla nominale; questo potrebbe spiegare il tuo negativo trasparente... ma bisognerebbe anche sapere come hai esposto.

Non ho fatto una sperimentazione approfondita della rollei retro 400s perchè comunque non mi soddisfava molto la resa in generale.. e visto che non è proprio a buon mercato, mi sono orientat su altro (a parte l'hp5, di qualità nota... dai primi test che ho fatto con la fomapan 400, direi che, per me, è preferibile alla retro 400s)

:-h


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9265
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Primo sviluppo: qualcosa di buono qualcosa meno

Messaggioda chromemax » 02/11/2012, 12:29

Tra sviluppo e arresto non ci va uno sciacquo; l'arresto serve per arrestare immediatamente lo sviluppo, se usi l'acqua lo sviluppo continua ancora anche se più lentamente. Idem tra arresto e fissaggio.



Avatar utente
xisidoro
appassionato
Messaggi: 3
Iscritto il: 27/09/2011, 0:10
Reputation:
Località: Ceriano Small Lake City (MB)

Re: Primo sviluppo: qualcosa di buono qualcosa meno

Messaggioda xisidoro » 05/11/2012, 16:58

Cosa intendi per come ho esposto? Uso una 300v, l'esposimetro dovrebbe sempre darmi il valore giusto, poi la Fomapan mi sempra corretta.
Ho usato uno sciaquo intermedio, come indicava l'etichetta del rodinal, mai più allora! :)

Provo a fare una scansione dei negativi e la posto, così vedo cosa ho sviluppato di preciso..Grazie per i suggerimenti nel frattempo!



Advertisement
Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Primo sviluppo: qualcosa di buono qualcosa meno

Messaggioda isos1977 » 09/11/2012, 17:01

xisidoro ha scritto:Cosa intendi per come ho esposto? Uso una 300v, l'esposimetro dovrebbe sempre darmi il valore giusto


beh.. l'esposimetro non ti da il valore corretto, ti da delle indicazioni per trovarlo ;) il maestro Silverprint ne parla abbondantemente qua rivelatore-tri-x-400-lezioni-di-fotografia-t3018.html

a parte questo... dalla la mia (breve) esperienza con la rollei 400s, la sensibilità effettiva è molto più bassa.. cioè come regola del pollice (perchè ci sono tante cose da considerare!) la considererei come una 200 iso (o se la vuoi vedere in altri termini, proverei a sovraesporla di almeno uno stop...)

:-h


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite