Led

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
gergio
guru
Messaggi: 793
Iscritto il: 14/03/2013, 16:57
Reputation:

Re: Led

Messaggioda gergio » 14/12/2013, 10:36

La temperatura colore e' un modo abbastanza approssimato di definire il "colore" di una luce; quello che interessa e' lo spettro. Lo spettro di un filamento a tungsteno e' circa questo:
Immagine
Quello di un led dipende dal colore del led; quelli bianchi hanno uno spettro circa come questo:
Immagine
in cui vediamo che c'e' un picco molto marcato nel blu, che da' l'aspetto tipico di luce fredda.

Esistono dei led, cosiddetti RGB che sono formati da 3 led, uno rosso, uno verde ed uno blu, assemblati fisicamente molto vicini gli uni agli altri. Se "accendiamo" solo il rosso vedremo solo il rosso, se accendiamo il verde e il blu vediamo un colore intermedio, se li accendiamo tutti e tre vedremo il bianco. Si possono accendere, con diverse tecniche, i vari led con intensita' differenti cosi' da avere diversi colori, ovvero diversi spettri; ad esempio se da' fastidio il picco blu, possiamo ridurre il blu. In questo modo si possono avere tanti spettri di emissione quante diverse variazioni di intensita' dei vari led si possono attuare, e si puo' fare in modo da avere uno spettro che approssimi quello del tungsteno.
Quando mettiamo un filtro MG, quello che facciamo e' variare lo spettro, ovvero attenuare determinate frequenze (colori).
Quindi volendo avere una fonte di luce corrispondente, ad esempio, alla gradazione 3.5 basta regolare le diverse intensita' dei 3 led in modo che ci diano uno spettro simile a quello desiderato (tungsteno + filtro 3.5).

Allora quello che possiamo fare e' prendere un led RGB, collegarlo ad un controller che ne regoli le intensita' (lo si puo' fare ad esempio digitalmente in PWM con Arduino), ed avere la luce con gradazione di contrasto a piacere.
C'e' solo da fare una taratura iniziale, per fare in modo che il colore della luce sia quello desiderato, tramite un confronto con la luce del tungsteno + filtro MG. Bisognerebbe confrontare lo spettro del led rispetto a quello del tungsteno + filtro MG e variare le intensita' fino a trovare quella giusta. Il confronto lo si puo' fare con uno spettrometro (ma chi ne ha uno?) o forse con una fotocamera digitale, stando attenti a esporre sempre allo stesso modo e analizzando il colore tramite un comune istogramma.

I vantaggi di un sistema cosi' fatto sono tanti: con un timer/colore opportuno si puo' settare la gradazione, tempo di esposizione, si puo' premere un pulsantino per avere la sola luce rossa senza usare il filtro rosso, e la gradazione puo' essere con step a piacere.

Si possono mettere tanti led al posto della lampadina a tungsteno in modo da avere un testa a colori additiva con luce condensata, usabile per il BN e per il colore; oppure i led possono essere inseriti al posto del condensatore per avere la luce diffusa e stampare in BN o colore.

Bisogna solo vedere quanto lo spettro dei tre led differisce dallo spettro che normalmente usiamo (tungsteno, alogene, etc.)



Advertisement
Avatar utente
Floriano Menapace
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 15/11/2013, 9:20
Reputation:

Re: Led

Messaggioda Floriano Menapace » 14/12/2013, 11:12

Ottimo! Grazie per la minuziosa spiegazione, ma mi chiedo: possibile che non ci sia stato qualcuno che ha costruito un sistema come lo descrivi? Io sono totalmente sprovveduto tecnicamente, ma sembrerebbe esserci un aggiornamento e un adeguamento alla tecnologia di oggi che risolverebbe un sacco di problemi anche economici ed ecologici. C'è qualche tecnico in grado di produrre a un prezzo ragionevole un apparecchiatura simile? Altrimenti è meglio fare una scorta di 100 lampadine e non pensarci più per i prossimi 100 anni.
Sarebbe interessante provarci e magari riunire gli interessati per produrre un'apparecchiatura simile. :-bd
Ancora grazie, Floriano :-h



Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 661
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Re: Led

Messaggioda Luca Ghedini » 14/12/2013, 11:14

Un sistema del genere, infilato al posto dei condensatori del 138, come la sua luce fredda, sarebbe un sogno...


Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Avatar utente
JacopoCh
esperto
Messaggi: 144
Iscritto il: 10/11/2011, 10:17
Reputation:
Località: Nettuno (RM)

Re: Led

Messaggioda JacopoCh » 14/12/2013, 11:31

Sul sito che ho linkato prima c'è qualcosa... Io ci capisco poco, magari voi che ci capite... immaginando liberamente penso sia possibile con un sistema simile anche compensare i fattori di filtratura per ottenere a diversi gradi tempi uguali senza dover fare un provino scalare per grado... sbaglio?

Inviato dal mio Z120 utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
gergio
guru
Messaggi: 793
Iscritto il: 14/03/2013, 16:57
Reputation:

Re: Led

Messaggioda gergio » 14/12/2013, 11:49

Non lo so se esiste un sistema del genere, c'ho pensato ieri quando ho comprato una striscia a led colorati per l'albero di Natale, ma appena ho un po' di tempo lo metto sul mio Eurogon. Dovrei essere in grado di fare tutto, l'unica cosa che non so e' se effettivamente lo spettro dei led sia simile a quello delle tungsteno per cio' che riguarda la stampa, ovvero se ci sono differenze per la resa dei toni/contrasti tra i due sistemi.
Il tungsteno lo si usa da anni (cento anni?) e' stato piu' che rodato e perfezionato, e pertanto e' una garanzia usarlo, il led e' un'incognita, pertanto se uno non ci trova divertimento a costruire un'oggetto del genere rischia di perdere tempo.
Sebbene me la cavo col fai da te, purtroppo non sono un bravo stampatore e forse, una volta realizzato, non riuscirei nemmeno a capire se ci sono differenze o meno.




Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 661
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Re: Led

Messaggioda Luca Ghedini » 14/12/2013, 12:10



Ho il 138, ho il sistema a luce fredda, non so fare nulla che non sia avvitare una lampadina e capisco a stento l'inglese.
Qualcuno lo faccia e io pago!
:) :)


Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Avatar utente
iz7nct
guru
Messaggi: 512
Iscritto il: 11/04/2011, 16:10
Reputation:
Località: Nardò-LE

Re: Led

Messaggioda iz7nct » 14/12/2013, 12:31

Ottima spiegazione gergio.

Ma c'è un particolare che non hai considerato, come lavorano le carte a contrasto variabile? Semplicemente, la maggior parte, hanno 2 strati di gelatina, uno sensibile alla luce verde, l'altro alla luce blue, quindi basta montare dei led verdi e blue regolare le intensità dell'uno e dell'altro colore per avere una testa multigrade e non usare più i filtri MG.

Problema dei Led: uniformità della luce. Il grosso sta proprio nel posizionare e diffondere in modo uniforma la luce emessa dai diodi senza incorrere nell'effetto a puntini.

Io ci sto lavorando.

Ciao!
Tony!



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11639
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Led

Messaggioda Silverprint » 14/12/2013, 18:29

Tony... ci hanno preceduto. :)

Guarda qui.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
iz7nct
guru
Messaggi: 512
Iscritto il: 11/04/2011, 16:10
Reputation:
Località: Nardò-LE

Re: Led

Messaggioda iz7nct » 14/12/2013, 18:37

:-B ma per usarla dei avere l'iphones!
per il design dovrebbe essere quello :D





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti