luci ritratto studio.

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Carmensito
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 29/11/2013, 23:14
Reputation:

luci ritratto studio.

Messaggioda Carmensito » 01/03/2014, 13:24

Ciao,

per illuminare il volto è sufficente una luce led da 105w?
Nel mio caso ne coprerei 2 da mettere ai lati, da utilizzare con Ilford HP5...


Carmelo



Advertisement
Avatar utente
zioAlex
superstar
Messaggi: 2037
Iscritto il: 14/07/2011, 15:26
Reputation:
Località: Albano Laziale (rm)

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda zioAlex » 01/03/2014, 14:11

Ciao carmelo....
Per un ritratto le luci migliori dovrebbero esser diffuse...
Cmq 150w a led sono più che sufficienti che ovviamente sono correlate alla sensibilità della pellicola, mi é capitato di fare dei ritratti con una semplice lampada a filamento forse 60/75 watt e una pellicola con una sensibilità inferiore alla tua, cmq potresti anche fare delle prove dirette prima di caricare la pellicola..
Magari una lampadina meno potente potrebbe esserti utile, mettendola + vicina al soggetto, per illuminare solo una parte del soggetto (es. il viso) e il resto tenuto leggermente in ombra... :)


Nikon F4 Nikon F80
Nikkor-Q Auto f.135/2.8 Sigma 28/70 2.8
I.F.F. Eurogon con testa colori sottrattiva
**************
nokia C7

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9407
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda chromemax » 01/03/2014, 14:45

Che led è?



Avatar utente
Carmensito
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 29/11/2013, 23:14
Reputation:

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda Carmensito » 01/03/2014, 14:52

chromemax ha scritto:Che led è?



Bescor LED-95DK2 Dual LED Light Kit

Daylight Balanced: 6,500K

probabilmnte le utilizzerò con un diffusore se la luce sarà troppo dura.

Leggendo in giro consigliano addirittura 500w.

Avete consigli su illuminazioni migliori di quelle che ho trovato oppure modi per migliorare la qualità della luce senza l'ausilio del flash?



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9407
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda chromemax » 01/03/2014, 15:24

Si in effetti non dovrebbe essere molto luminosa come fonte ma col ritratto in primo piano, le luci si possono posizionare piuttsto vicine al soggetto. I pannelli mi sembrano troppo piccoli per riuscire ad illuminare anche una mezza figura senza doverli allontanare molto dal sogetto, ma allora la luce che arriva diventa poca.
Controlla bene le ombre, quel tipo di apparecchi di illuminazione con gli array di led fanno delle ombre piuttosto brutte e sfaccettate; la situazione migliora applicando dei diffusori ma il flusso luminoso decade vistosamente.
Imho, visto il prezzo, potresti anche buttarti sul fai dai te, in rete ci sono molte proposte usando lampade a basso consumo e riflettori ricavati da piatti in alluminio per il forno e robe del genere, ma fatti aiutare da un elettricista per i collegamenti.



Avatar utente
zioAlex
superstar
Messaggi: 2037
Iscritto il: 14/07/2011, 15:26
Reputation:
Località: Albano Laziale (rm)

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda zioAlex » 01/03/2014, 16:27

su "tutti fotografi" di marzo c'é una recenzione su luce led, il Manfrotto Flood Spectra Professional, ha una potenza di 550 lux e permette di regolare sia la temperatura di colore sia la potenza, é interessante... :)


Nikon F4 Nikon F80
Nikkor-Q Auto f.135/2.8 Sigma 28/70 2.8
I.F.F. Eurogon con testa colori sottrattiva
**************
nokia C7

Avatar utente
Marinaio
esperto
Messaggi: 209
Iscritto il: 10/02/2014, 13:53
Reputation:

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda Marinaio » 01/03/2014, 17:20

La domanda e' molto generica, dipende dallo schema di luce e da tipo di ritratto che vuoi fare. Per avere una luce morbida sul viso non conta tanto la potenza ma la grandezza della fonte luminosa e la sua distanza dal volto, per questo si usano i softbox o dei diffusori. 150W sono pochissimi da mettere dietro un softbox e i pannelli per la conformazione della sorgente luminosa non sono adatti a riempire bene altri diffusori.
In uno studio e' molto meglio usare una monotorcia dotata di lampada pilota che occasionalmente puo' essere usata per scattare con la luce continua, quelle buone hanno alogene da 250W.


Gian Luca Perris

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9407
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda chromemax » 01/03/2014, 18:19

Carmensito ha messo in ballo un budget di 200€, non 3000 :)
I pannelli sono abbastanza piccoli (30x20cm ca) e poco versatili, non so se il costo vale la candela



Avatar utente
Marinaio
esperto
Messaggi: 209
Iscritto il: 10/02/2014, 13:53
Reputation:

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda Marinaio » 01/03/2014, 18:54

Hai ragione Chromemax, pero' se si vuole fare ritratti in studio spendere soldi in pannelli a led e' la cosa piu' costosa in assoluto perche' purtroppo sono soldi buttati. Allora e' meglio prendere dei flash a slitta manuali, dei trigger manuali e dei piccoli softbox. Con 200 euro si puo' iniziare a fare qualcosa con 3 punti luce, non sono monotorce ma almeno si ha un po' di controllo sulla luce anche in intensita' a seconda della direzione.
Imho pero' se si vuole allestire uno studio per scattare foto alle persone tutti i soldi spesi in luci diverse dalle monotorce sono soldi buttati e prima o poi si e' frustrati e ci si pente della spesa.

P.S. Non ci vogliono 3.000 euro per cominciare, un buon kit di due torce si trova intorno a 4-500 Euro e all'inizio si puo' integrare con i flash a slitta se se ne hanno.


Gian Luca Perris

Avatar utente
Marinaio
esperto
Messaggi: 209
Iscritto il: 10/02/2014, 13:53
Reputation:

Re: luci ritratto studio.

Messaggioda Marinaio » 01/03/2014, 18:58

Ecco l'esempio di un ottimo kit per cominciare che comprende stativi, trigger e ombrelli.
https://www.calumetphoto.co.uk/product/ ... 4717UKCAN/

Glli ombrelli non sono il massimo per la direzionalita' pero' permettono di sperimentare gia' tanto. I trigger sono per canon o nikon ma con un piccolo intervento sul circuito della slitta li si puo' trasformare in standard. Esistono poi gli Yongnuo 603 che costano pochissimo e sono molto versatili sia come trigger che come scatto remoto.
Ultima modifica di Marinaio il 01/03/2014, 23:17, modificato 1 volta in totale.


Gian Luca Perris



  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti