Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
davide.espertini
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 29/03/2012, 15:18
Reputation:
Località: Cusano Milanino, Milano
Contatta:

Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda davide.espertini » 29/03/2012, 15:29

Ciao!! Sono nuovissimo del forum, e un pelo meno nuovo del mondo reflex a pellicola..

Mi è stata regalata una Miranda Sensorex, e volevo sapere se tra voi c'era qualcuno che la conosceva e che mi poteva dare qualche informazione in merito a tale oggetto..


Grazie a tutti !!

Davide



Advertisement
Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda PIERPAOLO » 29/03/2012, 16:27

su Fotografia Reflex del FEBBRAIO 2008, ho pubblicato un articolo completo sulla Storia Miranda e proprio sulla Sensorex, macchina storicamente importante

puoi chiederlo come arretrato su www.reflex.it

Pierpaolo



Avatar utente
davide.espertini
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 29/03/2012, 15:18
Reputation:
Località: Cusano Milanino, Milano
Contatta:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda davide.espertini » 29/03/2012, 21:17

Grazie mille per l'informazione Pierpaolo!! Lo farò senz'altro :D



Avatar utente
gianfranco242
esperto
Messaggi: 218
Iscritto il: 09/04/2012, 8:20
Reputation:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda gianfranco242 » 14/04/2012, 22:09

Intanto puoi leggere il manuale:http://www.butkus.org/chinon/miranda.htm.
Vedi qual'è il tuo modello esatto.
La mia prima reflex è stata una Miranda Autosensorex ee, ho un bel ricordo dell'uso di quella macchina, la mia aveva delle caratteristiche che ho ritrovato solo molti anni dopo su reflex elettroniche (una su tutte esposimetro spot oppure media).
Se non sbaglio utilizzava pile a mercurio (oggi vietate) ma dovrebbero aver fatto qualche clone.
Aveva una baionetta proprietaria, pertanto se vuoi qualche ottica in più deve cercare solo nell'usato. Aveva una caratteristica un doppio attacco, oltre alla baionetta aveva un attacco a vite ed un tiraggio che gli consentiva di utilizzare molte lenti (comprese le M42 di cui ne trovi tantissimi usati), su ebay penso che ne troverai diversi.
Comunque è stata costruita per fare fotografie e sono convinto che le faccia ancora anche se potrebbe aver bisogno di una revisione.
Ciao
Gianfranco



Advertisement
Avatar utente
davide.espertini
appassionato
Messaggi: 7
Iscritto il: 29/03/2012, 15:18
Reputation:
Località: Cusano Milanino, Milano
Contatta:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda davide.espertini » 15/04/2012, 11:22

Grazie mille Gianfranco per il link e per le altre informazioni che mi hai dato
Gentilissimo :D



Avatar utente
gianfranco242
esperto
Messaggi: 218
Iscritto il: 09/04/2012, 8:20
Reputation:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda gianfranco242 » 15/04/2012, 13:09

Di nulla, se ti interessa le batterie si chiamano Wein Cell (sono senza mercurio) e costano una decina di Euro, io le ho viste on line da ilfotoamatore, microtools.de e ars-imago.
Gianfranco



Avatar utente
Belfagor
fotografo
Messaggi: 45
Iscritto il: 03/06/2012, 10:46
Reputation:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda Belfagor » 30/03/2013, 20:51

Io posseggo una Miranda Autosensorex EE dagli anni 70. Cosa dirti,funziona ancora benissimo. E' stata la mia prima reflex e l'ho utilizzata fino agli anni 80 quando sono passato al sistema Contax.
La mia è a priorità dei tempi. C'è un galvanometro che funziona con una pila al mercurio da 1,35V, ma puoi anche usarla manualmente, essendo a parte la pila completamente meccanica.
Nella Autosensorex c'è la possibilità di cambiare il pentaprisma con altri mirini tipo pozzetto ecc.
Gli obiettivi sono discreti.
La macchina è di costruzione molta solida.
La vendevano con una polizza assicurativa contro il furto.

Spero di esserti stato d'aiuto.

Ciao Enrico.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4558
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda graic » 21/06/2013, 12:47

Allora le Miranda sono reflex importantissime nella storia delle produzioni ottiche e fotografiche giapponesi. Quando ancora la Nikon F era un sogno nella testa degli Dei, la Miranda Camera (o Orion Camera che è la stessa cosa) produceva un sistema reflex all'altezza dell'unico concorrente europeo in questo campo la ihagee di Dresda col sistema exakta. Per sistema reflex intendo un sistema completo di mirini e schermi di messa a fuoco sostituibili accessori per la macrofotografia (il focabell è forse il migliore e più versatile soffietto per macro mai costruito) magazzini per molti metri di pellicola, accessori per la fotogarfia scientifica, attacchi per microscopio e telescopio, nonchè una dotazione di ottiche di prima qualità. Tra i primi prodotti vi era la MIRAX Reflex box che consentiva di aggiungere per il macro la funzionalità reflex alle CONTAX (dico contax) veniva usato con l'ottica ORION SUPREME 2.8 100mm, un obiettivo spettacolare ora come allora.
Bene la Miranda aveva tutto questo insieme a
a) un corpo piccolo e leggero
b) il tiraggio minimo del mercato che consentiva di attaccarci qualsiasi cosa venisse prodotta
c) l'attacco a baionetta comodo e veloce più largo tra tutte le concorrenti
d) la presenza di un secondo attacco a vite
e) la manopola dei tempi con tutti i tempi in una sola scala e che non ruota
f) la leva di carica rapida a destra (stiamo parlando di exakta ci sta pure questo)
g) un'estetica svelta e moderna
In poche parole io sono un vero fan della miranda e infatti ne ho 3 una Q una Sensomat RE ed una Sensorex (che per inciso è forse la più bella) molti obiettivi, mirino per la messa a fuoco critica soffietto etc. Purtroppo il decadimento è iniziato con i modelli successivi alla sensorex infatti introducendo ogni volta nuovi meccanismi per la trasmissione del diaframma del'apertura massima de diaframma, della misurazione a tutta apertura, via via il sistema non è rimasto più completamente compatibile con se stesso.
Per quello che riguarda la pila io sto usando sulla sensorex una px625 alcalina settando gli ASA ad un valore di uno step inferiore e mi trovo bene.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4558
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Miranda Sensorex, questa sconosciuta..

Messaggioda graic » 21/06/2013, 12:49

graic ha scritto:Allora le Miranda sono reflex importantissime nella storia delle produzioni ottiche e fotografiche giapponesi. Quando ancora la Nikon F era un sogno nella testa degli Dei, la Miranda Camera (o Orion Camera che è la stessa cosa) produceva un sistema reflex all'altezza dell'unico concorrente europeo in questo campo la ihagee di Dresda col sistema exakta. Per sistema reflex intendo un sistema completo di mirini e schermi di messa a fuoco sostituibili accessori per la macrofotografia (il focabell è forse il migliore e più versatile soffietto per macro mai costruito) magazzini per molti metri di pellicola, accessori per la fotogarfia scientifica, attacchi per microscopio e telescopio, nonchè una dotazione di ottiche di prima qualità. Tra i primi prodotti vi era la MIRAX Reflex box che consentiva di aggiungere per il macro la funzionalità reflex alle CONTAX (dico contax) veniva usato con l'ottica ORION SUPREME 2.8 100mm, un obiettivo spettacolare ora come allora.
Bene la Miranda aveva tutto questo insieme a
a) un corpo piccolo e leggero
b) il tiraggio minimo del mercato che consentiva di attaccarci qualsiasi cosa venisse prodotta
c) l'attacco a baionetta comodo e veloce più largo tra tutte le concorrenti
d) la presenza di un secondo attacco a vite
e) la manopola dei tempi con tutti i tempi in una sola scala e che non ruota
f) la leva di carica rapida a destra (stiamo parlando di exakta ci sta pure questo)
g) un'estetica svelta e moderna
In poche parole io sono un vero fan della miranda e infatti ne ho 3 una Q una Sensomat RE ed una Sensorex (che per inciso è forse la più bella) molti obiettivi, mirino per la messa a fuoco critica soffietto etc. Purtroppo il decadimento è iniziato con i modelli successivi alla sensorex infatti introducendo ogni volta nuovi meccanismi per la trasmissione del diaframma del'apertura massima de diaframma, della misurazione a tutta apertura, via via il sistema non è rimasto più completamente compatibile con se stesso.
Per quello che riguarda la pila io sto usando sulla sensorex una px625 alcalina settando gli ASA ad un valore di uno step inferiore e mi trovo bene.

Una tassonomia veramente completa sui modelli Miranda (mi pare però che non ci sono gli Orion) la trovate qui http://www.mirandacamera.com/


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite