Quattro chiacchiere sulle contax g

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
alebasta
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/09/2013, 13:07
Reputation:
Località: Milano
Contatta:

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da alebasta »

luibargi ha scritto: Bé ci sarebbe da tirare avanti questa discussione per chilometri sul tipo di Lezioni di fotografia dato che hai tirato in ballo la street.
Volevo dire che, a meno che tu non faccia primissimi piani o stia ricercando particolari sfocati, si punta e si scatta. Stop.
L'esposizione si misura una volta per tutte e non la si tocca (se non cambia la luce) per la MaF si usa l'iperfocale e non si tocca una volta regolata, quindi: punta, un'occhiata all'inquadratura (questi li devi fare anche con la digitale) e scatta. Come rapidità freghi qualsiasi digitale....
Tu avresti grandemente ragione, non foss'altro che per poveretti come me l'iperfocale è ancora un pò ostica da mettere in pratica...presume valutazioni di distanza "a occhio" che io ancora sbaglio... :(


“If you're not prepared to be wrong, you'll never come up with anything original.”
Sir Ken Robinson

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
daniel.cava
guru
Messaggi: 328
Iscritto il: 23/07/2012, 12:38
Reputation:
Località: Parma

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da daniel.cava »

Alebasta,a me questo articolo ha aiutato,magari può servirti :):
http://www.nadir.it/tecnica/IPERFOCALE_PDC.htm

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12183
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da Silverprint »

Ciao Alebasta,
alebasta ha scritto:... per poveretti come me l'iperfocale è ancora un po' ostica da mettere in pratica... presume valutazioni di distanza "a occhio" che io ancora sbaglio...
Mica l'ho capita... perché pensi di dover valutare le distanze a occhio?
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
daniel.cava
guru
Messaggi: 328
Iscritto il: 23/07/2012, 12:38
Reputation:
Località: Parma

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da daniel.cava »

E anche questo può essere molto utile:
http://tomchuk.com/misc/rf/

Avatar utente
Walter
guru
Messaggi: 456
Iscritto il: 11/04/2010, 10:06
Reputation:
Località: Firenze

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da Walter »

Tutte le cose che si leggono sulla Contax G mi avevano sempre tenuto lontano da questa macchina, in particolare il sistema della maf.
Alla fine ho deciso di prenderla comunque e devo dire che il sistema AF non è quel disastro che molti dicono.
Sicuramente non è in grado di seguire una Sula in picchiata ma è decisamente molto più veloce del mio occhio e comunque veloce per il tipo di macchina. Almeno sulla mia G2 si è rivelato preciso e costante.
Secondo me è davvero un bell'oggetto, divertente da usare e con ottiche di tutto rispetto.
Il mirino se paragonato a Leica è un pochino triste, ma serve giusto per l'inquadratura.
La maf manuale è decisamente... strana. In pratica il telemetro elettronico della G pre-misura la distanza per poi focheggiare solo al momento dello scatto..... tanto vale andare in AF.

Avatar utente
alebasta
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/09/2013, 13:07
Reputation:
Località: Milano
Contatta:

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da alebasta »

Silverprint ha scritto:Ciao Alebasta,
alebasta ha scritto:... per poveretti come me l'iperfocale è ancora un po' ostica da mettere in pratica... presume valutazioni di distanza "a occhio" che io ancora sbaglio...
Mica l'ho capita... perché pensi di dover valutare le distanze a occhio?
Faccio fatica a capire se una persona è a 3/5/7 metri da me o quanto!
“If you're not prepared to be wrong, you'll never come up with anything original.”
Sir Ken Robinson

Avatar utente
alebasta
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/09/2013, 13:07
Reputation:
Località: Milano
Contatta:

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da alebasta »

daniel.cava ha scritto:Alebasta,a me questo articolo ha aiutato,magari può servirti :):
http://www.nadir.it/tecnica/IPERFOCALE_PDC.htm
Ottimo grazie! :)
“If you're not prepared to be wrong, you'll never come up with anything original.”
Sir Ken Robinson

Avatar utente
daniel.cava
guru
Messaggi: 328
Iscritto il: 23/07/2012, 12:38
Reputation:
Località: Parma

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da daniel.cava »

Ma l'iperfocale si calcola usando il valore del diaframma impostato,del circolo di confusione e della lunghezza focale dell'obbiettivo.Ad esempio l'iperfocale di un 40 mm ad f8 è di 7 m,quindi avrai a fuoco ciò che va da 3.5 m ad infinito.

luibargi
guru
Messaggi: 446
Iscritto il: 14/02/2012, 22:56
Reputation:
Località: Città di Castello

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da luibargi »

Walter ha scritto:T...... e devo dire che il sistema AF non è quel disastro che molti dicono.
Sicuramente non è in grado di seguire una Sula in picchiata ma è decisamente molto più veloce del mio occhio e comunque veloce per il tipo di macchina. Almeno sulla mia G2 si è rivelato preciso e costante.
Bé giusto per dare un'idea, questa è la sequenza della partenza di una gara di corsa con asini in Africa
http://www.flickr.com/photos/luibargi/8 ... 2776959338
http://www.flickr.com/photos/luibargi/8 ... 2776959338
http://www.flickr.com/photos/luibargi/8 ... 2776959338
http://www.flickr.com/photos/luibargi/8 ... 2776959338
http://www.flickr.com/photos/luibargi/8 ... 2776959338
scattate con modalità CF (messa a fuoco continua) con una G2.
In realtà le foto sono sei ma ho scartato la prima perché sono partiti alla seconda foto; forse ce ne stava dentro anche un'altra ma mi sembrava che l'asino mi venisse addosso e mi sono tuffato da una parte.
In tutto saranno passati tre-quattro secondi e le foto sono tutte a fuoco.
OK, niente a che vedere con una digitale ma per una compatta che deve trascinarsi la pellicola la velocità è di tutto rispetto.

Avatar utente
alebasta
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/09/2013, 13:07
Reputation:
Località: Milano
Contatta:

Re: Quattro chiacchiere sulle contax g

Messaggio da alebasta »

daniel.cava ha scritto:Ma l'iperfocale si calcola usando il valore del diaframma impostato,del circolo di confusione e della lunghezza focale dell'obbiettivo.Ad esempio l'iperfocale di un 40 mm ad f8 è di 7 m,quindi avrai a fuoco ciò che va da 3.5 m ad infinito.
Infatti, è qui che casca l'asino (io): se sono 3,5m o 5 o 4,2 ho difficoltà a distinguere. Quando ho provato ho sbagliato, purtroppo... :(
“If you're not prepared to be wrong, you'll never come up with anything original.”
Sir Ken Robinson

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi