universi paralleli

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Silver01
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 10/08/2014, 15:23
Reputation:

Re: universi paralleli

Messaggioda Silver01 » 13/10/2014, 9:38

graic ha scritto:Paralleli ...... NO ........ senno' non si incontrano.

paralleli nel senso che ad oggi i due mondi rimangono sostanzialmente separati. Campanilismo fotografico :) :) :)
In questo video vedo più che altro il tentativo di sfruttare le potenzialità di entrambi i metodi (ce ne sono altri ma rari...)
a me è piaciuta la "filosofia" del discorso. :)

qui altre info... Bologna non è poi così lontana da dove abito. Chissà che riesca ad iscrivermi a qualche corso. :)

http://www.studiofineart.it/



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9258
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: universi paralleli

Messaggioda chromemax » 13/10/2014, 10:59

Dcanalogue ha scritto:Probabilmente c'è un misunderstanding... Giulio dice esattamente il contrario.... Afferma che la stampa argentica è l'unica di cui sia provata (realmente) la durata... :)

E mi sa che Giulio si sbaglia

Dcanalogue ha scritto:Per il resto, è solo una questione "filosofica" (dalla luce...alla luce).... ed ognuno se la vede come gli pare..... ;)

Basta che non ci si mettano di mezzo discorsi di superiorità qualitativa; torno a ripetere che non vedo un motivo logico/qualitativo di dover stampare un file digitale con un ingranditore se non il tentaivo/necessità di dare una "nobiltà" artigianale e di materiale ad un sistema di ripresa/stampa che viene percepito come non averla... quando le capacità di pre-press degli operatori PS verranno riconosciute come valore "artigianale" e si infilerà argento colloidale negli inchiostri forse questa necessità verrà meno. Non è qestione di filosofia ma di affari.



Avatar utente
Aleksej6
guru
Messaggi: 472
Iscritto il: 14/12/2012, 17:09
Reputation:
Località: Ceriale (SV)
Contatta:

Re: universi paralleli

Messaggioda Aleksej6 » 13/10/2014, 11:12

Io sono contrario alle tecniche miste digitale/analogico, e sono anche contrario al principio per cui: "ciò che conta è il contenuto, non il modo in cui viene prodotto", principio che è smentito per lo meno da tutta l'arte da un secolo a questa parte, molto comodo ai digitalisti per sostenere la validità del proprio lavoro. Invero, ritengo che il modo in cui si produce sia fondamentale, oggi come oggi, per discernere la buona dalla cattiva arte, arte che appunto è soprattutto anche una pratica di produzione. Quindi non vedo neppure la differenza tra 'veri artisti' che prescindono dal modo di produzione, e 'cattivi artisti' che esaltano l'artigianalità di certi passaggi. Questa è una mentalità mainstream, dettata da certe élite culturali che, in qualche modo, devono giustificare la vendita di prodotti che si allontanano molto dall'idea tradizionale di fotografia.



Gionny
guru
Messaggi: 613
Iscritto il: 07/03/2013, 19:04
Reputation:

...

Messaggioda Gionny » 13/10/2014, 11:14

...
Ultima modifica di Gionny il 10/01/2018, 0:22, modificato 2 volte in totale.



Advertisement
Gionny
guru
Messaggi: 613
Iscritto il: 07/03/2013, 19:04
Reputation:

...

Messaggioda Gionny » 13/10/2014, 11:27

...
Ultima modifica di Gionny il 10/01/2018, 0:21, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Bludiprua
esperto
Messaggi: 148
Iscritto il: 30/08/2013, 15:14
Reputation:
Località: Padova

Re: universi paralleli

Messaggioda Bludiprua » 13/10/2014, 11:48

Posso dire una banalità?
Dal video io mica ho capito nulla sul come stampa su carta un file digitale... ripete molte volte il concetto del 13x18 ma mica ho capito come ci arriva...
Boh, segreti immagino per creare "atmosfera"...



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5633
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: universi paralleli

Messaggioda -Sandro- » 13/10/2014, 12:01

Gionny ha scritto:
Un pittore un tempo doveva prodursi i colori da solo, oggi li compra in tubetto, e nessuno se ne vergogna. Uno scultore un tempo doveva lavorare di scalpello, oggi usa utensili elettrici, e nessuno se ne vergogna. Se invece pensiamo al bronzo, in mezzo c'è sempre stata una fonderia a produrre il pezzo finale, e nessuno se ne vergogna.
Idealizzare la fotografia come "tradizionale" implica il totale rifiuto alle innovazioni tecniche, mentre LA Fotografia è un fenomeno in continuo divenire che si è nutrito di innovazioni, altrimenti saremmo ancora ad usare lastre di metallo e bitume di Giudea e non la TMax 400. In qualche modo è viva, non uccidiamola relegandola al termine "tradizionale".


Vedi, questi sono solo luoghi comuni.

Il fatto è che tu non stampi, schyter-redivivo non stampa. Non avete il metro di paragone per giudicare una qualità superiore e vi infiammate perché qualcuno ha proposto un avvitatore cinese che risparmia lavoro.

Come fate a spezzare queste improbabili lance a favore di chi è interessato a vendere i suoi elettro-trabiccoli?

PRIMA si deve sapere di cosa si stia parlando, POI eventualmente si può dire la propria. Diversamente, come al solito, sono solo chiacchere vuote.



Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1031
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: universi paralleli

Messaggioda fabriziog » 13/10/2014, 12:37

Inizio ad essere un pò stufo di questi attacchi personali. Spiegatemi cosa centrano con la fotografia.
Penso che siamo tra persone adulte che riescono a riconoscere quando discutere di temi inerenti al forum e quando invece hanno come obiettivo quello di attaccare la persona che scrive in toto. Ricordo che le persone qui oltre che a discutere di fotografia hanno anche una vita reale, che in pochissima casi conosciamo e non sappiamo come sono. Per cui attacare qualcuno personalmente significa attaccarlo in toto, anche per quello che fa al di fuori di qui. Non mi sembra un comportamento corretto tra persone educate ed adulte.



Avatar utente
andreaborx
fotografo
Messaggi: 42
Iscritto il: 28/02/2014, 11:56
Reputation:
Località: Vignola

Re: universi paralleli

Messaggioda andreaborx » 13/10/2014, 13:05

Ci sono andato quest'estate in negozio da lui, affittando la camera oscura perchè dovevo fare delle stampe urgenti.. E lì ho visto questo "digi-ingranditore".
Ho anche scambiato, con piacere, qualche chiacchiera con l'inventore. Sicuramente la cosa ha riscosso interesse, visto che è finita o finirà a breve anche in alcune riviste fotografiche; e non discuto, anzi apprezzo la cultura e la tecnica fotografica del fotografo; però boh, non sono riuscito a farmi un'idea precisa di quanto possa essere rivoluzionaria o migliore una simile invenzione, e di quanto invece sia solo un'invenzione ben riuscita, ma fine a se stessa..
Non so se mi sono spiegato..



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5633
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: universi paralleli

Messaggioda -Sandro- » 13/10/2014, 13:19

fabdort ha scritto:Inizio ad essere un pò stufo di questi attacchi personali. Spiegatemi cosa centrano con la fotografia.
Penso che siamo tra persone adulte che riescono a riconoscere quando discutere di temi inerenti al forum e quando invece hanno come obiettivo quello di attaccare la persona che scrive in toto. Ricordo che le persone qui oltre che a discutere di fotografia hanno anche una vita reale, che in pochissima casi conosciamo e non sappiamo come sono. Per cui attacare qualcuno personalmente significa attaccarlo in toto, anche per quello che fa al di fuori di qui. Non mi sembra un comportamento corretto tra persone educate ed adulte.


Guarda caro, non c'è proprio nessun attacco personale, forse hai capito male.

Sto dicendo solo che che se non si ha l'esperienza per giudicare un procedimento è inutile pontificarci sopra esprimendosi soltanto con luoghi comuni.
E non ti permetto di darmi del maleducato.

Detto questo mi sono rotto le palle di tutto questo buonismo, e dell'aria fritta che trascina con sé.

Bye bye.





  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti