Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
hereistay
fotografo
Messaggi: 68
Iscritto il: 21/05/2012, 16:13
Reputation:
Località: Forlì/Chieti-Pescara/Roma

Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda hereistay » 06/07/2013, 12:54

Ho una reflex 35mm e vorrei realizzare una foto della Via Lattea e fare degli star trails.
Avendo una digitale ho provato con scarsi risultati, poichè la macchina non è adatta (è una reflex molto economica)...per cui mi chiedevo se si possono effettuare questi scatti con una analogica.
Vorrei immortalare la Via Lattea ed esporre per diverse ore in modo da ottenere le tipiche scie delle stelle...
Che tipo di pellicola dovrei usare?
Ho una minolta srt mc-II e un grandangolare da 28mm...



Advertisement
Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1148
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda guarrellam » 06/07/2013, 14:36

Ciao,ti posso aiutare solo in parte,ho più esperienza in digitale che a pellicola,in questo genere.
Per la pellicola potresti usare la mitica Acros,o se la trovi la Kodak E200.
Unici consigli che posso aggiungere,location lontanissima dalle città o da luci artificiali, treppiede solido,
scatto remoto e specchio alzato e/o scatto ritardato.
Per finire uno dei miei contatti su flicker:http://www.flickr.com/photos/[email protected]/,un mito. ;)


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9208
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda chromemax » 06/07/2013, 14:44

Vorrei immortalare la Via Lattea ed esporre per diverse ore in modo da ottenere le tipiche scie delle stelle...

Non mi è molto chiaro che tipo di fotografia vuoi fare. Per avere la via lattea nitida bisogna montare la macchina su una testa equatoriale, che compensa il movimento di rotazione terrestre, ma così facendo non si ottengono le strisciate delle stelle (tranne le luci degli aerei e le stelle cadenti); hai qualche esempio da farci vedere?



Avatar utente
hereistay
fotografo
Messaggi: 68
Iscritto il: 21/05/2012, 16:13
Reputation:
Località: Forlì/Chieti-Pescara/Roma

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda hereistay » 06/07/2013, 15:27

Scusatemi, mi spiego meglio....non voglio fare una sola foto, ma due tipi di foto.
Una in cui la protagonista è la Via Lattea, l'altra in cui si vedano le scie delle stelle date dalla rotazione.
NOn ho un inseguitore, ma so (e ci ho provato con la digitale ma essendo limitata è uscito uno schifo) che anche con una esposizione di 30s si ottiene qualcosa...



Advertisement
Avatar utente
persirex
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 21/10/2011, 13:08
Reputation:
Località: Perugia

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda persirex » 08/07/2013, 13:48

Non ho moltissima esperienza nemmeno io, ma qualcosa posso dire in merito:
Per fotografie la via lattea con i grandangoli (diciamo fino a lunghezze normali) ed esposizioni non molto lunghe, diciamo max 30-45 sec. (dipende dalla focale utilizzata) non serve un inseguitore/montatura motorizzata; basta un cavalletto, purché sia buono e stabile!
Detto questo, puoi dirci perché non sei riuscito con la digitale? come sono uscite queste foto? mi spiego meglio: con esposizione troppo corta veniva tutto buio con poche stelle, mentre con 30 secondi venivano un poco più stelle ma con un cielo molto chiaro? (utilizzando iso dagli 800 in su ovviamente).
Dico questo perché hai scritto che in digitale non riesci per via della reflex limitata, ma se con quella macchina puoi: fare pose di 30 sec o con scatto remoto e alzare gli iso sopra gli 800, non ha nulla di "limitante"!! Il fattore più limitante, e in molti casi troppo sottovalutato, è il posto dal quale si osserva/scatta: cioè il suo inquinamento luminoso! Bisogna scattare da un posto abbastanza lontano dai centri abitati, dove il cielo risente meno dell'inquinamento luminoso.
Scattare queste foto in analogico non presenta una difficoltà diversa, ma gli stessi accorgimenti: treppiede solido, scatto flessibile in Bulb, specchio alzato (o in mancanza di questa funzione si può mettere prima dello scatto un cartoncino nero davanti all'obbiettivo e toglierlo qualche secondo dopo l'inizio dello scatto), diaframma aperto, pellicola con un basso difetto di reciprocità (tipo Acros).
Infine, non va dimenticato che bisogna puntare il centro galattico! che sta vicino alla costellazione del sagittario (le mappe per smartphone e simili aiutano nella ricerca).
Questo per fotografare la via lattea; per le scie stellari valgono gli stessi accorgimenti, ma probabilmente il diaframma dovrà essere un po' più chiuso (dipende dalle condizioni del cielo) e diventa necessario uno scatto flessibile poiché l'esposizione può essere anche di alcune ore. Come già saprai, la volta celeste gira attorno ad un punto vicino alla stella polare, quindi se si punta questa si otterranno dei cerchi concentrici con la polare al centro.
Non resta che provare!! Ma per altri chiarimenti o consigli chiedi pure!! :-h :-h Matteo



Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4634
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda etrusco » 08/07/2013, 22:30

Per fotografare bene la via lattea dovresti andare all'equatore

Io un cielo come quello visto alle Maldive credo che non lo vedrò mai più :)




Etrusco


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
marellidavide
fotografo
Messaggi: 54
Iscritto il: 02/05/2013, 14:16
Reputation:
Località: Mariano Comense (CO)

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda marellidavide » 09/07/2013, 10:11

guarrellam ha scritto:Ciao,ti posso aiutare solo in parte,ho più esperienza in digitale che a pellicola,in questo genere.
Per la pellicola potresti usare la mitica Acros,o se la trovi la Kodak E200.


Qualcuno sa dire di più sulla scelta delle pellicole? Sensibilità?
Soprattutto per le "strisciate" conviene usare pellicole esenti da difetto di reciprocità? Oppure anche con una fp4+ (per esempio) le scie verrebbero uniformi?


Davide Marelli

"Do you think it's possible for the camera to lie?" "It certainly is. It almost always does." (W. Evans)

Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1148
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda guarrellam » 09/07/2013, 18:24

Ciao Davide,non esistono pellicole esenti da difetto di reciprocità.
Ci sono pellicole che nè soffrono più di altre.
Scusami ma non ho capito la tua domanda......


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
marellidavide
fotografo
Messaggi: 54
Iscritto il: 02/05/2013, 14:16
Reputation:
Località: Mariano Comense (CO)

Re: Come fotografare le stelle e la Via Lattea

Messaggioda marellidavide » 09/07/2013, 23:23

Chiaro, ho generalizzato un po'.
Comunque, riformulo in maniera più estesa:
Per fare una fotografia come quella in allegato è meglio usare una pellicola con scarso difetto di reciprocità, tipo tmax, oppure una qualsiasi?
Se usassi, per esempio, una fp4+ l'inizio e la fine della scia sarebbero esposti in modo differente? Questo dubbio mi sorge perchè, appunto, il difetto di reciprocità sarebbe un decadimento della sensibilità sui lunghi tempi.... ma in questo caso cosa potrebbe accadere alla mia immagine?
Allegati
stelle.jpg
stelle.jpg (10.2 KiB) Visto 4971 volte


Davide Marelli

"Do you think it's possible for the camera to lie?" "It certainly is. It almost always does." (W. Evans)



  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 0 ospiti