Preparazione id11

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1154
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Preparazione id11

Messaggioda guarrellam » 26/03/2011, 17:54

Ciao a tutti,vorrei chiedervi consiglio,sulla preparazione dell'ID11,visto che non l'ho mai fatto.
Cosa mi occorre,oltre il prodotto?Qual'è la procedura?

Grazie.


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Advertisement
Avatar utente
Gugu
esperto
Messaggi: 134
Iscritto il: 30/03/2010, 19:31
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Preparazione id11

Messaggioda Gugu » 26/03/2011, 18:05

Per la preparazione trovi le istruzioni nella scatola.L'ID-11 è composto di due polveri, A e B.Se ben ricordo la preparazione funziona in questo modo: per un litro di soluzione prendere 750ml di acqua (possibilmente distillata) piuttosto calda 40°, mettere la polvere A e miscelare fino a non avere residui, poi mettere la polvere B e miscelare ancora poi aggiungere i restanti 250ml di acqua.Terminato questo hai la tua soluzione stock.(Se usi acqua fredda dovrai girare mooooolto a lungo te lo dico per esperienza..) buon lavoro :-)


Una foto non è la rappresentazione della realtà, ma di ciò che la realtà suscita in noi...

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9405
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Preparazione id11

Messaggioda chromemax » 26/03/2011, 19:02

poi aggiungere i restanti 250ml di acqua

Mmmm.... :D Aggiungi acqua fino ad arrivare ad un litro in totale. Se aggiungi 250 ml il volume risultante sarà di più di un litro.
Acqua bella calda (50°), la busta B contiene un'etto e mezzo di polvere e ce ne vuole per scioglierla tutta.



Avatar utente
Gugu
esperto
Messaggi: 134
Iscritto il: 30/03/2010, 19:31
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Preparazione id11

Messaggioda Gugu » 26/03/2011, 19:06

chromemax ha scritto:
poi aggiungere i restanti 250ml di acqua

Mmmm.... :D Aggiungi acqua fino ad arrivare ad un litro in totale. Se aggiungi 250 ml il volume risultante sarà di più di un litro.
Acqua bella calda (50°), la busta B contiene un'etto e mezzo di polvere e ce ne vuole per scioglierla tutta.

si è vero.. qualcosina in meno :-P


Una foto non è la rappresentazione della realtà, ma di ciò che la realtà suscita in noi...

Advertisement
Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4635
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Preparazione id11

Messaggioda etrusco » 26/03/2011, 19:42

Io faccio cosi:
Prendi 750 ml di H20 non distillata a 40°C o più.
Aggiungi soluzione A ed agiti fino ad averla sciolta tutta
Aggiungi soluzione B ed agiti fino ad averla sciolta tutta
Aggiungi H20 freddo fino ad arrivare ad un litro.

Il tuo ID-11 è pronto.


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1154
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Preparazione id11

Messaggioda guarrellam » 26/03/2011, 23:43

Che caratteristiche ha?


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9405
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Preparazione id11

Messaggioda chromemax » 27/03/2011, 8:22

L'ID-11 è come il D-76, il più classico dei rivelatori, ottimamente bilanciato tra finezza di grana, acutanza, resa tonale e per questo suo equilibrio di fatto è diventato l'elemento di paragone degli altri sviluppi.



Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1154
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Preparazione id11

Messaggioda guarrellam » 12/09/2011, 11:50

Ho preparato l'ID11,leggevo che nelle bottigliette di plastica,
tipo cocacola,dura 1 mese........

E' realmente così?La prossima volta,lo preparo all'occorenza.


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
Gugu
esperto
Messaggi: 134
Iscritto il: 30/03/2010, 19:31
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Preparazione id11

Messaggioda Gugu » 12/09/2011, 12:07

Sul datasheet dice 6 mesi in contenitori completamente pieni e chiusi ermeticamente. Però in pratica in base alla temperatura dell'ambiente e alla luce che prende potrebbe durare anche di meno... io consiglio di prendere una bottiglia di quelle scure di plastica, tipo quelle colorate di alcuni succhi di frutta (poi magari evitare di mettere in frigo che qualcuno se lo beve..) o di alcuni detersivi, riempire fino all'orlo, chiudere ermeticamente ed evitare il troppo caldo e la luce diretta. Per farlo durare di più io evito di mettere la soluzione usata nuovamente insieme allo stock, invece sviluppo più pellicole possibili in una volta sola e poi butto quella parte. Una buona soluzione possono essere i contenitori collassabili (quelli a soffietto) in modo da mantenere sempre meno aria possibile insieme allo stock ma io non ho mai provato.Se il flacone non è chiuso ermeticamente e non è pieno fino all'orlo la durata è di un mese a scendere..(io uso più contenitori piccoli invece di uno grande..). Buono sviluppo :-)


Una foto non è la rappresentazione della realtà, ma di ciò che la realtà suscita in noi...

Avatar utente
zioAlex
superstar
Messaggi: 2037
Iscritto il: 14/07/2011, 15:26
Reputation:
Località: Albano Laziale (rm)

Re: Preparazione id11

Messaggioda zioAlex » 12/09/2011, 18:34

...ancora meglio se messi in bottiglie di vetro scuro! ;)
comunque non a tutti i prodotti chimici può andar bene l'acqua distillata;
alcuni la richiedono, per altri é indifferente e per altri solo acqua di rubinetto. Io, ma solo per alcuni sviluppi, uso acqua deionizzata o demineralizzata ma solo perché lo é specificato nella scheda tecnica dello sviluppo... :-h


Nikon F4 Nikon F80
Nikkor-Q Auto f.135/2.8 Sigma 28/70 2.8
I.F.F. Eurogon con testa colori sottrattiva
**************
nokia C7



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti