Agfa Ortho 25

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

MarcoLeoncino

Re: Agfa Ortho 25

Messaggioda MarcoLeoncino » 31/03/2013, 21:07

La scansione di questa pellicola è qualcosa di veramente complicato, il supporto è azzurro e come dici tu è molto denso.
Proviamo a fare i provini e a fare altre prove: in realtà questa pellicola era già bobinata in un rullino e non so se era conservata bene.
Ho una bobina tenuta in freezer, forse quella si è mantenuta meglio (la TP esposta conservata in freezer ed esposta a 25 era buona...).
Ma almeno ho un punto di partenza con questo sviluppo, col Rodinal avevo troppa paura di non tirare fuori nemmeno un grigio.



Advertisement
Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4694
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Agfa Ortho 25

Messaggioda impressionando » 31/03/2013, 21:33

Il fatto è che è come esporre delle Velvia, non è assimilabile a un docile negativo BN..... se sbagli di poco si vede. Per questo sarà facile trovare in un rullo da 36 foto ottime e foto da buttare. Per fare prove leggi con attenzione luci e ombre a appuntati le letture (sistematicità).

Altra ricetta che funzia
Rodinal 1+150 per 18minuti....
1litro di brodo per rullo da 36
agitato come sopra.

Comunque prova a stampare almeno i provini.



Avatar utente
lidelmike
appassionato
Messaggi: 24
Iscritto il: 19/07/2013, 8:53
Reputation:

Re: Agfa Ortho 25

Messaggioda lidelmike » 05/09/2013, 9:37

Salve mi collego a questa discussione, ho recuperato alcune lastre 10x15 cm. Non avendo un banco ottico pensavo di usarle in camera oscura per fare alcune stampe da negativo. Non essendo sensibile al rosso non dovrei avere problemi con la lampada rossa giusto? Per lo sviluppo avevo pensato ad uno sviluppo carta per ottenere stampe al tratto e il ordinal 1+100 per una maggiore tonalità di grigio. Consigli in merito? Grazie



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9266
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Agfa Ortho 25

Messaggioda chromemax » 05/09/2013, 10:58

Non essendo sensibile al rosso non dovrei avere problemi con la lampada rossa giusto?

Si ma la sensibilità è molto più alta di quella della carta, quindi luce rossa ma molto bassa.

avevo pensato ad uno sviluppo carta per ottenere stampe al tratto

Non credo che si riesca ad ottenere una resa al tratto con un solo passaggio usando lo sviluppo per carta, imho ci vuole uno sviluppo lith e tanta tanta attenzione all'esposizione.



Advertisement
Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4694
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Agfa Ortho 25

Messaggioda impressionando » 05/09/2013, 13:44

lidelmike io fossi in te le manderei a qualcuno che possa far godere un banco ottico con quella roba ;)
Usate così al 99% le butti tutte prima di cavarci qualcosa.
Per la luce rossa poi serve un tipo particolare..... il filtro Ilford per il DL15 dovrebbe essere il 906 (se ben ricordo) rosso intensissimo quasi nero, Riassumendo è buoi totale. Con la lampada rossa puoi dare un'occhio ma non lavorarci.



Avatar utente
lidelmike
appassionato
Messaggi: 24
Iscritto il: 19/07/2013, 8:53
Reputation:

Re: Agfa Ortho 25

Messaggioda lidelmike » 16/09/2013, 15:33

Le lastre in realtà sono 13x18, io proverei a venderle a qualcuno solo che non saprei a chi e a quanto.........





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 1 ospite