Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda paolob74 » 02/09/2013, 21:47

Ciao a tutti...

Sto facendo ancora dei test a delle pellicole che mi hanno portato dagli USA, la trix 320 4x5.

Dopo diverse prove sono arrivato alla seguente combinazione:

Sviluppo a 24 gradi

Hc110 6ml + 294 acqua

Iso 100

Sviluppo con jobo a 65 rpm per 4 minuti

Ecco le densità:

I 0,10
II 0,21
III 0, 30
IV 0,40
V 0,54
VI 0,68
VII 0,89
VIII 1,14
IX 1,37
X 1,56
XI 1,71
XIi 1,85

Diciamo per per il mio "sistema" potrebbe essere un bel sviluppo N.

Ma la domanda del post è un altra, è sicuro che esiste solo una combinazione sensibilità/tempo di sviluppo che mi possa dare questi risultati?

Non so se mi spiego... Ad esempio se facessi iso 160 e allungassi il tempo di sviluppo potrei arrivare ad avere le stesse densità?

So che il tempo di sviluppo non incide tanto sulle basse densità quindi non dovrebbe essere possibile, giusto?

Nessuno si è mai fatto questa domanda?

Non so se mi sono spiegato bene....



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11606
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda Silverprint » 02/09/2013, 21:55

Ciao Paolo,

Un drone da me teleguidato sta per sganciare un ordigno atomico sulla tua casa. X(

Che ti sei fumato? :))
Se riduci l'esposizione (un pochino) puoi anche recuperare la zona I a 0.10 sopra B+V, ma ovviamente il contrasto sale, e non sarà più N, ma N+ qualcosa.

Casomai ti serva più sensibilità prova a cambiare rivelatore. La quantità di anti-velo dell'HC-110 usato one-shot è abbastanza elevata e si può perdere qualche iso per strada.

In effetti 100 iso suonano pochini... Io mi ricordo però che a 160 iso la TXP in HC-110 con sviluppo N ci arrivava, darei una controllata.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda paolob74 » 02/09/2013, 22:18

Effettivamente ho visto degli oggetti volanti sopra casa mia... Aspetta a sganciare la bomba...

Per il discorso del fumo devo dire che sono passato ai sigari, la pipa in estate scalda troppo...

La stesso test fatto a iso 125 mi dava una zona I a 0,05... Non va bene...

Per scrupolo faccio i test due volte, sono pazzo.

Tengo le pellicole al gelo, può essere questo il problema?

Il discorso di usare la trix era per guadagnare un poco di sensibilità confronto alla fp4 che uso normalmente ed espongo a iso 80 come N.

Ma così guadagno ben poco.

Faccio qualche prova col neofin? Che dici?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11606
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda Silverprint » 03/09/2013, 12:55

Ciap Paolo,

Riflettendoci.
Se con 4' hai già uno sviluppo N e la densità che sale decisa sulle zone alte e quindi il rivelatore ben lontano da cedere per esaurimento, direi che potresti provare diluendo di più. Con tempi sui 4' io cercherei N-2 o anche N-3 in modo da avere N intorno ai 7/8' e quindi proverei una diluizione di circa il 50% superiore, passare cioè da 1+49 ad 1+74 o giù di li...
Se poi però anche dando più tempo ed aumentando la diluizione lo sfruttamento della sensibilità rimanesse così basso, proverei un altro rivelatore.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9264
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda chromemax » 03/09/2013, 13:03

Paolo ma perché proprio Tri-X 320 e HC-110?
Poi mi passi i dati che provo anch'io?
Grazie



Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda paolob74 » 03/09/2013, 15:46

Paolo ma perché proprio Tri-X 320 e HC-110?
Poi mi passi i dati che provo anch'io?
Grazie


E' una coppia che ha consigliato Mr Calabresi... Lo conosco e mi fido...

Appena possibile faccio due prove con 4ml di HC e 296 di acqua...

Mi hanno sorpreso davvero le alte luci, sembra una Neopan!

I dati che ho scritto nel post sopra sono tutti quelli disponibili, frutto di un test doppio di sicurezza.

Appena disponibili le densità della seconda prova le posto sul forum.

Ho due densitometri, uno comprato per errore e danno la medesima misurazione con scarto di 0,01-0,02 quindi penso precisi.



Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda paolob74 » 03/09/2013, 21:59

Perché avevi in mente altri sviluppi Diego?

Ho in casa diversi brodi pronti...

Fammi sapere che provo



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9264
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda chromemax » 03/09/2013, 23:49

Perché avevi in mente altri sviluppi Diego?

No no :)) :)) :)) E' che era un accoppiata molto apprezzata e molto usata dai paesaggisti americani... insomma pieno Ansel Adams photographing way, pensavo volessi emulare quello stile :) .
Non ho consigli da darti su quella pellicola, io la uso per i ritratti sviluppata col DK-50 1+1, anche se sarebbe molto meglio usarlo stock e rigenerato di brutto per avere un po' di risviluppo fisico, come dice anche silverprint, ma non riesco ad avere un tale volume di scatti,



Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda paolob74 » 16/09/2013, 8:37

I miei test procedono con difficoltà... :((

E' mia abitudine individuare la zona N-2 poi procedere con sviluppi (anche 10) con incrementi di un minuto.

Ho faticosamente trovato la zona N-1 a iso 80 con 5 minuti di sviluppo 4ml + 296 H2O.

ZONA I 0,12
ZONA IX 1,17

Per trovare la zona N-2 sono sceso di un minuto ma ho trovato una precipitazione totale di tutte le zone.

ZONA I 0,6
ZONA X 1,0

E' possibile che lo sviluppo a 24 gradi sia molto energico e gli incrementi di un minuto siano troppo aggressivi?

Forse meglio regolarsi su 30 secondi o 15?

Non ne esco più... :((



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11606
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Esiste sono una sensibilità e sviluppo giusto?

Messaggioda Silverprint » 16/09/2013, 10:34

Ciao Paolo!

Le variazioni di tempo dovrebbero essere percentuali. Un minuto di variazione su un tempo base di 4' è tanto (25%), su un tempo di 10' è pochino... ;) Io come base per fare i primi test uso una variazione di circa il 20%.

L'accoppiata almeno fatta così (Jobo, 24°C), secondo me, non funziona perché 80 iso sono troppo pochi da una Tri-X. Io cambierei rivelatore, salvo provare a vedere cosa succede cambiando metodo di sviluppo, cioè facendole a mano.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti