PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Discussioni sui vari accessori necessari in camera oscura (tank, termometri, marginatori, taglierine, focometri, timer, esposimetri, etc..)

Moderatore: isos1977

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda isos1977 » 26/03/2014, 16:24

elimatilde ha scritto: drum 2830 ( qulella per la carte ma ci stanno comode 2 lastre 8x10)


hai sviluppato 2 lastre? magari si sono sovrapposte? anche io per il 4x5" uso un drum che nasce per la carta, ma metto dentro una specie di separatore per evitare che si sovrappongano

:-h


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11625
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda Silverprint » 26/03/2014, 16:29

Ah... ora "vedo"

Che dire? Il colore è davvero così marroncino?

Oltre a quello che hanno detto Sandro e Stefano, verificherei che non ci sia stata una consistente sotto-esposizione e controllerei anche che il fix non sia avariato.

Il tempo di arresto è lungo, basta la metà, ma non è colpa sua.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
elimatilde
guru
Messaggi: 730
Iscritto il: 16/11/2012, 15:49
Reputation:

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda elimatilde » 26/03/2014, 18:12

Ciao
Sono marroncine poiche la luce del visore e gialla.
Ho controllato bene bene tutte le fasi, i negativi non si erano sovrapposti.
Mi è entrata luce nella tank :wall: :wall: :wall:
Ultimamente sono un po rinco..
Mi hanno dato il drun quello per il lift, ed io usando la cpe senza lift, ho pensato bene di usare il tappo della 2523 (quella per il 4x5) che ha stesso diametro, e distrattamente non mi ero accorto che senza perno portaspirale entra luce.
Adesso sostituisco i "bicchierini" che stanno attaccati al tappo, poi domani riprovo.
Va be la metto nelle esperienze da distrazione.
Grazie mille sempre molto disponibili.
Elia


.. Sbagliando s'impara....
........... Spero !!!!!....

Avatar utente
elimatilde
guru
Messaggi: 730
Iscritto il: 16/11/2012, 15:49
Reputation:

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda elimatilde » 29/03/2014, 17:27

Ciao
Oggi ho riprovato...
Scattato
sviluppato in tank Jobo per 6 minuti 20° prima velocità
rodinal 1+50 450 ml.
pellicola Whephota 100 esposta a 50 asa ( suggerimenti avuti da chi mi ha ceduto il banco e relativa carta/pellicola)
Per essere il primo sviluppo mi sembra onesto,
Poi ho stampato su carta Prestige bergger grado 2 con PQ universal (1+9) 2 minuti.
Sembra OK
Appena asciutte provo a postare una foto.
Grazie
= sono contento = :) :) :) :)
Grazie a tutti per i suggerimenti
Elia


.. Sbagliando s'impara....
........... Spero !!!!!....

Advertisement
anonymous1

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda anonymous1 » 16/04/2014, 11:40

Scusate ritiro su questo argomento.
Mi pare di capire che di solito i tempi a rotazione vanno diminuiti di circa il 20% rispetto a quelli in piccole tank giusto?
Ora perche la documentazione kodak invece di diminuirli quando parla di rotazione li aumenta?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11625
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda Silverprint » 16/04/2014, 11:45

Dove leggi tempi aumentati?

La riduzione del tempo in rotazione va verificata non è possibile dare percentuali fisse dato che entrano in gioco altri fattori oltre l'agitazione continua, come la ridotta quantità di chimico, il suo eventuale parziale esaurimento, il pre-bagno.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

anonymous1

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda anonymous1 » 16/04/2014, 12:22

Silverprint ha scritto:Dove leggi tempi aumentati?

La riduzione del tempo in rotazione va verificata non è possibile dare percentuali fisse dato che entrano in gioco altri fattori oltre l'agitazione continua, come la ridotta quantità di chimico, il suo eventuale parziale esaurimento, il pre-bagno.


Sulle pubblicazione kodak per alcuni rivelatori. Ovviamente parla solo di rivelatori kodak, chi ne usa altri si attacca al tram. Per cui ti invogliano ad usare i loro e fine



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11625
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda Silverprint » 16/04/2014, 13:11

foen85 ha scritto:Sulle pubblicazione kodak per alcuni rivelatori...

Me le citi?

Ho dato un occhiata rapida e ho notato tempi invariati... :)
Comunque riguardo i tempi bisogna sempre verificare a quale I.C. (indice di contrasto) siano riferiti.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

anonymous1

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda anonymous1 » 16/04/2014, 13:48

Silverprint ha scritto:
foen85 ha scritto:Sulle pubblicazione kodak per alcuni rivelatori...

Me le citi?

Ho dato un occhiata rapida e ho notato tempi invariati... :)
Comunque riguardo i tempi bisogna sempre verificare a quale I.C. (indice di contrasto) siano riferiti.


Riguardato siamo più o meno li come tempi.
Il fatto:

trix esposta a 250 asa, sviluppata per 4' 30'' sulla jobo a 20 gradi, con studional circa 1+31 e 400ml di prodotto per cui non credo problemi di esaurimento parziale.
Faccio molta fatica in stampa a luce diffusa: stampe tendenzialmente grigie, i bianchi (ero in una cava di roccia) sono sempre grigi. Sono arrivato al contrasto 4 ho buttato via fogli a palate.
Un mio compaesano presente su youtube direbbe "chissa che non me incazza eh...."
Leggendo le pubblicazioni kodak pero mi pare ci sia scritto tutto per filo e per segno se si usa tutta la catena kodak, tabelle, indici di contrasto, luce diffusa o concentrata insomma tutto.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11625
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: PRIMO SVILUPPO BN CON CPE2

Messaggioda Silverprint » 16/04/2014, 14:09

Il tempo usato è un po' breve, tendenzialmente adatto a situazioni di contrasto forte.

La faresti una foto ai negativi?
Possono esserci vari motivi a causare stampe "grigie".


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Accessori vari per camera oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti