Hasselblad SWC

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Domenico
guru
Messaggi: 445
Iscritto il: 19/04/2011, 19:51
Reputation:

Hasselblad SWC

Messaggioda Domenico » 19/12/2013, 21:15

Per il mio quarantesimo compleanno stavo pensando ad una mezza follia (economica s'intende): una Hasselblad SWC, che accompagnerebbe la mia Rolleicord Vb corredata con il suo 75. Sarebbero una bella coppia, credo.

Ora, ho letto un po' di articoli in rete, ma mi sono sorti alcuni dubbi:
- il mirino esterno è davvero usabile o si va un po' a stima nell'inquadratura?
- a detta di tutti la resa è stratosferica, ma quale modello dovrei cercare considerando che la userei praticamente solo in b/n?
- che filtri monta? Dedicati?

Grazie e ciao
Domenico



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11687
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda Silverprint » 19/12/2013, 21:31

Bella lente.

Quella che ho usato io, vecchiotta, aveva un mirino adeguato. Per i casi in cui occorra molta precisione si dovrebbe trovare, non troppo difficilmente credo, anche lo schermo di messa a fuoco da mettere al posto del dorso.

Il limite della macchina, secondo me, è l'assenza di decentramento verticale. L'ottica è molto grandangolare e nelle inquadrature c'è sempre un monte di inutile "pavimento" e, di solito, è un ottica da usarsi in bolla perfetta.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5721
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda -Sandro- » 19/12/2013, 21:37

Io ho una SWC del 73 come quella di Marco Cavina nella prima foto di questo suo articolo:

http://www.marcocavina.com/articoli_fot ... 00_pag.htm

Dove ti spiega tutto quello che vorrai sapere.

Circa la resa del biogon è veramente stratosferica, ti indico solo un aneddoto al riguardo.

L'anno scorso ero su una terrazza panoramica a genova, per fotografare una vista della città. Non mi sono accorto che un gabbiano era entrato nell'inquadratura, l'ho visto poi sul negativo. Quando ho ingrandito la stampa sono rimasto pietrificato nel vedere che la parte inferiore dell'ala del gabbiano mostrava la punta delle remiganti di colore nero, tipica connotazione del gabbiano reale adulto. Allora ho misurato la lunghezza del gabbiano sul negativo: 0.6mm. Sapendo che l'apertura del alare del gabbiano reale adulto è di circa 1,40mt, fai tu i conti.
Credo sia sufficiente per comprendere cosa sia il biogon. Poi non ti parlerò della correzione estrema di questo progetto, che ha portato la NASA a sceglierlo per le foto sulla luna.
Il mirino è scomodo ma funziona e nel modello che ho io puoi intraguardare la bolla tramite un piccolo prisma affiancato al mirino, in modo da controllare la verticalità del piano focale che è condizione essenziale per l'assenza di distorsioni prospettiche.
Ultima cosa: non è una focale da usare tutti i giorni, pena la banalità degli scatti grandangolari, come ultimamente spopola tra gli sprovveduti.

Edit: io ti consiglio il modello C per gli stessi motivi per cui me lo ha consigliato Cavina:

- I vetri del biogon C sono conformi al progetto originale di Bertele, mentre in quelli successivi, per via dell'eliminazione del piombo, è stato ricalcolato il progetto ottico.
- La scala della profondità di campo è molto più estesa e permette una migliore gestione dell'iperfocale e della messa a fuoco a stima.
- La bolla è sul corpo macchina, intraguardata da un prisma, mentre sulle successive è dentro al mirino e può risentire in precisione del gioco o della deformazione della slitta accessori.
- C'è l'autoscatto che sui modelli successivi manca.
- La scala con indici mobili dell'iperfocale che nei modelli successivi manca, è una figata.
- Esteticamente è più bella.
- Unico neo: per montare il dorso polaroid devi smontare l'attacco treppiede.
Ultima modifica di -Sandro- il 21/12/2013, 23:34, modificato 4 volte in totale.



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4776
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda impressionando » 19/12/2013, 22:06

http://www.photo4u.it/viewtopic.php?t=554940&postdays=0&postorder=asc&highlight=hasselblad+swc&start=0
C'è stato un periodo che faceva parte dle corredo standard.....
.....non me la sentivo di lasciarla a casa. Poi mi sono convertito al minimalismo e le scelte cerco di farle a casa.
Io ho la SWC/M con ottica tipo CF..... con mirino ultimo tipo... quello quadrato.
Spesso la uso senza mirino..... è più utile la bolla del mirino.
E' un apparecchio strano..... non da soddisfazioni durante lo scatto.....
...il rumore fa schifo.
...lo scatto fa schifo
...l'inquadrare fa schifo
...il mirino è pressapochista
...la MaF è a stima.....
Le soddisfazioni vengono alla visione degli scatti..... manco sembrano fatti con un grandangolo spinto. Pure lo sfuocato, ridicolo parlarne per un 38 su MF, è unico. Il dettaglio è stratosferico ma ciò che lascia basiti è la naturalezza di questa incisione.....
C'è chi dice che il 43 su Mam7 se la gioca..... balle, se la gioca come distorsione e come incisione (al centro) ma per il resto il Biogon è un capolavoro ineguagliato.



Advertisement
Avatar utente
.Leo.
guru
Messaggi: 556
Iscritto il: 23/08/2012, 18:15
Reputation:
Località: Livorno

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda .Leo. » 20/12/2013, 0:42

Ci muoio sopra a questa macchina e non sai come vorrei averla anche soltanto 15 giorni a febbraio... mi mangio le mani!

~x(



Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda PIERPAOLO » 20/12/2013, 8:16

anni fa ne feci un articolo su Reflex, e la definii l'unica macchina che vorrei su un'isola deserta; compagna di viaggio ai Poli, e nelle giungle del Madagascar, rappresenta nella sua essenzialità la perfezione di due grandi marchi, la meccanica Hasselblad e la genialità dei grandangoli Zeiss

Pierpaolo

----
che si faccia b/n o Velvia non ha importanza, perchè la resa è sempre impressionante, sui filtri andrei cauto perchè l'ottica è molto satura, specie la CF



Avatar utente
Esaurito
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 20/03/2013, 21:26
Reputation:
Località: Caltanissetta/Palermo

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda Esaurito » 20/12/2013, 9:48

Ma insomma!!! C'è gente qui che cerca di tenere a bada la scimmia, abbiate rispetto!!! Che diamine!!!! Questi giovani di oggi.... :D



Avatar utente
giofex
guru
Messaggi: 1376
Iscritto il: 22/08/2012, 10:33
Reputation:
Località: BRESCIA
Contatta:

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda giofex » 20/12/2013, 11:59

Esaurito ha scritto:Ma insomma!!! C'è gente qui che cerca di tenere a bada la scimmia, abbiate rispetto!!! Che diamine!!!! Questi giovani di oggi.... :D


Quoto in pieno!!;)


ciao

Giorgio

Avatar utente
Domenico
guru
Messaggi: 445
Iscritto il: 19/04/2011, 19:51
Reputation:

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda Domenico » 20/12/2013, 19:09

Grazie per le risposte e per i link, molto utili davvero.

Pierpaolo, sarei curioso di leggere quell'articolo, è reperibile da qualche parte?

Ciao



Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Hasselblad SWC

Messaggioda PIERPAOLO » 20/12/2013, 21:11

l'articolo sulla SWC è DEL GENNAIO 2001

Questi comunque gli articoli da me pubblicati su Reflex relativi al sistema Hasselblad, da chiedere eventualmente come arretrati

DATA CAMERA LUNARE – MARZO 2000
SWC – GENNAIO 2001
1000 F – FEBBRAIO 2003
DISTAGON 60mm – FEBBRAIO 2004
IL CUBO DI VICTOR – OTTOBRE 2007
DISTAGON 50 – APRILE 2009
SERIE 2000+ 110/2 - APRILE 2010
MAKRO 120/4 – MARZO 2011
XPAN – NOVEMBRE 2012
----
il prossimo articolo sarà nel 2014 sul 250 SuperAchromat

Pierpaolo





  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti