Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11204
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda Silverprint » 23/12/2015, 1:28

Ciao Max,

Mi fa piacere essere utile. Grazie del bel feedback. :ymblushing:

Purtroppo non so proprio scrivere. Un conto è rispondere, tutt'altro mettersi di fronte alla pagina bianca. :D

Ora siamo a Bologna, se non altro è ben collegata.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
analogicoalbe
appassionato
Messaggi: 23
Iscritto il: 11/01/2016, 20:43
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda analogicoalbe » 13/01/2016, 18:17

Mi sono iscritto da un giorno o due e ho letto con molto interesse questo post e a breve incomincerò con i test (spero di riuscire).Ti ringrazio Andrea (posso darti del tu?) per quello che metti a disposizione, anche se è da anni che stampo (purtroppo con interruzioni molto lunghe) ahimè non sono mai riuscito a ottenere risultati soddisfacenti se non raramente :wall: ,probabilmente anzi certamente per mancanza di metodo e grazie a te e a questo forum spero di riuscire a crearmi un modus operandi che mi porti a realizzare se non ottime almeno buone stampe.Grazie ancora e complimenti per l'ottimo tutorial su youtube. :ymapplause:



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11204
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda Silverprint » 13/01/2016, 21:16

Prego. È un piacere essere utile. :)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
sciabecco
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 07/04/2017, 18:02
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda sciabecco » 10/04/2017, 2:39

..salve a tutti, è la prima volta che scrivo e spero di essere in argomento...ho eseguito il test carta-rivelatore con carta ILFORD MULTIGRADE IV RC DE LUXE sviluppata in AGFA PRINT NE temperatura 20°C diluizione 1+7 fissaggio AGFA FIX-AG ingranditore DURST 805 testa bianco e nero...alcune domande...

- il tempo di comparsa è di circa 7 secondi forse troppo breve come ho già letto; ottengo un fattore minimo di X7 con buona densità...dovrei aumentare il tempo di comparsa?...raddoppio la diluizione?

-ho letto che per trovare il fattore massimo sarebbero utili le scale della STOUFFER; io posseggo la 21 step 35mm e la 21 step 120...posso usarle?...che tempo di esposizione dare?

-nel cercare il fattore massimo ho osservato che le macchie da sovrasviluppo sono apparse in maniera evidente qualche giorno dopo l'asciugatura...è normale?...

grazie a tutti



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11204
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda Silverprint » 12/04/2017, 22:39

Ciao!

La MG IV da poca soddisfazione in questo test. Cambia poco.
Le macchie dovrebbero, nel caso appaiano, vedersi subito, quelle che vengono dopo potrebbero essere dovute ad altro.
Come fattore massimo puoi considerare quello che porta la carta a sviluppo completo, non c'è bisogno di arrivare ad avere macchie. Per es, se fattore 25 e 30 fossero uguali, si può tenere 25 come massimo.
Le scale Stouffer ad intervalli di 0,10 sono un po' grossolane per la stampa, ma quella da 0,05 non si trovano più... :(
Per utilizzarle dai esposizione sufficiente ad ottenere il nero (con i fattori bassi) sulle prime strisce.

Di solito il tempo minimo che dia uno sviluppo uniforme è di almeno un minuto, per cui per trovare il fattore minimo sarebbe utile avere un tempo di comparsa di 12"-15".


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
sciabecco
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 07/04/2017, 18:02
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda sciabecco » 13/04/2017, 5:58

...grazie della risposta. Avevo notato nella determinazione del fattore massimo pochissimo (eufemismo :( ) cambiamento fino a X40 quattro minuti e quaranta secondi...niente cambiamenti almeno a mia vista carta granitica è...le macchie le ho notate il giorno dopo da X32 in su, probabilmente scarso lavaggio...avevo acquistato le STOUFFER alcuni anni fa, pazienza preferisco fare dei bei provini scalari...per il tempo di comparsa userò la diluizione 1+14, spero di stare sui 14-15 sec...

grazie ancora della pazienza.



Avatar utente
Nicola C.
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 28/02/2015, 15:03
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda Nicola C. » 19/04/2017, 12:08

Ci sono in giro splendidi lavori privi di "neri" dalla Dmax elevata


Mi è venuta la curiosità, ma non riesco a capire che tipologia di stampe possa essere così.

Senza punti di nero pieno (dovuto alla scena in sede di scatto) ma con zone scure; quindi sviluppate a fondo con fattori alti per dare più peso alle ombre?
In questo caso, immagino, si evita qualche ritocco selettivo con filtro di contrasto duro aumentando il contrasto generale della stampa.

Oppure esposte bene sotto l'ingranditore e sviluppate con fattori bassi per un recupero tecnico delle zone d'ombra slavate dalla sottoesposizione in sede di scatto (quindi slitta il nero verso un grigio molto scuro)?
Quindi una foto complessivamente con del nero che magari paragonato con un'altra foto affianco, non è nero; mentre preso singolarmente dà l'idea di nero?

Non vorrei aggiungere antani come fosse antani visto che sembra una supercazzola, però mi è sorto questo dubbio...


Nicola

Avatar utente
Alessio SBAMMM
esperto
Messaggi: 151
Iscritto il: 14/05/2017, 21:53
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda Alessio SBAMMM » 30/06/2017, 18:10

Salve a TUTTI :-!
Mi accingo a eseguire il test con due tipi di carta diversi: ilford multigrade IVrc e Foma Fomabron rc.
Vorrei essere sicuro di procedere nel modo corretto.

-per il fattore minimo:
Prendo un foglio, lo metto sotto l'ingranditore, faccio un provino scalare (come tempi posso usare intervalli di 3 sec. o è troppo poco? Il diaframma è indifferente?) E sviluppo per il tempo consigliato a 20°(lo sviluppo deve essere fresco?).
Poi da asciutto cerco la dmax: la strisciolina che ha un solo lato visibile (perciò massimo annerimento della carta giusto?).
Poi prendo un altro foglio e faccio un altro provino scalare (il tempo minimo deve essere quello appena precendente alla dmax) con intervalli molto minori (30 sec?? O di più?).
Taglio il foglio in 4 strisce e poi sviluppo il tempo di comparsa x3, x3.5, x4 e x6.
Una volta asciutto controllo il foglio in controluce e vedo qual è il tempo minimo che da contemporaneamente un buon nero ed uno sviluppo uniforme (c'è qualche modo per riconoscerlo bene?)

-per il fattore massimo
Prendo un foglio, lo metto sotto l'ingranditore senza negativi, faccio un provino scalare, tenendo come tempo massimo il minimo tempo che mi da un buon nero, andando via via a diminuire sempre di più il tempo di esposizione della carta (che intervalli uso??) E lasciando l'ultimo gradino non esposto.
Taglio il foglio in striscioline (7/8) per poi svilupparle moltiplicando il tempo di comparsa per il fattore minimo fino a 20.
Il tempo massimo è quello che mi da un buon nero senza che sulla carta siano apparse macchie e/o velature sull'ultimo gradino bianco.

È corretto @
Avatar utente
Silverprint
?? Stasera posso rinchiudermi in camera oscura?? :ymdevil:
Una volta trovato il fattore minimo e quello massimo per lo sviluppo della carta devo fare una media??
Grazie!!



Avatar utente
sciabecco
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 07/04/2017, 18:02
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda sciabecco » 06/07/2017, 23:40

...in attesa della risposta di chi sa, ti dico la mia da neofita che ha fatto i tuoi stessi test non molto tempo fa...io ho utilizzato gli F-STOP partendo da intervalli di 1/3 di STOP cercando di centrare la Dmax con un tempo di circa 20 sec apertura media del diaframma e un'altezza tale che ti permetta poi di alzare o abbassare la testa alla bisogna. Poi ho cercato di restringere il campo fino 1/8 di STOP sempre sui 20 sec ( un 1/10 non sono riuscito colpa del mio Timer ). Trovata la Dmax, o meglio il tempo, lasciando tutto così come è, non ho usato le strisce come suggerito ma fogli interi, secondo me si vede meglio in controluce la presenza di aloni e ti risparmi la stampa di verifica intera. Se hai trovato ad esempio max densità per 19.3 sec esponi con intervallo di 3 sec ( ho fatto anche per 2 sec ma non sono riuscito a notare la differenza mea culpa ) in questo modo 13.3 16.3 19.3 22.3 25.3 28.3 . Sviluppi sempre freschi, tutto molto asciutto anzi ti consiglio di vederli il giorno dopo a mente fresca e occhi freschi. Il fattore minimo è ovviamente quello per cui non hai aloni... per il nero credo sia soggettivo, io con ILFORD multigrade IV politenata non avevo già aloni e un buon nero a X7 ma ho scelto il nero del X8. Cerca infine di non avere tempi di comparsa troppo brevi sennò diventa complicato. Spero di non aver detto troppe cappellate se è così chiedo venia...
Grazie e saluti

Fattore max prossimamente



Avatar utente
Mandelbrot
guru
Messaggi: 305
Iscritto il: 28/07/2015, 23:24
Reputation:

Re: Procedura di TEST dell'accoppiata CARTA - RIVELATORE

Messaggioda Mandelbrot » 16/04/2018, 22:21

Ciao,
ho letto il 3D che trovo molto interessante. Grazie.
La scala graduata che viene menzionata è un affare tipo questa?
Immagine

A dire il vero mica ho capito come si usa.
Si appoggia sul foglio e si espone?
Le dimensioni sono 4" x 5" (10.2 x 12.7 cm) e quindi se si appoggia direttamente sulla carta va ritagliata a misura per non sprecare carta?

Grazie
M





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti