Razionalizzare materiali di consumo

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
dispe
esperto
Messaggi: 247
Iscritto il: 27/06/2013, 14:29
Reputation:
Località: Svizzera - Ticino
Contatta:

Razionalizzare materiali di consumo

Messaggioda dispe » 16/07/2013, 16:50

Ciao a tutti,

dopo lunga pausa sto per riaccendere la CO :x e stavo valutando cosa usare come sviluppo per ricominciare e fare i primi test ...

Per le pellicole 4x5 credo userò TMAX 400 dopo la scomparsa dell'ottima Acros mentre per lo sviluppo prima della pausa usavo prevalentemente HC110 ma avevo una mezza intenzione di orientarmi su XTOL (lo sviluppo lo faccio con Jobo CPP2 e drum Jobo Expert serie 3000)

Che ne pensate ???

Alessio



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Razionalizzare materiali di consumo

Messaggioda Silverprint » 16/07/2013, 17:07

Ciao Alessio,

E da quando sarebbe scomparsa la Acros? :-o
A me risulta disponibile ed in catalogo... appena aumentata di prezzo, purtroppo.


Io continuerei con l'HC-110.

Personalmente non vedo bene un rivelatore dall'alto contenuto di solfito in rotazione, l'effetto finegranulante richiede almeno un po' di effetto bordo per compensare la perdita di nitidezza. Per altro coi ridottissimi quantitativi di chimico che si usano nella Jobo Expert potresti anche avere problemi di eccessivo esaurimento, per l'X-tol Kodak suggerisce di non scendere sotto i 100 ml di concentrato (stock) per rullo 35 (4 lastre 4x5).

Con l'Hc-110 invece hai grande libertà nella gestione della diluizione, e la grana è comunque piuttosto fine pur rimanendo abbastanza netta. Inoltre non essendo compensatore di suo riesci a regolare molto bene l'andamento della curva in alte luci giocando tra tempo diluizione e quantità.

Nel laboratorio con la Jobo usavamo preferibilmente l'HC-110, l'X-tol lo abbiamo testato a lungo (anche perché ha quelle tabelle fatte benissimo che ci avrebbero risparmiato molta fatica), ma a nostro vedere i risultati erano inferiori.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
dispe
esperto
Messaggi: 247
Iscritto il: 27/06/2013, 14:29
Reputation:
Località: Svizzera - Ticino
Contatta:

Re: Razionalizzare materiali di consumo

Messaggioda dispe » 16/07/2013, 17:44

Grazie mille per la risposta illuminante ...

Per le Acros mi riferivo alle quickload che erano molto pratiche, comunque per la pellicola non ho ancora ben in mente cosa fare ... per ora mi preme ripartire.

Volevo farti un paio di domande sui tuoi corsi per un consiglio, posso scriverti in PM o per mail o dimmi tu ...

Grazie
Alessio



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Razionalizzare materiali di consumo

Messaggioda Silverprint » 16/07/2013, 17:47

dispe ha scritto:Per le Acros mi riferivo alle quickload...

Ah... meno male. Mi hai fatto prendere un mezzo accidente! :D

dispe ha scritto:Volevo farti un paio di domande sui tuoi corsi...

Meglio e-mail o telefono (trovi tutto sul sito). I Pm sono sempre un po' intasati...


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement


  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti