sottoesposizione e sovrasviluppo o il contrario?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Maucas69
guru
Messaggi: 375
Iscritto il: 05/04/2012, 18:53
Reputation:
Località: Cosenza/Napoli

sottoesposizione e sovrasviluppo o il contrario?

Messaggioda Maucas69 » 14/06/2013, 13:25

Riprendo il discorso da altro 3D.
Sovraesposizione e sottosviluppo o Sottoesposizione e sovrasviluppo. Quali vantaggi e/o svantaggi? Cambia il contrasto,e poi...??


Chi guarda una mia fotografia sta guardando i miei pensieri.(Mimmo Iodice)
Un negativo e' per sempre. (Kodak?! :-))

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: sottoesposizione e sovrasviluppo o il contrario?

Messaggioda Silverprint » 14/06/2013, 14:19

Cambia il contrasto e poi l'esposizione... disse Lapalisse. :D

Io ti proporrei un'alternativa: esporre sempre bene e regolare il contrasto con lo sviluppo. È senza controindicazioni.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
ciromattia
esperto
Messaggi: 183
Iscritto il: 02/05/2013, 15:10
Reputation:
Località: Rovigo
Contatta:

Re: sottoesposizione e sovrasviluppo o il contrario?

Messaggioda ciromattia » 14/06/2013, 14:20

Io ti suggerirei la lettura di rivelatore-tri-x-400-lezioni-di-fotografia-t3018.html
Sono 35 pagine, lo so, io ci ho messo un weekend a leggerlo tutto, ma le "lezioni" di Andrea sono illuminanti!

PS: mi sovviene che c'è un "riassunto" sul blog: http://blog.analogica.it/analogica-it/2 ... tro-passi/


So long, and thanks for all the fish.

Avatar utente
Maucas69
guru
Messaggi: 375
Iscritto il: 05/04/2012, 18:53
Reputation:
Località: Cosenza/Napoli

Re: sottoesposizione e sovrasviluppo o il contrario?

Messaggioda Maucas69 » 14/06/2013, 15:42

ciromattia ha scritto:Io ti suggerirei la lettura di rivelatore-tri-x-400-lezioni-di-fotografia-t3018.html
Sono 35 pagine, lo so, io ci ho messo un weekend a leggerlo tutto, ma le "lezioni" di Andrea sono illuminanti!

PS: mi sovviene che c'è un "riassunto" sul blog: http://blog.analogica.it/analogica-it/2 ... tro-passi/


Il mio post nasce proprio da quelle considerazioni. Poi ho letto di un consiglio (di esporre la fp4 a 200iso) e chiedevo le considerazioni sulle due procedure. Pro e contro.


Chi guarda una mia fotografia sta guardando i miei pensieri.(Mimmo Iodice)
Un negativo e' per sempre. (Kodak?! :-))

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: sottoesposizione e sovrasviluppo o il contrario?

Messaggioda Silverprint » 14/06/2013, 15:59

Ciao!

Tutto nasce dal confondere l'Indice di Esposizione (IE) con la Sensibilità Effettiva (SE) e di conseguenza dal non comprendere le differenze di ragionamento che comporta.

Si può ragionare esponendo per le ombre con la SE e poi misurare il contrasto e regolarsi di conseguenza, cioè lavorare sugli estremi della gamma tonale.

Oppure si può ragionare sul tono medio con l'IE e poi tentare di compensare variando IE (e quindi l'esposizione) e lo sviluppo. Però lavorare con l'IE significa anche accettare l'imprecisione intrinseca di questo metodo e l'impossibilità di controllo agli estremi di gamma.

Lavorare con la SE è forse un pochino più laborioso all'inizio, ma consente da subito molto controllo. Lavorare con l'IE è semplice, ma anche approssimativo e il controllo (mai veramente fine comunque) può venire solo dall'accumularsi di molta (molta) esperienza.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti