Primissima prova pinhole/caffenol

Disussioni sulle tecniche alternative come l'infrarosso od il foro stenopeico

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
stefy89
appassionato
Messaggi: 3
Iscritto il: 13/07/2019, 22:15
Reputation:

Primissima prova pinhole/caffenol

Messaggio da stefy89 »

Ciao a tutti,

finalmente sono riuscita a costruire una pinhole con cartoncino e scattare una foto (considerate che non sono una fotografa e non ho mai sviluppato fotografie in vita mia). Ė stato veramente divertente ed emozionante :) La foto "per esserci c'è" (non credevo ai miei occhi!) però è particolarmente buia, e vorrei chiedere consiglio a chi è esperto su quale/i passaggi posso aver sbagliato.
Vi descrivo quindi quello che ho usato:
- foro stenopeico fatto con punta di un ago in una lamina rame/alluminio che dovrebbe servire per sbalzo
- carta fotografica positiva Ilford Harman
- ho cercato di evitare le infiltrazioni di luce, usando solo una luce rossa da bicicletta (per caricare la carta sono entrata nell'armadio, le comiche...)
- Ho "scattato" la foto dal mio balcone cercando di tenere molto ferma la pinhole e ho lasciato aperto l'otturatore per 60 secondi... Andando un po' a caso, ecco. Erano circa le 18.30/19.00, c'era ancora molta luce. Per costruire la pinhole, comunque, ho scaricato un template, seguendo questo video https://youtu.be/CDm1Mpixjuw
- Ho sviluppato con Caffenol - riuscendo a isolare dalla luce l'anticamera, nell'armadio non era proprio il caso - usando 45g caffè solubile (pesato), 20g vitamina C (pesata) e in teoria 24g di soda solvay, ma l'ho messa a occhio in un bicchiere, senza pesarla; 1 litro d'acqua a 26 gradi (avevo letto che dovevano essere 20 ma ero impaziente e l'ho tirata fuori dal frigo lo stesso...)
- Foto lasciata nel caffenol per 5 minuti
- L'ho sciacquata con acqua ma non corrente, versata da un contenitore sulla foto (forse non è sufficiente?)
- Infine, mancava il fissaggio... Siccome ci tenevo a fare questa prova con mezzi di facile reperibilità (e per non maneggiare/inalare da non esperta sostanze chimiche magari pericolose - già per la soda solvay sembrava che andassi a sostituire il sarcofago di Chernobyl)... Ho pensato al sale... Ne ho disciolti 300g in un litro d'acqua (un grande spreco di certo x_x) e ho lasciato la foto in contenitore foderato con nastro nero per 24 ore, scuotendo ogni tanto... L'ho recuperata proprio stamattina! Potrebbe aver funzionato? Altrimenti in quando tempo la foto svanisce?

Link alla foto:
https://imagizer.imageshack.com/img924/371/6fovmK.jpg

Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere :)



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 6157
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Primissima prova pinhole/caffenol

Messaggio da -Sandro- »

Per ottenere risultati certi, ripetibili e stabili nel tempo occorre fare le cose come si deve. Diversamente si prende, goliardicamente, quel che viene senza pretesa alcuna. Il sale non fissa. L'immagine col tempo sarà corrosa. Quindi se vuoi conservarla devi procurarti un fissaggio e fissarla. Non ci sono alternative eco-nomiche-logiche.

Avatar utente
stefy89
appassionato
Messaggi: 3
Iscritto il: 13/07/2019, 22:15
Reputation:

Re: Primissima prova pinhole/caffenol

Messaggio da stefy89 »

Grazie Sandro per il consiglio.

Per quanto riguarda il fatto che la foto sia buia (l'unica cosa che si vede bene è il balcone/tetto a sinistra) ho sbagliato tempo di esposizione? Cosa ne pensate?

Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 537
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Primissima prova pinhole/caffenol

Messaggio da 28zero »

stefy89 ha scritto:Grazie Sandro per il consiglio.

Per quanto riguarda il fatto che la foto sia buia (l'unica cosa che si vede bene è il balcone/tetto a sinistra) ho sbagliato tempo di esposizione? Cosa ne pensate?
In linea teorica dovrebbe valere la relazione: più luce=aree più chiare, meno luce=aree più scure. Quindi potrebbe essere sottoesposta. Certo, se non metti a punto una procedura di sviluppo corretta è anche difficile dirlo. Dopo che lo avrai fatto dovrai cercare il valore ISO della carta (sul bugiardino?, non so) e determinare il valore f corrispondente al foro che hai fatto (con delle prove di esposizione, immagino, in modo da poter usare un esposimetro.
Questo in linea di massima. Non conosco per niente questa carta per cui di più non saprei dirti, se non di cercare sul forum qualche discussione a riguardo.

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi