verifica tempi di otturazione

Discussioni sulle tecniche di manutenzione e riparazione di accessori fotografici quali reflex 35mm, medio formato, grande formato, obiettivi, oggetti per camera oscura ed altro legato alla fotografia analogica

Moderatore: isos1977

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

verifica tempi di otturazione

Messaggioda emigrante » 06/04/2013, 22:51

Buonasera a tutti,

scrivo per raccontarvi di una mia piccola paranoia, ovvero la verifica dei tempi di otturazione delle macchine.

Specie per quelle completamente meccaniche (ne ho alcune) ho sempre avuto il dubbio che negli anni i meccanismi di rialscio delle tendine si fossero "arrugginiti" falsando in modo magari esagerato i tempi.

Scrivo qui sul forum in quanto credo di aver trovato una soluzione economica e funzionale, con l'augurio che possa essere utile anche ad altri.

Procedura:

Apro il dorso dell'analogica (senza obiettivo)
posiziono dietro la digitale (attaccata attaccata)
setto la digitale in A
scatto con l'analogica in posizione B (e tengo schiacciato)
scatto con la digitale e prendo nota dei settaggi (es 1/60 f5,6)
rilascio lo scatto dell'analogica
imposto sulla digitale il modo M
setto sulla digitale lo stesso diaframma della foto precedente ma un tempo più lungo (es 1" f 5,6)
setto sull'analogica il tempo corrispondente alla prima foto (es 1/60)
scatto in rapida sequenza digitale-analogico
confronto la foto 1 e 2 della digitale (utili gli istogrammi)

Il confronto può essere esteso a tutti i tempi giocando con illuminazione, iso e diaframmi

Ovviamente il punto inquadrato deve avere luminosità costante nei due scatti, io ho usato la parete del salotto illuminata da una alogena.

Ho usato l'accortezza di coprire con uno straccio scuro l'accoppiata delle macchine per evitare che la luce diffusa potesse falsare la seconda foto (quella con tempi lunghi della digitale)

Ho verificato con diversi corpi macchina e la procedura seppure un po macchinosa funziona ed è ripetibile.

Ovviamente qualsiasi contributo, suggerimento o critica sarà ben accetto.

Saluti
Marco



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11563
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda Silverprint » 06/04/2013, 22:59

E se i tempi di otturazione li avesse sbagliati la digitale? :-?

:ymdevil:


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda emigrante » 06/04/2013, 23:18

@
Avatar utente
Silverprint


Be è possibile, ma più difficile in quanto controllati elettronicamente tramite un cristallo al quarzo (tipo gli orologi).

Tuttavia anche se fossero sbagliati lo sarebbero sempre allo stesso modo, ovvero ripetibili.

Questo mi permetterebbe comunque di andare a verificare che la differenza tra i vari tempi dell'analogica sia proporzionale, es 1/60 f5,6 ed 1/30 f 8 (questo tra l'altro era il mio maggior cruccio in quanto il corpo da cui era partita la mia paranoia era una Nikon F2 che ha tre diversi temporizzatori meccanici (tempi rapidi lenti, eterni)).

Comunque dopo aver verificato diversi corpi sia meccanici che elettronici devo dire che i tempi tornano "abbastanza" su tutti i corpi, quindi prendo per buoni quelli della digitale....

Per dirla tutta prima di fare sto cinema avevo anche tentato un approccio più scientifico costruendo (con l'aiuto di un amico più ferrato di me in elettronica) un aggeggino di cui si trova chiara descrizione su "way beyond monocrome" che collegato al pc tramite il jack audio dovrebbe servire allo scopo.
Purtroppo non sono proprio riuscito a farlo funzionare, anzi se qualcuno avesse un buon consiglio...

(ed in ogni caso bisognerebbe essere sicuri che l'orologio del PC sia corretto #-o )



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11563
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda Silverprint » 06/04/2013, 23:31

emigrante ha scritto:Tuttavia anche se fossero sbagliati lo sarebbero sempre allo stesso modo, ovvero ripetibili.

Questo non e vero, gli errori degli otturatori sono sia tipici che random.

Io mi accontento di verificare sul negativo, col densitometro, le varie coppie tempo diaframma.
Se scopro qualcosa che non quadra porto a sistemare.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda emigrante » 06/04/2013, 23:37

vngncl61 ha scritto:Il metodo descritto su WBM presuppone l'uso di un programma, in grado di leggere forme d'onda e stabilirne la durata nel tempo, una specie d'oscilloscopio
:-h

ho recuperato un programma che fa da oscilloscopio, ed il circuito quando illuminato da corrente (ovvero il diodo funziona), purtroppo non sono riuscito a far "vedere" il segnale al programma.



vngncl61 ha scritto:Ma ammesso che tu scopra che l'otturatore non è preciso, sai poi come intervenire?
:-h

teoricamente si (ho i manuali di riparazione) ma in pratica non mi metterei mai a smontare una F2 (e nemmeno una più semplice). Comunque già il fatto di saperlo e di poterne verificare la funzionalità nel tempo sarebbe una buona cosa.




Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5589
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda -Sandro- » 07/04/2013, 12:14

Con una spesa irrisoria, comprando un fototransistor da pochi centesimi ed un minimo di manualità elettrotecnica, mi sono costruito un tester da collegare alla scheda sonora del pc.
Ne avevo parlato qui:

http://www.flickr.com/groups/analogica/discuss/72157632118228559/?search=fototransistor



Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1247
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda emigrante » 08/04/2013, 13:55

@
Avatar utente
Andrea
: effettivamente tarando il sistema scatto-stampa come ci hai spiegato nei tuoi post la corrispondenza assoluta in millisecondi non conta, l'unico parametro importante è la proporzionalità tra i diframmi e tempi. :( purtroppo non ho un densitometro.

@ vngncl61: proverò anche questo, giusto una curiosità: tu hai provato il circuito di WBM? (ovvero mi confermi che funziona?).
Per quanto riguarda il russo ti consiglio di provare con qualche ripetizione da un madrelingua :)) .

@ACU: be sembrerebbe proprio quello che serve, se non ne vengo a capo col fai da te lo valuto.

@ Sandro: grazie del link, appena ho un po di tempo libero provo ad applicarmici. :-B

Appena faccio qualche prova vi aggiorno.

Saluti

Marco



Avatar utente
ooxarr
guru
Messaggi: 326
Iscritto il: 16/02/2013, 21:49
Reputation:

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda ooxarr » 17/04/2013, 12:35

mmm... la cosa è interessante, anche io avevo iniziato a pensarci dopo aver comprato una MF vecchissima. il fatto è che gli otturatori meccanici non sono mai stati precisissimi, anzi... i tempi rapidi tradizionalmente erano parecchio più lenti del nominale anche sui test eseguiti sulle macchine nuove.
il diodo da collegare alla sceda audio è sicuramente un test interessante ma probabilmente in grado di rilevare solo gli scostamenti macroscopici e/o completamente aleatori, andrebbe poi completato con una analisi statistica dei dati.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4415
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: verifica tempi di otturazione

Messaggioda graic » 24/04/2013, 20:02

fireblade ha scritto:Con una spesa irrisoria, comprando un fototransistor da pochi centesimi ed un minimo di manualità elettrotecnica, mi sono costruito un tester da collegare alla scheda sonora del pc.
Ne avevo parlato qui:

http://www.flickr.com/groups/analogica/discuss/72157632118228559/?search=fototransistor


Al tipo con un solo fototransistor, ottimo per gli otturatori centrali, è preferibile il tipo con due (se ne possono mettere pure 5 a formare un array ma lasciamo perdere) fototransistor perchè consente di misurare la velocità delle tendine. http://www.kyphoto.com/classics/combinationtester.html





  • Advertisement

Torna a “Manutenzione e Riparazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti