Pagina 1 di 1

previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 14:39
da franny71
ciao a tutti voi, vorrei aprire questo 3d proprio a causa dei risultati non sempre ottimi che ho con la fotografia B/N.
spesso mi capita di vedere-scattare un'immagine che a colori vedo benissimo, ma che una volta sviluppata da rullo non mi soddisfa, vuoi per mancanza di mezzitoni, ma anche per poco contrasto oppure per via di neri poco profondi.
il bianconero si fonda sulla lettura della luminanza dei vari colori, ho letto in tal senso parecchia roba, ma proprio non mi ci riesce di avere risultati degni e ripetibili.
spessissimo mi capita il colpo di c.ulo, ma preferirei qualcosa di più "pensato".
vi chiedo:
avete un modo per approcciare a questo aspetto?
oltre al sistema zonale, che trovo di difficile interpretazione sul 35 mm. c'è qualcosa che non so?
ho utilizzato esposimetri esterni, ma il risultato non cambia, ho sempre esposizioni corrette, ma che mi danno una serie di sfumature di grigio e quasi nulla sul nero e sul bianco.
a voi le risposte, ringraziandovi in anticipo.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 15:16
da Willy985
Anche a me capita a volte. Spesso sbaglio io che per scattare di fretta dimentico che l'esposimetro "pensa" in grigio medio! :p Altre volte è come dici tu, la visione a colori non rispecchia quella in bianco e nero. Credo che una delle soluzioni siano i filtri di contrasto, quello giallo già magari ti può dare una visione più vicina a quella che avevi immaginato. :)

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 17:14
da franny71
grazie per aver detto la tua willy...
il fatto che l'esposimetro mi dia una lettura del grigio medio è una delle ragioni, e non credo di poter migliorare i miei scatti con un filtro colorato.
per mia incapacità spesso il risultato di quello che penso debba essere impressionato su pellicola non è ciò che realmente poi si impressiona.
ogni volta che mi concentro su un particolare della composizione, pensando alla scala tonale che andrà ad abbracciare, poi mi ritrovo con un piattume di grigi che "smosciano" perfino me che da quello scatto dovrei tirar fuori già in partenza qualcosa di buono.
ieri ho preso uno scatto digitale, l'ho convertito in B/N e con le sole curve ed i livelli l'ho portato a ciò che avrei voluto.
ecco, io vorrei riuscire a regolare curve e livelli in fase di scatto/sviluppo anche in analogico.
e credo che un modo ci sia, tutto sta a capirlo.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 18:14
da guarrellam
[quote="franny71"]grazie per aver detto la tua willy...

ecco, io vorrei riuscire a regolare curve e livelli in fase di scatto/sviluppo anche in analogico.
[quote]

Franco,hai dimenticato una parte fondamentale della catena,la stampa.
In 2a analisi,il 35mm ha dei limiti "fisici",che non ti porterebbero,
a mettere in pratica,il sistema zonale.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 18:19
da franny71
@guarellam:
si, ho già detto che il SZ non si riesce ad applicare bene sul 35mm, ma magari c'è qualche altro sistema che io non conosco, e una dritta, un indirizzo mi farebbe comodo.
la stampa è per me il maggior cruccio, purtroppo non ho spazio e mi sono preso uno scanner per pellicola con cui visualizzare a video, per poi portare in stampa presso uno stampatore quello che è per me il meglio.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 18:34
da Silverprint
franny71 ha scritto:....
Per mia incapacità spesso il risultato di quello che penso debba essere impressionato su pellicola non è ciò che realmente poi si impressiona. Ogni volta che mi concentro su un particolare della composizione, pensando alla scala tonale che andrà ad abbracciare, poi mi ritrovo con un piattume di grigi che "smosciano" ...
Un domanda fondamentale prima di tutto: cosa stai valutando, stampe da te fatte, stampe fatte da altri, scansioni o il negativo?
franny71 ha scritto:Ieri ho preso uno scatto digitale, l'ho convertito in B/N e con le sole curve ed i livelli l'ho portato a ciò che avrei voluto. Ecco, io vorrei riuscire a regolare curve e livelli in fase di scatto/sviluppo anche in analogico.
e credo che un modo ci sia, tutto sta a capirlo.
Certo che c'è il modo. È quel che si con variazioni d'esposizione e sviluppo e poi di interpretazione della stampa.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 18:40
da franny71
andrea, mi posso solo limitare alla visualizzazione a schermo dei miei scatti scansionati con plustek 7400.
per ora brancolo un pò nel buio, in fase di scatto mi pare tutto giusto.
sinceramente non saprei dove ritoccare la mia modalità di scatto, questo perchè quello che conosco l'ho già messo in pratica.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 18:49
da guarrellam
Franco,sei propio sicuro di non poter fare spazio,alla stampa?
Io stampo in bagno,è vivo in una casa piccola.
Il fatto è che magari,i tuoi negativi sono perfetti,
ma al momento di passarli allo scanner,questo,ti sballa tutti i valori........
oppure portando a stampare fuori(stampa tradizionale o digitale?)
lo stampatore,interpreti il tuo negativo,a piacere........

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 18:58
da Silverprint
franny71 ha scritto:... mi posso solo limitare alla visualizzazione a schermo dei miei scatti scansionati con plustek 7400.
per ora brancolo un pò nel buio, in fase di scatto mi pare tutto giusto.
LA SCANSIONE È COSA DIVERSISSIMA DALLA STAMPA! :D
Quello di cui al momento non sei soddisfatto sono le scansioni... Lavora bene sull'anteprima e poi aggiustale con PS.

Valutare il negativo ad occhio è molto difficile e senza molta esperienza di stampa (anche con) si sbaglia molto facilmente.
Che i negativi alla vista appaiano morbidi e grigini di solito non è cattivo segno.

PS... col 35mm si può benissimo usare il S.Z. l'ho fatto per anni. Se ora non lo faccio è solo perché non ho più neanche una 35!

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 19:03
da franny71
guarrellam ha scritto:Franco,sei propio sicuro di non poter fare spazio,alla stampa?
Io stampo in bagno,è vivo in una casa piccola.
Il fatto è che magari,i tuoi negativi sono perfetti,
ma al momento di passarli allo scanner,questo,ti sballa tutti i valori........
oppure portando a stampare fuori(stampa tradizionale o digitale?)
lo stampatore,interpreti il tuo negativo,a piacere........
mi sa che lo stampatore bravo dovrei averlo trovato, per la stampa in casa per il momento è out.
@andrea
si, lo so che posso sistemarmela in PS, ho pure provato e i risultati mi piacciono molto, ma è la stessa cosa?
chissà, forse col tempo riuscirò anche a stampare...

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 19:11
da Silverprint
È difficile dirlo.
Insomma dovrei almeno vedere i negativi, meglio sarebbe provare a stamparne un po'.
Potrebbero essere buoni, o anche no.

Molto spannometricamente: per la valutazione ad occhio se vi è dettaglio sufficiente nelle ombre sono esposti bene (ma attenzione che le densità minime la carta non le legge e lo scanner invece potrebbe), se le alte luci non sono troppo dense (ci si deve vedere attraverso lo sviluppo è ok (di nuovo attenzione che lo scanner potrebbe vederci attraverso e la carta da stampa no).
Di solito la maggior parte delle persone sbaglia un po' l'esposizione, ma sbaglia molto lo sviluppo (troppo contrastato).

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 19:18
da franny71
...il contrasto elevato è una mia prerogativa... insieme al sovrasviluppo! :D
andrea, non ho ancora l'esperienza necessaria per valutare un negativo, men che meno ne avrei in fase di stampa.
credevo ci fosse un qualche trick che potesse aiutarmi, ma credo che l'unico modo sia quello di mangiare un pò di pellicola e poi trarre le mie valutazioni.
tutto questo nella speranza di poter stampare prima o poi.
ho parecchio timore reverenziale nei confronti dello stampatore che mi hai consigliato, non vorrei far brutte figure con negativi non all'altezza. :ymblushing:

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 19:23
da Silverprint
Mallevati!!!

Pensi che i cosidetti professionisti arrivino li tutti precisi precisi... ?

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 23/01/2012, 19:30
da franny71
Silverprint ha scritto:Mallevati!!!

Pensi che i cosidetti professionisti arrivino li tutti precisi precisi... ?
:)) :)) :))
sto scattando per avere più di un negativo valido da portare...
poi sicuramente qualche domanda da rompiballe partirà da sola al momento.... sbagliato! =))
spero di trovar presto lavoro, così mi faccio meno fisime...

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 10:05
da ryo
Ciao, da quello che mi par di capire, credo che il tuo problema sia un "non problema".
Lamenti una certa "mancanza di contrasto", ma la riscontri solo dall'osservazione del negativo o della scansione.
Il negativo ha una sua latitudine di posa (moolto ampia, normalmente, specie nel b&w e con emulsioni "standard") e, tranne nel caso di scene più che estreme o di tuoi errori megagalattici, tenderà sempre a presentarsi "equilibrato".
Quanto alla scansione, poi, non c'è nulla di meno obiettivo per la valutazione di un negativo. Anche in questo caso, infatti, il software tenderà a restituirti un compromesso che salvi capra e cavoli; quindi un'immagine piatta e ricca di dettagli, più che una contrastata e "appariscente".
E' proprio quello che avviene con le digitali che, nel file grezzo, mostrano un'immagine molto piatta, salvo poi crearne una, in formato differente, più "pronta". Con l'elaborazione del file grezzo digitale, o con la stampa del negativo, si interviene, contrastando (diciamo così), per decidere cosa "mostrare" del file piatto o del negativo equilibrato iniziale.
Quanto al sistema zonale nel 35mm, anche io lo usavo. Certo, è quasi imperativo limitarsi alla prima fase, a meno di non fare un rullo intero dello stesso soggetto nelle medesime condizioni, ma tanto basta per ottenere grandi risultati (risultati previsti). I risultati da ricercare nel sistema zonale, in questo caso, a mio avviso, dovrebbero proprio essere quelli che hai; negativi "ben esposti", cioè ricchi di tutti i dettagli possibili. Con la stampa, poi, si andrà a ridurre il quantitativo di quei dettagli, ma è fondamentale che vi siano nel negativo.
In definitiva, quindi, non mi preoccuperei; quello che ottieni è normale (io credo, non potendolo osservare direttamente), e dimostra che stai anche lavorando bene in fase di scatto.
Quello che cerchi e che non trovi, ti manca perché non stampi o, comunque, perché non valuti il risultato alla fine della "catena produttiva" (stampato da altri, nel tuo caso).

Marcello

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 10:29
da franny71
potrebbe essere ryo, in scansione cerco di lasciare tutto a 0, per evitare di vedere ciò che non "ho visto"
come dici tu, mi manca una parte importante, la stampa...
vedo se riesco a spiegarmi meglio con delle immagini:
questa è l'originale:
casa.jpg
questa è una postelaborazione dello scatto, velocissima tra l'altro, di come lo vorrei:
casa2.jpg
come vedi non ho stravolto nulla, ma vorrei capire se certi risultati li posso ottenere in fase di esposizione, e se si, come procedere.
qui ho esposto sul peperoncino più basso, e tenete conto che il muro è bianco.

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 11:10
da ryo
In fase di scatto non puoi, a parità di condizioni.
La pellicola ha una sua latitudine di posa, così come la scena; non puoi "stringare" la cosa in ripresa, ma solo in stampa, quando puoi sceglierai cosa prediligere.
Tu che usi anche il digitale, dovresti sapere che puoi comprimere la gamma dinamica con l'adozione di appositi "profili". E' la stessa cosa anche per la pellicola, con la differenza che i profili, per la massima parte (tralasciando volutamente cose che potrebbero essere fatte in fase di sviluppo e che, a meno di casi particolari, a mio avviso, non hanno senso) li applichi in stampa. La digitale ti salva comunque il file grezzo e poi lo modifichi tu o (lei nel jpeg); pensa alla pellicola negativa in bianco e nero come al file grezzo digitale. La cosa sarebbe moolto diversa con le positive (dia), ma non è questo il tuo caso.
Per intenderci, nella prima foto "è contenuta" la seconda (passatemi la cosa).
Marcello

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 11:16
da Silverprint
:D

Cambiamenti di questo genere si fanno in un attimo...

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 14:55
da franny71
ryo ha scritto:In fase di scatto non puoi, a parità di condizioni.
La pellicola ha una sua latitudine di posa, così come la scena; non puoi "stringare" la cosa in ripresa, ma solo in stampa, quando puoi sceglierai cosa prediligere.
Tu che usi anche il digitale, dovresti sapere che puoi comprimere la gamma dinamica con l'adozione di appositi "profili". E' la stessa cosa anche per la pellicola, con la differenza che i profili, per la massima parte (tralasciando volutamente cose che potrebbero essere fatte in fase di sviluppo e che, a meno di casi particolari, a mio avviso, non hanno senso) li applichi in stampa. La digitale ti salva comunque il file grezzo e poi lo modifichi tu o (lei nel jpeg); pensa alla pellicola negativa in bianco e nero come al file grezzo digitale. La cosa sarebbe moolto diversa con le positive (dia), ma non è questo il tuo caso.
Per intenderci, nella prima foto "è contenuta" la seconda (passatemi la cosa).
Marcello
marcello, si vede che non stampo? :D
afferrato il concetto, mi rimane un unico dubbio...
cosa avrà voluto dire andreacon questa sua citazione? ;)
Cambiamenti di questo genere si fanno in un attimo...

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 15:14
da ryo
Dovresti chiederlo a lui...
comunque ho idea che volesse riferirsi alla stampa in camera oscura, dove modifiche come quelle che hai fatto vedere si possono ottenere con minime variazioni di contrasto, a parità di tutto il resto. Diciamo che è proprio il minimo sindacale che si può fare.
Penso che quando ti ritroverai sotto la luce di un ingranditore a giocare con i filtri di contrasto, ti si aprirà un mondo.
Marcello

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 15:27
da franny71
ryo ha scritto:Dovresti chiederlo a lui...
comunque ho idea che volesse riferirsi alla stampa in camera oscura, dove modifiche come quelle che hai fatto vedere si possono ottenere con minime variazioni di contrasto, a parità di tutto il resto. Diciamo che è proprio il minimo sindacale che si può fare.
Penso che quando ti ritroverai sotto la luce di un ingranditore a giocare con i filtri di contrasto, ti si aprirà un mondo.
Marcello
credo ci vorrà parecchio tempo allora... :(

Re: previsualizzazione in B/N

Inviato: 24/01/2012, 15:52
da Silverprint
:( ...........
.....................
............................
.....................................

Ma no!



:D

Un consigliuccio:

A Roma, poco lontano da te, ci sono diverse camere oscure "comunitarie" e anche un'ampia offerta di corsi (anche ben fatti, alcuni...). Non sono solo iniziative costose. Se ti capita fai un saltino da Ars-imago e chiedi, oltre alle cose che organizzano loro (con amore) sono ben informati.

Marcello ha detto bene. Sotto l'ingranditore si può fare molto.