Preti di tokyo. Finalmente out l'articolo.

Racconta un tuo scatto, le scelte prese, l'inquadratura, il soggetto, la tecnica di sviluppo e la metodologia di stampa...

Moderatore: etrusco

Avatar utente
riccardo_Tokyo
esperto
Messaggi: 222
Iscritto il: 19/01/2012, 8:14
Reputation:
Località: tokyo
Contatta:

Preti di tokyo. Finalmente out l'articolo.

Messaggioda riccardo_Tokyo » 20/07/2013, 6:37

UN po di tempo fa un giornale nato da poco nell'underground romano FAMO! (http://www.famoweb.it) mi chiese informazioni riguardo la professione del "prete figurante" qui in giappone.
Dopo avergli procurato un contatto con una persona di mia conoscenza mi chiesero di fare anche le foto di contorno all'alrticolo. Ovviamente gliele ho fatte in pellicola. :=)

Dopo 6 mesi ecco finalmente fuori l'articolo, le foto e la prossima settimana per chi dovesse passare per Roma nei pressi di "via cola di rienzo" puo trovare il free press in qualche bar o negozio (si.. non so dove la mettono..non l'ho chiesto...) oppure scaricare il pdf direttamente dal sito. Ovviamente aggratisse.

Qui leggete l'articolo http://www.famoweb.it/simone-ozaki/

Qui sul mio sito il "reportage" completo (odio questa parola).
http://www.kokeshidesign.com/photography/?gallery=cityscapes

Le foto sono state scattate con Mamiya 7 e Fuji 690 su Tmax 400. Sviluppo in rodinals, leggero aggiustamento delle curve in photoshop. In alcuni casi ho volutamente lasciato la polvere.
Pareri, critiche, smerdate. Tutto ben accetto.

Posso confidarvi che in questo caso la soddisfazione sta nel fatto che mi hanno pubblicato foto in pellicola.



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8241
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Preti di tokyo. Finalmente out l'articolo.

Messaggioda chromemax » 20/07/2013, 16:55

A me è piaciuto, l'articolo, la storia e le foto: il "look" un durotto e granoso del BN ha un po' del già visto, ma nell'insieme mi piace, compimenti.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11204
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Preti di tokyo. Finalmente out l'articolo.

Messaggioda Silverprint » 20/07/2013, 17:36

Io l'ho trovato nell'insieme riuscito.

Preferisco le immagini in cui è centrale e posato, che trovo più aderenti a come è impostato lavoro del "prete" cioè rituale e formale. Mi sarei però limitato a quelle 4/5 immagini li, le altre con le inquadrature più mosse non mi sembrano pertinenti.

Trovo anche io che le immagini siano troppo dure. Uno stop in più in ripresa ed una bella riduzione del tempo di sviluppo avrebbero dato un'aria più "clinica" e più adatta al tutto. Così durette, creano un certo stridore tra un modo d'inquadrare di stampo più moderno ed un BN di aria più datata. Per intendersi, la prima della serie che hai sul sito, che è più morbida, mi pare tecnicamente più adeguata.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8241
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Preti di tokyo. Finalmente out l'articolo.

Messaggioda chromemax » 20/07/2013, 18:35

ma in questo la costruzione è troppo evidente, si vede che il protagonista recita, nemmeno bene

Lungi da me contraddirti, che io non sono capace di fare la lettura delle immagini che fai tu, ma proprio il posato anche evidente e un po' imapcciato lo trovo in linea con l'articolo e soprattutto col mestiere svolto dal soggetto; cioé immagini e testo battono in fase, come dire vino e pietanza stanno bene insieme, e imho questo contesto omogeneo è un di più che mi è piaciuto e ha reso più forti anche le immagini. Sul reportage completo presente sul sito di Riccardo anche imho qualche scatto è deboluccio.

PS (PS lo capisci vero?) imho significa secondo la mia modesta opinione :)



Avatar utente
riccardo_Tokyo
esperto
Messaggi: 222
Iscritto il: 19/01/2012, 8:14
Reputation:
Località: tokyo
Contatta:

Re: Preti di tokyo. Finalmente out l'articolo.

Messaggioda riccardo_Tokyo » 21/07/2013, 8:30

Capisco perfettamente i vostri punti di vista, calcolate l'approccio a tutto questa storia non è stato troppo programmato ne pensato bene.
Cioè riconosco a pieno tutti i problemi che mi avete elencato.
La realtà è che quello che vedete è un reportage fatto da una persona che non ha mai studiato come fare un "reportage" :) Volevo fare dei ritratti, poi ho detto proviamo a raccontare una storia anziché un paio di semplici ritratti, poi mi hanno chiesto di aggiungere altre foto dove si potesse vedere di piu tokyo.. insomma poi sul giornale ne hanno scelte 4 e amen. SI vede benissimo che è "accroccato alla meglio peggio", di base sta che se non si sbaglia non si impara.
Le foto sono quello che sono e ormai me le devo tenere così, mi piacerebbe pero sapere come vi sareste comporati voi, sia un discorso di "gestione del soggetto" sia un discorso di "taglio di ripresa", metti che ricapita vorrei muovermi meglio anche a livello di scelta della pellicola. Insomma lo so ho improvvisato, insegnatemi qualcosa :D Per esempio vnglcl come l'avresti fatto uscire piu reale? Come avresti ripreso il soggetto nel suo ambiente naturale (la chiesa)_ Come lo avresti ripreso per le strade? Con cosa lo avresti fotografato?
Ho pensato che la scelta del medioformato a telemetro mi desse delle immagini scattate a diaframmi abbastanza chiusi dal tono piu austero rispetto al 35mm...secondo te ho sbagliato? La scelta è ricaduta anche sul fatto di voler produrre un file abbastanza ricco di dettagli che potesse esser stampato come dio comanda. Ho usato l'80mm sulla mamiya, mentre la fuji era quella con il 90mm





  • Advertisement

Torna a “Racconta uno scatto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti