Funzionamento lente dell'ingranditore :

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: Silverprint, chromemax

pasukaru85
esperto
Messaggi: 170
Iscritto il: 22/03/2013, 7:30
Reputation:
Località: San Francisco

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda pasukaru85 » 14/05/2013, 23:34

Comunque ho notato che se si hanno a disposizione un buon ingranditore, chimici freschi, un buon negativo da cui partire, se si ha in testa cosa si vuole tirare fuori dalla stampa ,con annesso uno studio del negativo prima di cimentarsi nella stampa, con (tante) prove prima di fare la stampa vera e prorpia si può ottenere un risultato di tutto rispetto.



Advertisement
Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4690
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda impressionando » 15/05/2013, 8:23

Ovvio che....
....Il risultato di tutto rispetto, premesso ciò che hai scritto, lo puoi ottenere anche con un ingranditore di media qualità.
La stampa buona la trovi se sai quel che fai e se sai dove intervenire a prescindere dai mezzi. Il negativo buono ti risolve più problemi di quelli che ti può creare un ingranditore economico. Parimenti dei chimici esausti non ti permetteranno mai di far uscire una stampa soddisfacente.



pasukaru85
esperto
Messaggi: 170
Iscritto il: 22/03/2013, 7:30
Reputation:
Località: San Francisco

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda pasukaru85 » 15/05/2013, 11:44

Mi spiegate perchè alcuni fotografi ad ogni scatto segnano le condizioni atmosferiche,l'apertura ed il tempo a cui hanno scattato?
L'ho visto fare ad alcuni fotografi che utilizzano il grande formato... forse lo fanno per poi adottare un metodo di sviluppo o un rilevatore più adatto a quello che vogliono da una foto?



Avatar utente
.Leo.
guru
Messaggi: 556
Iscritto il: 23/08/2012, 18:15
Reputation:
Località: Livorno

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda .Leo. » 15/05/2013, 11:50

Contrasto = differenza tra ombre e luci della scena.. modifichi il tempo di sviluppo o regoli di fino con le agitazioni.. ma niente è a caso serve aver lavorato prima ed avere delle basi..

:)



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11610
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda Silverprint » 15/05/2013, 12:54

pasukaru85 ha scritto:Mi spiegate perché alcuni fotografi ad ogni scatto segnano le condizioni atmosferiche, l'apertura ed il tempo a cui hanno scattato?
L'ho visto fare ad alcuni fotografi che utilizzano il grande formato... forse lo fanno per poi adottare un metodo di sviluppo o un rilevatore più adatto a quello che vogliono da una foto?

Sai che è una domandona? :)

Come ti ha detto .Leo. la cosa principale è la misura del contrasto della scena.
Alla misura, di cui si prende nota, segue una variazione del tempo di sviluppo del negativo al fine di adattare la sua latitudine di posa al contrasto della scena ed al tipo di visualizzazione che se ne è fatto.
Aumentando il tempo di sviluppo, o parlando più in generale, la sua energia si aumenta il contrasto, cioè si riduce la latitudine di posa, viceversa diminuendo l'energia del rivelatore si riduce il contrasto, cioè si aumenta la latitudine di posa.
È quindi possibile, dopo accurata sperimentazione, regolare il con precisione il contrasto che si avrà sul negativo in base a vari parametri: contrasto della scena, catena di stampa (ingranditore, carta, sviluppo), visualizzazione personale.

L'adattamento della latitudine di posa al contrasto della scena ed alla propria "visione" di essa è una gran cosa... Ma non è prerogativa esclusiva del grande formato, qualunque pellicola reagisce alla variazione del tempo di sviluppo variando il suo contrasto e quindi la sua latitudine di posa.

Quel che si può invece fare più facilmente col grande formato (con pellicola in rullo è più complicato, ma non impossibile) sono ulteriori adattamenti "di fino" relativi alla singola immagine o condizione di luce, come appunto variazioni dell'agitazione per il controllo fine della resa delle alte luci (in aggiunta alla variazione di tempo), cambi della diluizione del rivelatore, scelta di un rivelatore specifico, etc...

Le variazioni possibili sono innumerevoli! :)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

pasukaru85
esperto
Messaggi: 170
Iscritto il: 22/03/2013, 7:30
Reputation:
Località: San Francisco

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda pasukaru85 » 15/05/2013, 17:43

Grazie delle spiegazioni...ma, ho un grande MA: il fine del negativo è quello di catturare informazioni, non sarebbe meglio avere un negativo sviluppato con più informazioni possibili sulla scena che si è ripresa e poi regolare il contrasto con l'ingranditore ? Mi riferisco a condizini di luce normale e a foto scattate come si deve, poi è normale che in condizioni come un paesaggio nuvoloso si voglia aumentare il contrasto aumentando l'energia dello sviluppo.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11610
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda Silverprint » 15/05/2013, 19:06

La risposta è lunga, lunga...

Dovresti provare a leggere gli articoli del nostro Chromemax sulla sensitometria, qui il primo: http://blog.analogica.it/analogica-it/2 ... apitolo-1/

Rispondendo invece in breve, è necessario distinguere tra le informazioni presenti nel negativo e la parte di esse che si riesce a stampare bene e (possibilmente) senza troppe manipolazioni. Infatti il limite principale non è tanto cosa ci sia sul negativo, quanto ciò che risulta leggibile dalla carta.
Bisogna infatti tenere presente che, seppur ampie, le regolazioni del contrasto della carta NON sono sufficienti a "compensare" le variazioni di contrasto che si producono sul negativo al variare del contrasto della scena. Senza contare che sui gradi estremi, sia alti, che bassi la qualità della carta peggiora e che una volta raggiunti non ci sono più margini "interpretativi".

Insomma la situazione ottimale è avere negativi che, indipendentemente dal contrasto della scena ripresa, siano facilmente stampabili sui gradi di contrasto intermedi, riservando quindi ulteriori variazioni di contrasto in stampa per gli interventi "creativi" e non correttivi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
gergio
guru
Messaggi: 787
Iscritto il: 14/03/2013, 16:57
Reputation:

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda gergio » 15/05/2013, 22:17

Silverprint ha scritto:Di solito sì.

Poi dipende dall'obiettivo e dalle condizioni d'uso. Sulle stampe piccine le differenze potrebbero non essere visibili o quasi, per es.
Ingrandendo la situazione peggiora, sia per l'aumentato rapporto di ingrandimento, sia perché si sfrutta maggiormente la copertura e quindi la scelta del diaframma ottimale può fare differenze piuttosto visibili.



Vorrei pprofittare di di questa discussione per porre una domanda: la qualita' di un ottica per fotocamera dipende anche dalla distanza di ripresa; posso immaginare che lo stesso valga per un'ottica da ingrandimento, quindi la qualita' non dipende anche dalla distanza di proiezione e quindi dall'ingrandimento?

Se cosi' fosse, ci sarebbe un ingrandimento per cui l'ottica si comporta meglio; ad esempio se ho che l'obiettivo va al meglio su un 20x30, allora posso pensare che sia per un 50x60 che per un 10x15 le performance saranno peggiori, solo che su un 10x15, essendo il tutto piccolo, non "vedo" i difetti dell'ottica.
Vi sembra un buon ragionamento?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11610
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda Silverprint » 15/05/2013, 22:22

Sì... ci sono rapporti di ingrandimento in cui le prestazioni sono migliori. Dipende dall'ottica.

Si spera siano ad ingrandimenti abbastanza elevati! Visto che, appunto, quando la stampa è piccola i difetti dell'ottica sono meno visibili!


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

pasukaru85
esperto
Messaggi: 170
Iscritto il: 22/03/2013, 7:30
Reputation:
Località: San Francisco

Re: Funzionamento lente dell'ingranditore :

Messaggioda pasukaru85 » 15/05/2013, 22:35

letti i primi capitoli e anche qualche argomento correlato... ho imparato parecchie cose, grazie.





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite